La Sa.Ma. ci prova ma Motta ha la meglio

Sapevamo che andare a casa dei leoni di Motta e portare via punti non sarebbe stato facile, ma possiamo confermare che i nostri ragazzi si sarebbero meritati qualcosa di più dalla prestazione di ieri sera.

Come sempre partiamo dalle formazioni scese in campo. Coach Cruciani ha schierato la diagonale Marzola-Albergati, Nasari e Masotti in posto quattro, Quarta e Ferrari al centro e Benedicenti Libero. Per Coach Lorizio invece Alberini-Gamba, Mian e Saibene di banda, Luisetto e Arienti al centro e Battista libero.
I padroni di casa si portano subito in vantaggio all’inizio del primo set con un turno in battuta di Saibene che mette in difficoltà la ricezione dei gialloblu. La distanza prosegue per tutto il set (18-12). Alla fine ci prova Nasari con due ace di fila (4 per lui), ma non basta e la frazione finisce 25-21.
Cambia la storia per il secondo set che è stato sicuramente il più entusiasmante del match. Il gioco prosegue con un punto a punto che sembra infinito dove le due squadre si danno battaglia a suon di azioni lunghe e molto combattute. Il set dura ben 37 minuti e finisce 33-31 con un po’ di disappunto da parte dei gialloblu per la decisione del videocheck finale.

La terza frazione parte come la prima ma dalla metà in poi risulta decisamente più combattuta. La Sa.Ma. ci prova, il gioco è alla pari ma il servizio dei padroni di casa è più incisivo. Sapevamo benissimo che quella sarebbe stata la loro arma in più. Purtroppo la volontà non basta e il set finisce 25-22.

Prossimo appuntamento domenica a Portomaggiore dove assisteremo ad un altro importante scontro contro Porto Viro.

HRK Motta di Livenza – Sa.Ma. Portomaggiore 3-0 (25-21/33-31/25-22)
Sa.Ma. Portomaggiore: Nasari 13, Albergati 12, Ferrari 10, Masotti 6, Quarta 6, Marzola 1, Zanni 1, Benedicenti L, Bragatto, Ciccarelli, Gabrielli, Graziani ne.

HRK Motta di Livenza: Gamba 19, Saibene 12, Mian 11, Arienti 8, Luisetto 6, Alberini 5, Battista L, De Marchi, Scaltriti, Basso ne, Nardo ne, Pinali L2 ne, Tonello ne.