La Tinet fa il pienone al PalaCrisafulli anche se passa Motta per 3-1

L’amichevole tra Tinet Prata e HRK Motta ha dimostrato che Pordenone, quando arriva la pallavolo di qualità risponde e anche con grande entusiasmo. In un PalaCrisafulli festante e riempito da oltre un migliaio di appassionati è Motta ad aggiudicarsi il test match contro una Tinet volitiva che gioca a corrente alternata, come è normale sia in questo periodo e si arrende sul 3-1 dopo oltre due ore di gara.

Si scende in campo con De Giovanni regista, Gutierrez opposto, Bruno e Petras in posto 4, Scopellitti e Katalan al centro e De Angelis libero. Sostanziale equilibrio poi primo scatto importante di Motta con buone azioni di muro e contrattacco: 11-14 e Boninfante chiama il suo time out.  Errore in attacco di Kordas e la Tinet si riavvicina sul 20-21. Gutierrez lavora bene sulle mani del muro e firma il 22-22. Lo stesso Gutierrez fa poi un errore in attacco e Motta di porta sul 22-24. La chiude Kordas: 22-25.

Stessa formazione nel secondo set. 4-2 con bella veloce dietro di Katalan. 6-3 ed è Gutierrez che la schianta a terra con un attacco quasi da riscaldamento. Doppio ace di Gutierrez: 12-7. Rientra Motta con alcuni bei contrattacchi, ma la Tinet mantiene un margine di vantaggio. Entra Bortolozzo in battuta e c’è l’ovazione della Curva Berto Forza Passerotti. Pegoraro entra la servizio e mette in difficoltà la ricezione ospite, facilitando le operazioni di muro. In questo modo Scopellitti cattura il pallone del 18-12. Petras gioca d’astuzia: 19-13. Ace di Scopellitti e si vola sul 20-13. E’ Lazzaretto ad ottenere il cambio palla. Ma Bortolozzo rimanda subito dopo la palla al mittente con un muro granitico. Kordas fa un buon turno di servizio e i bianco verdi accorciano: 21-17. Ace di Petras: 23-17. Invasione di Lazzaretto e set point per i Passerotti. Errore di Schiro e il parziale si conclude 25-17.

Petras inizia il terzo parziale facendo vedere che il colpo alto sulle mani del muro gli riesce piuttosto bene. Motta cavalca il centro rete e si porta 4-7. Entra in azione Secco Costa e Motta va 6-13. La Tinet come una paziente formichina recupera un punto alla volta, ma Motta tiene alta l’attenzione e ribatte colpo su colpo. Alternanza degli opposti: entra in campo Baldazzi. Motta mantiene il vantaggio e Pegoraro prende il posto di Scopellitti. Muro di Partenio su Bruno e i bianco verdi vanno a set point. La chiude il primo tempo di Pilotto: 25-17.

Baldazzi e Pegoraro restano in campo anche nel quarto. Ci sono parecchi errori in entrambe le metà campo, ma la Tinet è un po’ più ordinata e conquista un tesoretto di 3-4 punti di vantaggio. Baldazzi è produttivo e firma l’11-7. Acuti ha un servizio insidioso e i ragazzi di Lorizio arrivano 9-11. Cavasin fa l’ace dell’aggancio: 12-12. Si procede sulla parità. Entra Bonaldo in regia per De Giovanni. Alla fine Secco Costa si procura il match point con un preciso mani fuori sul 23-24 e Motta la chiude con Cavasin 23-25

LE INTERVISTE POST GARA DI DANTE BONINFANTE E NICOLO KATALAN

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170