We love you, Vero Volley Monza

Cala ufficialmente il sipario sulla stagione 2020-2021 della Vero Volley Monza di Massimo Eccheli. I rossoblù si godono il meritato riposo, consapevoli di aver arricchito di nuovi, importanti risultati la storia del proprio club.

Il quarto posto centrato in stagione regolare, ovvero il miglior piazzamento di sempre nella SuperLega Credem Banca, l’approdo ai Quarti di Finale della Del Monte Coppa Italia, ma soprattutto l’arrivo fino al penultimo atto della stagione, la Semifinale tricolore persa contro Perugia in tre gare, sono i target raggiunti da Beretta e compagni al termine di un’annata sportiva da record. Ma non è finita qui, perchè grazie a questo cammino di indiscutibile valore, la Vero Volley è inoltre sicura di tornare a disputare una manifestazione europea. Dopo l’esperienza in Challenge Cup del 2019 (sconfitta in Finale per mano del Belgorod), terza competizione in ordine di importanza, Monza potrà scendere in campo nella CEV Cup 2022, la seconda coppa continentale.

A certificare il buono fatto finora sono anche i numeri di Monza, determinanti per inserirla di diritto tra le migliori squadre italiane. Dando uno sguardo alle statistiche tra Regular Season e Play Off, prima che si inizi a giocare la Finale Scudetto, la Vero Volley ha chiuso come la seconda squadra che ha totalizzato più punti (1827, prima Civitanova con 1855), la quarta che ha messo a segno più ace (170, prima Trento con 202) e quella che ha fatto più muri (270, seconda Milano con 246) di tutto il Campionato. A livello individuale il top scorer monzese della stagione è stato Lagumdzija (465 punti, terzo dietro al leader Abdel-Aziz di Trento con 556), il top ace è stato Dzavoronok (48 battute vincenti, quarto in graduatoria, primo Abdel-Aziz di Trento con 93) e il best blocker Galassi (52, settimo, primo Podrascanin di Trento con 63).