La regular season si chiude sabato sera col derby con Bolzano

Trento, 26 marzo 2021

Dopo poco più di cinque mesi di partite, la regular season 2020/21 di Serie A3 Credem Banca sta per andare in archivio. Nell’imminente fine settimana le dodici squadre del Girone Bianco scenderanno in campo per l’ultima volta prima dell’avvio dei Play Off, che coinvolgeranno le prime dieci formazioni classificate. Per le ultime due, ovvero San Donà e Bolzano, la stagione si chiuderà invece in via definitiva già nel weekend. La squadra altoatesina sarà proprio l’avversario contro il quale se la dovrà vedere l’UniTrento Volley; il derby regionale dell’ultima giornata è programmato per sabato 27 marzo a Sanbapolis alle ore 18 e varrà solo per le statistiche, visto che non potrà regalare alcun miglioramento o peggioramento di posizione alle due contendenti, ormai certe del decimo e undicesimo posto.
Si tratterà, dunque, di una buona occasione per dare spazio agli atleti che hanno giocato meno nel corso della stagione e, nel caso della squadra trentina, di un’opportunità per preparare la sfida di esordio nei Play Off promozione, che prendono il via nel weekend di Pasqua, con il turno dei sedicesimi di finale che vedrà gli universitari affrontare la settima classificata, la cui identità è ancora incerta. Prata, Montecchio Maggiore e Portomaggiore sono infatti appaiate a quota 32 punti ed occupano le posizioni comprese fra la sesta e l’ottava, una delle quali permetterà di evitare il turno preliminare della post-season, al quale invece sono già certe di prendere parte UniTrento Volley e Torino, che se la vedranno contro due di queste tre. Nell’ultima giornata il Prata sarà ospite della capolista Motta di Livenza, che non ha più nulla da chiedere alla regular season, Portomaggiore ospiterà il fanalino di coda San Donà e Montecchio Maggiore ospiterà la stessa Torino, che, vincendo per 3-0, potrebbe agganciare i vicentini (e Prata o Portomaggiore, qualora sconfitte per 3-1 o 3-0), ma anche in quel caso non scalerebbe alcuna posizione in classifica a causa del proprio quoziente set.
L’UniTrento Volley arriva all’appuntamento con l’Avs Mosca Bruno Bolzano con l’auspicio di riuscire a riscattare la netta sconfitta patita all’andata; un match a senso unico, che regalò agli altoatesini uno dei quattro successi conquistati durante la regular season. Gli altri tre sono arrivati dalla sfida interna contro il San Donà (3-0), da quella esterna contro Torino (2-3) e da quella casalingo contro Fano (3-2).
Il fatto che la partita non possa incidere in alcun modo sulla classifica delle due contendenti e il turnover che comunque i due allenatori hanno operato nelle ultime giornate lasciano intendere che sabato a Sanbapolis potranno vedersi in azione sestetti piuttosto inediti. L’allenatore trentino Francesco Conci non potrà disporre per un paio di settimane di Alessandro Bristot, impegnato in un collegiale con la Nazionale Under 17 a Vibo Valentia, e almeno all’inizio non impiegherà i tre atleti che stanno smaltendo differenti problemi fisici, ovvero Coser, Cavasin e Marino; lo starting six potrebbe quindi vedere Depalma al palleggio, Magalini opposto, Pol e Bonatesta in banda, Acuti e uno fra Simoni e Dell’Osso al centro, Lambrini libero. L’Avs Bolzano, privo di  Dalmonte, dovrà scegliere un regista fra Maccabruni e Grassi, due centrali fra Bressan, Gasperi e l’ultimo arrivato Codato, in banda due fra Ostuzzi, Gallo e Polacco, mentre in contromano ci sarà Senoner.
“Si tratta di una partita che non potrà togliere o aggiungere nulla alla nostra regular season – spiega l’allenatore dell’UniTrento Volley Francesco Conci e che mi offrirà l’opportunità per dare spazio agli atleti che hanno visto meno il campo nel corso della stagione, anche se non dall’inizio. Sarà anche un test per verificare il nostro stato di forma in vista dell’esordio nei playoff”.
Arbitreranno l’incontro Paolo Scotti di Cremona e Davide Prati di Pavia. La gara si disputerà a porte chiuse e potrà essere seguita in diretta streaming gratuito sul sito www.legavolley.tv.

UniTrento Volley
Ufficio Stampa