Il Pool Libertas torna alla vittoria espugnando Mondovì al tie-break

SYNERGY MONDOVI’ 2

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

(25-23, 22-25, 25-23, 20-25, 12-15)

SYNERGY MONDOVI’: Lusetti 1, Arinze Kelvin 27, Boscaini 17, Mazzon 15, Ceban 10, Catena 2, Raffa (L1), Camperi, Meschiari, Cianciotta 1, Fenoglio. N.E.: Gecchele. All: Denora Caporusso, 2° All: Mesturini (battute vincenti 2, battute sbagliate 13, muri 10).

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione 3, Motzo 32, Hanžić 13, Sette 15, Mazza 11, Copelli 13, Bortolini (L), Princi, Salvador, Trovò. NE: Pietroni, Rota. All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti , battute sbagliate , muri ).

 

Arbitri: Matteo Talento (Salerno) e Marco Pasin (Torino)

Addetto al videocheck: Ilaria Tersigni

 

Il Pool Libertas Cantù torna alla vittoria, e lo fa battendo al tie-break la Synergy Mondovì in una partita sofferta e sudata. Menzione speciale per i 32 punti con il 56% in attacco di un infermabile Matheus Motzo, e per l’eterno Manuel Coscione, capace di mandare in doppia cifra tutti i suoi attaccanti.

Coach Matteo Battocchio conferma la formazione delle ultime partite, con Manuel Coscione al palleggio, Matheus Motzo opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali, e Riccardo Bortolini libero. Coach Francesco Denora risponde con Matteo Lusetti in regia, Nwachukwu Arinze Kelvin opposto, Giuseppe Boscaini e Riccardo Mazzon in banda, , e Mattia Raffa libero.

Primo set che parte in equilibrio. Verso metà parziale la Synergy, aiutata anche da alcuni errori canturini, allunga (16-12). Il Pool Libertas, però, non molla, e con il turno al servizio di Motzo pareggia a quota 20. Cantù ribalta il risultato al terme di un parziale di 1-5 (21-22), ma Mondovì si affida a Kelvin Arinze (27 punti a fine match per lui) e chiude con un muro di Boscaini su Motzo (25-23).

Nel secondo set il Pool Libertas parte a razzo (2-9, 3-11). Poi qualcosa si blocca nel gioco dei canturini, la Synergy piazza un parziale di 6-1 e torna sotto, convincendo Coach Battocchio a fermare il gioco (9-12). Il parziale prosegue con Mondovì che quasi riesce nella rimonta (17-18), ma Hanžić e Mazza riportano Cantù in vantaggio. I padroni di casa non mollano e Mazzon segna il 22-23, con Coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out. Al rientro in campo Arinze Kelvin attacca in rete consegnando il parziale ai canturini (22-25).

Inizio terzo set in equilbrio, con tanti errori da entrambe le parti. Un muro di Ceban su Copelli confermato dal videochek chiude il parziale di 4-0 che lancia la Synergy (12-8). Mazzon è scatenato, e un muro di Lusetti su Sette manda Mondovì a +5, con Coach Battocchio che ferma il gioco (17-12). Al rientro in campo è Boscaini a mantenere il vantaggio per i padroni di casa, ma Motzo non ci sta e il suo turno al servizio permette al Pool Libertas di pareggiare a quota 21. Nel finale punto a punto la spuntano i piemontesi con un muro di Catena su Motzo (25-23).

Il primo strappo del quarto set è marcato Sette (6-8), ma Motzo non sta a guardare (9-12). Copelli, con un attacco e un muro su Meschiari, convince Coach Denora a fermare il gioco (11-15). Al rientro in campo il Pool Libertas continua a martellare da ogni posizione e il divario tra le squadre si allarga (12-18). Un muro di Motzo su Boscaini e Coach Denora chiama il suo secondo time-out (13-20). Sembra essere lo strappo decisivo, ma la Synergy non molla e prova a rientrare (18-23). Mazzon continua a martellare, e Coach Battocchio ferma tutto (20-24). Al rientro in campo Coscione mura Mazzon e manda la sfida al tie-break (20-25).

Nel quinto set il Pool Libertas parte a razzo, e Coach Denora ferma tutto (1-4). Al rientro in campo la Synergy torna sotto (6-7), ma un muro di Mazza su Arinze Kelvin e un attacco out di Boscaini convincono Coach Denora a chiamare il suo secondo time-out (7-10). Sembra essere lo strappo decisivo: Hanžić mette a terra la palla del 10-14, ma Arinze Kelvin martella e Coach Battocchio ferma il gioco (12-14). Al rientro in campo è lo stesso schiacciatore croato a consegnare set e match ai suoi (12-15).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “E’ una vittoria molto sofferta. Devo fare i complimenti ai ragazzi perché oggi ci siamo trovati ad un passo dalla terza sconfitta consecutiva. Va bene vedere le cose che vanno male, ma dobbiamo anche vedere le cose che vanno bene, la parte mezza piena del bicchiere. Loro lavorano molto sodo, abbiamo degli alti e dei bassi, e stiamo lavorando per migliorare. In questo momento stiamo avendo un periodo di difficoltà, ma ne usciremo con il lavoro come sempre”.