Un giovane e talentuoso opposto per la Tinet: Marco Novello

L’opposto, classe 2002, proviene dal Volley Treviso e assieme a Mattia Boninfante ha costituito una diagonale di posto 2 di sicuro talento ed avvenire che ha sfiorato lo scudetto U19. Per lui anche la soddisfazione della chiamata in Nazionale U21 per il primo collegiale che porta ai Mondiali di categoria
“Sarà la mia prima esperienza in Serie A e sono deciso a dare il massimo impegno sempre. La mia caratteristica principale riguarda i colpi d’attacco, ma sono giovane e sicuramente devo migliorare in tutti gli aspetti del gioco e qui, credo, potrò farlo”

Altro tassello fondamentale per la Tinet della nuova stagione. Si è infatti riempita la casella di posto 2 con un attaccante di grande valore e futuribilità. Si tratta di Marco Novello, opposto di 1.98, nato il 10 ottobre 2002 e proveniente dalla Serie B di Volley Treviso. Novello ha condiviso quest’anno con Mattia Boninfante l’avventura che li ha portati ad un passo dallo scudetto U19, risultando molto continuo nei fondamentali d’attacco e vorrà riproporre la stessa diagonale anche in maglia gialloblù. Per lui oltre alla firma sul contratto anche un’ulteriore soddisfazione. Il Ct della Nazionale U21 Angiolino Frigoni ha appena convocato il neo pratese per un collegiale azzurro a Darfo Boario. L’obiettivo è quello di entrare a far parte del roster che affronterà i mondiali di categoria tra agosto e settembre

Dopo molti anni passati nel settore giovanile del Volley Treviso inizia per me un nuovo cammino con la società della Tinet Prata – racconta un entusiasta Novello –  Questa sarà la mia prima esperienza come giocatore di A3, posso solo immaginare cosa mi attenda, ma so che dovrò dare il massimo sempre e comunque.”

Quali sono le tue sensazioni e aspettative prima di cominciare la nuova stagione ?

“Le mie aspettative sono quelle di un ragazzo che non vede l’ora di mettersi alla prova e di giocare. In questa squadra sono presenti molti ex giocatori del Volley Treviso, ma non ho ancora avuto l’occasione di parlare con loro.”

A proposito di Treviso: qual è stato il tuo percorso pallavolistico?

“Ho iniziato a giocare a mini volley all’età di 10 anni circa con il G.S.Olimpo, per poi passare in U13 al Volley Treviso. Succesivamente ho trascorso un anno in “prestito” al Kosmos Volley (U15) per poi ritornare al Volley Treviso dove ho concluso gli anni delle giovanili.”

Hai qualche giocatore al quale ti ispiri?

Non ho idoli a cui ispirarmi, ma, se dovessi scegliere, uno dei miei giocatori preferiti è Earvin N’Gapeth.”

Com’è il Novello giocatore?

“Descrivendomi probabilmente uno dei miei punti di forza è l’attacco, ma come in tutti gli altri fondamentali c’è sempre da migliorare.”

E fuori dal campo?

“Oltre alla pallavolo quest’anno mi sono diplomato in agraria all’istituto tecnico G.B. Cerletti di Conegliano e inizierò a frequentare l’università. Oltre alla pallavolo alcuni dei miei hobby sono la musica e divertirmi con gli amici.”

Per concludere: come vedi la nuova Tinet? Quale sarà, secondo te, la vostra caratteristica peculiare?

“Il progetto di formare una squadra giovane per il campionato di A3 mi fa ben sperare e credo che la peculiarità di questa squadra sarà la voglia di emergere e affermarsi nella prossima stagione.
Io, se posso, vorrei ringraziare tutti gli allenatori e lo staff di tutte le squadre che hanno contribuito alla mia crescita sportiva.”