Il Pool Libertas non trova la terza vittoria consecutiva contro una solida BCC

BCC CASTELLANA GROTTE 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 0

(25-16, 25-15, 31-29)

BCC CASTELLANA GROTTE: Izzo 1, Lopes Nery 22, Fiore 13, Tiozzo 14, Presta 3, Truocchio 7, Toscani (L1), Santambrogio. N.E.: Borgogno, Capelli, Arienti, Zanettin, De Santis (L2). All: Gulinelli, 2° All: Barbone (battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 6).

POOL LIBERTAS CANTU’: Chakravorti 2, Motzo 14, Hanžić 3, Sette 10, Mazza 1, Copelli 7, Bortolini (L1), Pietroni, Princi, Salvador, Rota, Floris, Frattini 2, Butti (L2). All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti 2, battute sbagliate 13, muri 3).

Arbitri: Luigi Pasciari (Napoli) e Antonio Gaetano (Catanzaro)

Il Pool Libertas Cantù non riesce a trovare la terza vittoria consecutiva venendo sconfitta da una BCC Castellana Grotte che, però, non ha vita semplice, soprattutto nel terzo set, chiuso ai vantaggi e al secondo match point. Nota positiva tra le file dei canturini è il rientro in campo di Capitan Luca Butti dopo più di tre mesi di assenza.

Coach Matteo Battocchio conferma la formazione delle ultime partite, con Dante Chakravorti al palleggio, Matheus Motzo opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali, e Riccardo Bortolini libero. Coach Flavio Gulinelli risponde con Marco Izzo al palleggio, Theo Fabricio Lopes Nery opposto, l’ex di giornata Nicola Tiozzo e Alessio Fiore in banda, Andrea Truocchio e Luca Presta al centro, e Alessandro Toscani libero.

Il primo set parte con le difese di entrambe le squadre che fanno gli straordinari. Il primo strappo è della BCC con i suoi attaccanti di palla alta: parziale di 6-1 che lancia i pugliesi (10-4). Il Pool Libertas non molla, ma Castellana Grotte allunga, con Coach Battocchio a fermare il gioco (16-10). Un muro di Tiozzo su Princi ed è il massimo vantaggio interno (19-11). Ai padroni di casa basta mantenere il cambiopalla per chiudere con Lopes Nery (25-16).

Il secondo set inizia con il punteggio in equilibrio e difese ancora sugli scudi. Due errori in attacco, un muro di Truocchio su Mazza e Coach Battocchio vuole parlarci su (12-8). Al rientro in campo il Pool Libertas non indietreggia di un centimetro, ma due attacchi di Tiozzo convincono Coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out (18-11). Al rientro in campo Cantù non riesce a ricucire lo strappo, e la BCC chiude con un attacco sull’antenna di Sette (25-15).

Nel terzo set il Pool Libertas approfitta degli errori al servizio della BCC per lanciarsi subito avanti, con Coach Gulinelli a chiamare il suo primo time-out della partita (4-9). Al rientro in campo Cantù riesce a difendere il vantaggio acquisito fino al pallonetto di Lopes che riduce il divario tra le squadre ai minimi termini, e Coach Battocchio ferma il gioco (13-14). Castellana Grotte aumenta il ritmo e sorpassa con Izzo, con Coach Battocchio a chiamare il suo secondo time-out (20-19). Sette e Copelli ribaltano la situazione, e Coach Gulinelli ferma tutto (20-21). Il finale è tutto punto a punto: Lopes Nery si carica la squadra sulle spalle e la conduce alla vittoria, arrivata con un muro di Presta su Copelli (31-29).

Queste le parole di Coach Matteo Battocchio a fine partita: “Se molliamo sono dolori, e lo sappiamo. Nei primi due set Castellana Grotte ha fatto vedere perché è una squadra che punta alla promozione in Superlega: ha giocato molto bene sbagliando quasi niente. I dati sono impressionanti. Sono stati molto bravi a giocare con il nostro muro, di palloni a terra senza nessun tocco, in attacco, ne sono caduti pochissimi, e questo è stato il nostro problema nei primi due set. Però hanno fatto vedere tutta la differenza tecnica che c’è tra le due squadre. Nel terzo set abbiamo giocato molto bene, abbiamo provato a mettere tutto quello che avevamo. Loro sono calati un po’, ma perché non hanno più trovato qualche punto sul muro che avevano trovato nei primi due set. In un paio di occasioni potevamo essere più cinici, che è un po’ il nostro leit motiv di quest’anno, ma la stessa cosa potrebbe essere detta per la BCC, che ha avuto dei match point non finalizzati. È stata una bella gara, siamo riusciti a nascondere un po’ i nostri difetti, ma usciamo dal PalaGrotte con una sconfitta netta e tanti applausi ai nostri avversari”.