Avvicinamento al match con il regista Matteo Lusetti

La sesta giornata di campionato è ormai alle porte. Sarà ancora il PalaSavena di San Lazzaro a farsi teatro del match della Geetit pallavolo Bologna che questa volta ospiterà la Da Rold Logistics Belluno. 

Il palleggiatore Matteo Lusetti fa il punto della situazione sulla squadra: una formazione che ha ancora tanto da dire in questo campionato.

Lo scorso incontro è stata un’iniezione di fiducia, come vi sentite ora? 

La partita con Fano è stata una reazione di orgoglio perché venivamo da pesanti sconfitte. Incontri del genere sono utili sia per la fiducia nei nostri mezzi sia per fare il punto sulla nostra preparazione. Dobbiamo avere la consapevolezza che ce la possiamo giocare con tutte le squadre perché abbiamo i mezzi giusti per farlo.

Belluno occupa la parte alta della classifica, che partita ti aspetti con loro? 

Mi aspetto una partita molto equilibrata su tutti gli aspetti. Loro sono in un trend positivo di vittorie e lo testimonia la classifica ma noi abbiamo voglia di tornare a vincere lottando su ogni pallone sin dal primo punto. La classifica non può essere un alibi per noi: da qui in avanti dobbiamo scontrare alcune tra le migliori squadre del campionato e dobbiamo fare più punti possibili. Lato nostro c’è anche il fattore campo: il PalaSavena può fare la differenza. 

Cosa significa essere il regista di questa squadra? 

Non abbiamo nessun bomber in squadra ma ci sono tanti giocatori di qualità che lo possono diventare: sta a me metterli nelle migliori condizioni per fare punto. Sono certo che alla lunga un gioco così vario può diventare il nostro punto di forza.