INTERVISTA ALL’OPPOSTO ULRIK DAHL – GLI ULTIMI DETTAGLI PRIMA DELL’AVVENTURA PLAY OFF

La matematica del quinto posto, grazie alla vittoria di domenica scorsa in casa contro Belluno, unita ai risultati delle inseguitrici e al quoziente set, regalano il primo obiettivo stagionale a Sa.Ma. Team Volley.

Dopo la sesta piazza del 2020-2021, la squadra gialloblù è riuscita a migliorare di un gradino il piazzamento, non solamente in chiave sorteggio post season, ma anche per l’albo d’oro societario.

Tra i protagonisti della gara con Da Rold Logistics e soprattutto dell’annata l’opposto danese Ulrik Dahl, che proprio domenica ha mandato a terra 24 palle-punto.

“Tecnicamente – spiga lo stesso Dalh – siamo una squadra molto forte. Mentalmente abbiamo ancora qualcosa da migliorare. Negli ultimi due mesi, coach Marco Marzola è stato molto bravo a mettere un focus su questo aspetto e l’esito delle ultime due partite è stato positivo proprio grazie alla sua maggiore attenzione. Ai play off, se giocheremo insieme, come una squadra, potremo arrivare lontano”.

Domenica 10 aprile, alle ore 18.00 a San Lazzaro, contro Geetit Bologna si giocherà la partita conclusiva della regular season 2021-22: all’andata i felsinei, attualmente retrocessi, vinsero a Portomaggiore al tie break. La gara potrebbe essere complicata dal punto di vista mentale vista la situazione tra le due squadre?

“Non penso: per me e anche per il resto della squadra sarà la partita più divertente della stagione, perché se vinciamo e otteniamo tre punti consolideremo ancor di più la quinta posizione. Quindi, sarà decisamente molto esaltante”.

Opposto classe 2000 di 201 centimetri, proviene da Holte, cittadina molto vicina a Copenaghen, Ulrik Dahl da poco ha cominciato ad integrarsi con più facilità nel nostro paese e a Portomaggiore in particolare.

“Nei primi mesi, vivere in Italia è stata parecchio dura a causa della barriera linguistica. Negli ultimi, invece, sono migliorato molto nel capire l’italiano e questo mi ha reso molto più divertente la permanenza. In generale, mi piace qualsiasi tipo di sport. Quando viaggio mi piace rimanere attivo. L’estate scorsa, ad esempio, ho giocato molto a Padel e Beach volley. Relativamente al mio bilancio personale della stagione, vi sono stati alti e bassi, ma da inizio 2022 sono migliorato molto sia dal punto di vista mentale che fisico e questo vale anche per il resto della squadra. Mi descriverei come un battitore forte, una tigre, con la capacità di reagire a quasi tutti i colpi dagli avversari”.