Tinet ingrana la quinta e si impone.. al quinto su S. Donà

La Tinet Prata ottiene la quinta vittoria consecutiva e dopo un giro sulle montagne russe si impone al tie break accorciando le distanze in classifica sugli uomini di Paolo Tofoli che ora precedono i gialloblù di una sola lunghezza. Decisiva la profondità della rosa affidata a Dante Boninfante. Il libero Andrea Rondoni MVP del match.

Eccellente primo set della Tinet che grazie alla qualità della fase break con battuta e muro/difesa sugli scudi porta a casa il primo set contro Volley Team Club. Boninfante manda in campo il sestetto con Mattia Boninfante in regia, Baldazzi a martellare da posto 2, Porro e Yordanov a ricevere ed attaccare, Katalan e Bortolozzo a presidiare il centro rete e Rondoni nelle vesti di libero. C’è equilibrio anche se S. Donà mantiene un paio di punti di vantaggio. Poi, dopo aver schiantato a terra il punto del 6-6 grazie anche ad una meravigliosa alzata ad una mano di Boninfante che lo lascia senza muro, sale in cattedra Alberto Baldazzi. Portatosi sulla linea del servizio semina il panico nella linea di ricezione veneziana. Il suo turno di battuta oltre a due punti diretti frutta un break decisivo di +6: 12-6. Cerca di accorciare il Volley Team: 14-10. Il muro di Prata fa bene il proprio lavoro e Boninfante tiene in temperatura tutti i propri attaccanti compresi i centrali. Bortolozzo e Katalan hanno percentuali elevatissime di realizzazione. Un muro di Luca Porro porta la contesa sul 20-14. Poi si susseguono gli errori in battuta da ambo le parti. Un primo tempo di Bortolozzo manda la Tinet a set point: 24-18. San Donà pasticcia nel successivo cambio palla e la palla di Vaskelis si spegne a mezza rete consegnando ai gialloblu il set per 25-18.

Raddoppio Tinet che piazza un altro bel 25-18. Si rivede il (bel) film del primo set. S. Donà mantiene il vantaggio fino al 3-5. Poi i Passerotti mettono in cascina un break di 5-0 con Yordanov sugli scudi: 8-5. La Tinet difende il possibile e anche l’impossibile costringendo gli attaccanti avversari a forzare i colpi. Il PalaPrata esplode quando Baldazzi la schianta a terra in contrattacco dopo una spettacolare alzata in salto del libero Rondoni. Katalan marca l’ace del 17-12 e costringe Coach Tofoli a chiamare time out. Prata continua a macinare gioco portandosi sul 20-13. Entra anche De Giovanni per sfruttare la propria insidiosa battuta salto float. San Donà prova a reagire sfruttando il centro rete con buoni risultati, ma la Tinet resta saldamente in controllo. Si ripete il cambio di seconda linea Pinarello/Porro. Il set point è dato da un muro su Garofalo: 24-17. Lo stesso schiacciatore annulla la prima possibilità di chiudere per Prata, ma poi andando in battuta fa l’errore che da il parziale ai Passerotti: 25-18.

La riapre il Volley Team che è bravo a non abbattersi quando pare che il match abbia preso un’inerzia favorevole alla Tinet. Solita partenza lanciata dei veneziani che raggiungono il 3-6 e costringono Boninfante a giocarsi il primo minuto di sospensione. Reazione gialloblù e solito incredibile turno di battuta di un indemoniato Baldazzi: 3 ace di fila e  12-7. A far da contraltare all’opposto ferrarese il palleggiatore ospite Bellucci che risponde con un turno di battuta altrettanto fastidioso che riapre i giochi e toglie certezze a Prata. Si arriva in parità sul 14-14. Yordanov si prende la scena con alcune giocate di classe in attacco. Gli risponde un ispirato Vaskelis. Alcune imprecisioni ed errori gialloblù riaprono la contesa e fanno balzare avanti il Volley Team: 19-21. La Tinet non riesce a riaprirla e subiscel’attacco del 22-25 di Garofalo

Si va al tie break, ma che incredibile girandola di emozioni nel quarto set. Un parziale che sembrava irrimediabilmente chiuso a favore di S. Donà sull’11-18 e che invece poteva portare i tre punti alla Tinet che ha avuto anche un match point. Coach Boninfante trova risorse e risposte importanti in panchina spedendo in campo De Giovanni in regia, Novello opposto e Bruno in posto 4 per cercare di raddrizzare la situazione. E il manipolo di subentranti riesce quasi nella missione raggiungendo un match point quando Bortolozzo mura Vaskelis per il 25-24. Garofalo riporta la parità. Vaskelis mura Yordanov e poi è sempre il muro sandonatese a chiuderla bloccando una combinazione centrale pratese: 25-27.

Esplode di gioia il PalaPrata dopo una partita pazza che la Tinet porta a casa dopo un infuocato tie break e allunga la serie vincente a cinque vittorie.

Nel quinto e decisivo set Boninfante lascia in campo Bruno e Novello. C’è tensione nell’aria. La Tinet cambia campo col vantaggio minimo: 8-7. Un paio di errori di Vaskelis danno ai gialloblù un prezioso break. Poi ci pensa il muro: prima Bortolozzo stoppa Garofalo e poi Porro blocca Vaskelis: 14-10. La chiude un ace di Boninfante. Una partita epica. E si replica subito mercoledì contro Torino.

TINET PRATA – VOLLEY TEAM CLUB SAN DONA’ 3-2

Tinet: Baldazzi 17, Katalan 14, Dal Col, Pinarello,Yordanov 14, M.Boninfante 3, Bruno 4, De Giovanni , Rondoni (L), Bortolozzo 12, Novello 5, Porro 15. All: D. Boninfante

Volley Team: Cherin, Andrei, Tuis, Merlo 13, Vaskelis 19, Zonta, Garofalo 15, Basso 8, Bragatto 8, Santi (L), Palmisano 1, Mondin (L), Bellucci 5, Mignano. All: Tofoli

Arbitri: Licchelli di Reggio Emilia e Sessolo di Treviso

Parziali: 25-18 / 25-18 / 22-25 / 25-27 / 15-10

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – 347.6853170 – press@voleyprata.it

CREDIT FOTOGRAFICO – Franco Moret (Primo Tempo di Mattia Boninfante per Matteo Bortolozzo)