L’Allianz Powervolley Milano omaggia la Scala e fa bottino pieno contro Padova.

MILANO – La Powervolley celebra nel migliore dei modi la maglia che omaggia la Prima del Teatro alla Scala battendo Padova 3-1. Un successo fondamentale perché dopo due lunghi 3-2 (uno perso e uno vinto) arrivano di nuovo i tre punti che possono diventare molto preziosi in vista di un finale di girone d’andata tutt’altro che semplice con le trasferte di Modena e Taranto e la sfida casalinga contro Trento. Mvp del match è Thomas Jaeschke, autore di 18 punti e di un ottimo 55% in attacco su 31 tentativi.

Con Patry ancora fermo ai box per un affaticamento muscolare, la Powervolley inizia come contro Ravena con Porro-Romanò sulla diagonale principale. Completano il sestetto i soliti Jaeschke-Ishikawa, Piano-Chinenyeze e Pesaresi. Padova invece parte con Zimmermann al palleggio, Weber opposto, Bottolo-Loeppky in banda, Vitelli-Volpato al centro e libero Gottardo.

Milano comincia col piglio giusto, concreta in attacco e attenta in difesa. Pronti via ed è subito 5-1, un risultato che costringe coach Cuttini a chiamare time out. Al rientro in campo è sempre la Powervolley ad avere il controllo della gara e sarà così fino alla fine del set, fatta eccezione per un tentativo di ripresa di Padova che accorcia fino al 22-20 con un muro su Romanò. Piazza però ferma il gioco e negli ultimi scambi Milano torna a dominare fino al 25-21 messo a segno da Jaeschke.

Nel secondo parziale Padova inizia decisamente meglio sfruttando i tre ace consecutivi di Weber che consentono di allungare sul 4-6. Piazza chiama time out e lo farà anche poco dopo, sul 6-10, quando la situazione sembra essere sfuggita un po’ troppo di mano. Piano e compagni sono però bravi a rifarsi sotto sfruttando anche qualche imprecisione degli ospiti. Il pareggio arriva a quota 12, il sorpasso sull’azione successiva con un pallonetto di Jaeschke. Lo strappo decisivo lo fa la Powervolley nel finale, portandosi dal 19-18 al 22-18. Il punto conclusivo lo sigla ancora Jaeschke con un mani out (25-21).

Il terzo set è tutto in favore dei patavini: partenza sprint sull1-5, che diventa 4-10 con un ace di Bottolo che costringe Piazza a giocarsi di nuovo due time out già dai primi scambi. Questa volta però la reazione non c’è: Padova tocca il +8 sul 7-15 e chiude con lo stesso margine sul 17-25 sfruttando un muro di Vitelli su Jaeschke.

Nella quarta frazione Milano sfrutta un turno al servizio eccellente di Romanò (condito da due ace) per allungare sul 9-5. Piano e compagni sembrano controllare senza problemi fino al 13-8, poi Padova inizia a farsi sotto e agguanta il pareggio a quota 20. Il finale è punto a punto: chiude Ishikawa sul 26-24 al secondo tentativo.

 

Nicola Pesaresi (Allianz Powervolley Milano): “Era una partita difficile, contro una squadra che gioca un’ottima pallavolo e che forza molto il servizio. Siamo davvero contenti di aver portato a casa i tre punti davanti al nostro pubblico. La vittoria è stata fondamentale per lo scontro diretto per il settimo posto e anche in previsione delle partite molto impegnative prima della pausa natalizia dove affronteremo Trento e Modena (e Taranto, ndr)”.

 

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – KIOENE PADOVA 3-1 (25-21, 25-21, 17-25, 26-24)

 

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Chinenyeze 10, Daldello, Romanò 10, Maiocchi 2, Piano 8, Mosca 1, Ishikawa 11, Porro 4, Jaeschke 18, Pesaresi (L). Non entrati Staforini, Djokic. Allenatore Piazza.

KIOENE PADOVA: Bassanello (L), Gottardo (L), Loeppky 14, Schiro, Vitelli 12, Zoppellari, Volpato 3, Bottolo 14, Zimmermann 3, Canella 4, Weber 17, Petrov. Non entrati Guzzo, Crosato. Allenatore Cuttini.

Arbitri: Cappello, Canessa (Manzoni).

Durata partita: 108’ (27’, 27’, 23’, 31’).

Spettatori: 1.612 (impianto: Allianz Cloud, Milano).

MVP: Thomas Jaeschke (Allianz Powervolley Milano).