Il Monge-Gerbaudo saluta il suo vice capitano Jack Ghibaudo!

Il Volley Savigliano saluta Giacomo Ghibaudo dopo sei stagioni in bianco blu. La società ringrazia Jack per il lavoro svolto, per l’impegno e la serietà dimostrati.
Giacomo, mancino dalla mano “educata” con il “vizio” dell’ace, è stato sin dai primi anni una promessa saviglianese. Qualche stagione fuori casa, il suo ritorno ha reso grande Savigliano sino alla storica promozione in A3 di cui è stato protagonista assoluto.
Sullo scorso anno Giacomo ci dice che sono partiti con tanto entusiasmo portato dalla promozione, erano carichi anche se consci che la stagione sarebbe stata lunga e impegnativa. E così è stata. È stato un bellissimo percorso, con momenti belli e un po’ meno. Come successo più grande sceglie la vittoria in trasferta a San Donà di Piave, si arrivava da un momento non positivo e la vittoria ha riacceso la speranza della salvezza diretta. Ricorda questa partita come una delle più belle vittorie.
Il momento più difficile dello scorso anno è stata la striscia di 8/10 sconfitte consecutive tra andata e ritorno che ha tolto l’ossigeno alla squadra.
Jack annuncia il suo ritiro: non sa come sarà il suo primo anno senza volley, è molto sereno della sua scelta, crede sia arrivato il momento di lasciare spazio ai più giovani. Ha tanti progetti in testa che riguardano lo sport collegati e non al volley, non si fermerà! Non ci svela se rimarrà nell’ambiente, vuole sentirsi libero dopo anni di giuste rinunce che tutti gli atleti fanno per giocare a un certo livello. È molto contento degli anni giocati, è stato ripagato da tante soddisfazioni. Sicuro della sua scelta, non ho rimpianti.
Aveva il sogno di arrivare a giocare in serie A e lo ha realizzato. Fuori dal campo darà spazio alla “nuova” vita, non ha obiettivi precisi, si farà “cullare” dagli eventi.
Il consiglio di Jack per i più giovani è di mantenere sempre viva la fiamma che può portare a realizzare i sogni; essere disposti a faticare, in gergo “darci sempre” e non tirarsi indietro.
Ragazzi, quindi, sotto con il lavoro perché siamo sicuri che Jack, da buon saviglianese, sarà in tribuna a tifare per voi.