Applausi per il Marcianise, ma a Sparanise passa Catania

Un momento della gara

Il Volley Marcianise cede 3-1 alla Famitalia Catania al termine di un incontro combattuto ed emozionante. Spalti gremiti a Sparanise per la ‘prima’ casalinga della compagine di coach Pacecchi.

Esordio in sestetto per il nuovo palleggiatore Ciardo che ha così subito la fiducia del tecnico. Marcianise parte bene rimontando dallo 0-2. Ruiz in battuta crea non pochi problemi e un suo ace vale il 4-2. Marcianise riesce a tenere testa ad un avversario sulla carta fortissimo mantenendo due lunghezze di vantaggio (10-8). Ruiz appare incontenibile e fa volare i suoi sul 13-9. La difesa è attenta, l’attacco preciso come non mai e Catania crolla sul 22-15. Il primo set è di Marcianise che lo chiude 25-18.

La Farmitalia torna in campo con un piglio diverso e con i punti di Frumuselu e Casaro si porta in vantaggio (7-11). La super difesa permette ai biancoblù di restare aggrappati al set (14-15) anche grazie alla spinta di un pubblico entusiasta. Jeroncic segna e difende con Catania che ritrova quattro lunghezze di vantaggio. Coach Pacecchi prova a sistemare le cose ma Catania ne ha di più vincendo 21-25 con Zappoli che appoggia comodamente da sotto.

Un avvincente terzo set tiene gli spettatori col fiato sospeso. Catania parte bene, vola a +4 poi viene ripresa. Libraro e Ruiz si aggrappano agli etnei che accumulano un vantaggio esiguo fino al 16-17 quando Disabato e Jeroncic cambiano marcia e i rossoblù vincono 25-19.

Nell’ultimo Fromuselu prova a fare immediatamente la voce grossa (2-5), Marcianise si riorganizza e agguanta la parità sul 7-7. E’ punto a punto con grande trasporto dei tifosi sugli spalti. Marcianise mette il naso avanti ma poi sul più bello cede per Catania arriva il 25-23 che vale tre punti. Marcianise a testa altissima, ora testa a Tuscania e Sabaudia nel fortino di Sparanise.