Si torna subito in campo: mercoledì a Bolzano il recupero dell’ultimo turno

Trento, 2 febbraio 2021

Il tour de force, al quale si sta sottoponendo l’UniTrento Volley in questa e nella prossima settimana per recuperare gli incontri rinviati nel periodo in cui la squadra era ferma per i casi di Coronavirus registrati nelle proprie fila, prevede nella serata di mercoledì (alle ore 20) l’impegno in casa dell’Avs Mosca Bruno Bolzano. Si tratta del derby regionale che il calendario del girone bianco di A3 Credem Banca aveva in origine posizionato nel giorno di Santo Stefano.
Una sfida fra due formazioni reduci da una sconfitta per 3-1, quella un po’ inattesa rimediata dalla squadra trentina domenica scorsa a San Donà di Piave e quella incassata dagli altoatesini sul difficile campo di Fano.
In un torneo nel quale non sono previste retrocessioni in serie B, nessuna delle due deve temere conseguenze irreparabili, ma occupare le ultime posizioni di classifica regala comunque sensazioni poco piacevoli che entrambi gli organici vorrebbero lasciare ad altri. L’UniTrento Volley in dicembre aveva cominciato un interessante percorso di crescita, suffragato da ottimi risultati (clamoroso il 3-1 di Motta di Livenza), per cui la sconfitta di domenica scorsa è suonata particolarmente stonata, mentre la squadra allenata da Donato Palano è in una fase in cui sa perfettamente che faticherà moltissimo a muovere la propria classifica, dato che da inizio 2021 deve anche fare a meno di quello che fino ad allora era stato indubbiamente il giocatore più produttivo, l’opposto greco Anastasios Aspiotis, realizzatore di 149 punti in 8 partite, che ha lasciato il team bolzanino.
Rispetto alla scorsa stagione, il settetto altoatesino è cambiato parecchio; sono rimasti al proprio posto solo il centrale Tiziano Bressan, cresciuto nel settore giovanile di Trentino Volley, e il libero Simone Brillo. Tutto il resto è stato rinnovato, partendo dal regista Filippo Maccabruni, giunto da Cisano Bergamasco, passando per i due schiacciatori Massimo Ostuzzi, l’anno scorso in panchina Brescia in A2 dopo due campionati nella fucina di Treviso, e Mirco Dalmonte, reduce da tre stagioni in serie B, e per l’altro centrale Gianmarco Gasperi, anch’egli prodotto del settore giovanile di Trentino Volley tornato in campo dopo un anno di stop. Nel ruolo di opposto, salutato Aspiotis, di solito gioca il bolzanino Joy Senoner.
“Affrontiamo una squadra che non sta attraversando un buon momento – spiega l’allenatore dell’UniTrento Volley Francesco Conci – , ma anche noi veniamo da un ko che ci ha fatto perdere molte certezze. Abbiamo vinto in casa della prima classifica e abbiamo perso in casa dell’ultima, quindi è evidente che molto dipende dal nostro rendimento; per questo mi aspetto un riscatto dai ragazzi, che ora devono riprendere lo slancio per risalire la china in classifica”.
Arbitreranno l’incontro di Bolzano, in programma presso la palestra delle Max Valier di via Sorrento, Piera Usai di Cagliari e Stefano Nava di Monza; la gara si disputerà al solito a porte chiuse e potrà essere seguita in diretta streaming su www.legavolley.tv.

UniTrento Volley
Ufficio Stampa