Brescia si arrende e saluta la stagione

La Consoli McDonald’s Centrale subisce ancora il gioco di Santa Croce e non riesce a decollare in questo Play-off: i Lupi volano in semifinale senza troppi grattacapi. La migliore prestazione in campo è quella del pubblico, che ha riempito di nuovo il San Filippo e che riceve il ringraziamento della società per il sostegno in stagione.

Brescia saluta una stagione comunque positiva, con il solo rammarico di non avere offerto il giusto spettacolo ai suoi tifosi, intervenuti numerosi al San Filippo. La maggiore pressione di Santa Croce al servizio costringe Tiberti al gioco più scontato: i Lupi conquistano il primo parziale e scavano il solco nel secondo senza mai togliere il piede dall’acceleratore, contrastati da una determinazione della squadra di casa non sempre adeguata. Il terzo set sembra partire meglio per i Tucani, ma a metà percorso il cambio-palla si inceppa contro una difesa molto attenta e scattante che permette alla Kemas Lamipel di passare in semifinale con merito.

GRUPPO CONSOLI McDONALD’S CENTRALE – KEMAS LAMIPEL 0-3

(21-25; 21-25; 20-25)

Starting six

I Tucani partono con Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla – festeggiato con maglia celebrativa per i 7.000 attacchi vincenti in serie A – e Galliani martelli ricevitori, al centro ci sono Patriarca ed Esposito, alla sua partita numero 200 in serie A; Franzoni è il libero.

Cezar Douglas schiera Acquarone in diagonale con Wallyson Souza, Colli e Fedrizzi a banda, Arasomwan e l’ex Festi al centro, con Pace libero.

Match in pillole

Cisolla stampa Walla e sigla l’ace del 3-6, ma il servizio di Colli funziona bene e obbliga Tiberti al gioco che il muro biancorosso può controllare (10-13). La ricezione dà problemi ai Tucani, che concretizzano meno bene le occasioni di contrattacco e rincorrono (17-20). La Kemas recupera più palloni in difesa e chiude il parziale sul 25-21.

Walla e Festi protagonisti in avvio di secondo set per il 2-6 che costringe Zambonardi al time out. Quando la ricezione funziona, Brescia riesce a imporre ritmo e potenza, ma manca di lucidità su alcune palle break, mentre Santa Croce è un caterpillar (10-16). Tiberti mura Colli e Ciso sprona i suoi, ma il solco è profondo. Gallo in pipe e Patriarca con una palla tesa accorciano fino al 20-23, ma il block biancorosso è l’ago della bilancia che pende a favore degli ospiti (21-25).

Maggiore equilibrio nel terzo: Patriarca trova due muri-monstre e Mazzone si fa sentire in seconda linea (dentro per Galliani sul giro dietro), ma è Walla a centrare il break con un mani-out, rincarato da un fallo a rete dei Tucani (11-14). I Lupi hanno fretta di chiudere il match e giocano con grande cinismo e attenzione: difendono e toccano più dei bresciani, che faticano sul cambio-palla e si trovano di nuovo distanti (13-19). Nel finale, Bisi trova un buon filotto al servizio, ma Fedrizzi mette giù il 20-25 che vale la semifinale e che segna invece la fine della stagione per la Consoli McDonald’s Centrale.

Il commento

Capitan Tiberti: “Una partita sulla falsariga di gara 1, dove Santa Croce ha meritato di vincere, facendo benissimo la fase di battuta e ricezione. Non mi so spiegare due 3-0 così, capitati di rado quest’anno in stagione: mi sarei aspettato una squadra più agguerrita stasera, invece non siamo stati bravi in alcuni fondamentali e neppure lucidi in alcuni momenti. Ci piacerebbe ripartire con un palazzetto pieno e carico come quello di oggi:  spiace non avere ripagato questo pubblico con una vittoria, ma ringraziamo tutti i tifosi che ci hanno sostenuto e seguito”.

Roberto Zambonardi: “Siamo arrivati ai Play-off con le batterie scariche, nonostante fossimo cresciuti nel girone di ritorno. Abbiamo subito troppo una squadra certamente forte e completa. Non siamo stati bravi a rispondere con la cattiveria e determinazione necessarie e abbiamo avuto pecche anche dal punto di vista tecnico in queste due gare dei Play-off, ma il bilancio dell’annata è comunque positivo. Abbiamo lasciato dietro di noi sei squadre in una stagione davvero tosta e ce ne aspettano altre, con il sostegno dei nostri sponsor e del nostro bellissimo pubblico”.

ll tabellino

BRESCIA: Mazzone, Orazi  ne, Tiberti 2, Patriarca 10, Crosatti, Bisi 10, Franzoni (L), Galliani 9, Neubert, Esposito 4, Cisolla 10, Seveglievich ne, Ventura ne. All. Zambonardi e Iervolino.

SANTA CROCE: Acquarone 2, Walla 16, Festi 9, Arasomwan 5, Colli 11, Fedrizzi 11, Pace (L). Ne: Giovannetti, Menchetti, Caproni, Sposato (L), Riccioni e Ferrini. All. Cezar Douglas

Note

Ace/Errori Brescia 3/14, Santa Croce 6/8.
Muri Brescia 6, Santa Croce 8
Attacco Brescia 44%, Santa Croce 51%
Ricezione Brescia  52% (21% perfetta),  Santa Croce 61% (27% perfetta)

Durata: 26’ 26’ 26’. Totale: 1h 18.

Arbitri: Marco Turtù e Davide Prati. Addetto video check: Luca Biasin.