La Tinet ingaggia l’opposto della nazionale cubana Miguel David Gutierrez

Pensando a Cuba, oltre ad un’isola incantevole immersa nel mare dei Caraibi, vengono alla mente sigari e rum. Ma se si parla di pallavolo c’è un altro tipo di esportazione: atleti con grandissima fisicità e carattere, contesi dalle migliori squadre del mondo. A livello di opposti c’è una lunghissima tradizione che va da Joel Despaigne, spauracchio negli anni ’80-90’ della nazionale della Generazione dei Fenomeni, passando per Osvaldo Hernandez e arrivando a fenomenali attaccanti moderni come Leon, Leal e Yant che anche se giocano in posto 4 fanno dell’attacco una delle loro caratteristiche principe.

Cercando quindi di aumentare la potenzialità di far male della Tinet lo staff tecnico e dirigenziale si è rivolto proprio verso Cuba e ha piazzato un colpo da novanta ingaggiando Miguel David Gutierrez, opposto della nazionale caraibica, il primo straniero non europeo nella storia della pallavolo di Prata. Il venticinquenne Gutierrez è un formidabile attaccante che fa di velocità di braccio e altezza di colpo la propria forza. Dopo un aver mosso i primi passi pallavolistici sull’isola natale ha iniziato a girare il mondo e non ancora ventenne è approdato in Italia, in Superlega a Ravenna. Quindi alcune stagioni in Argentina con i Gigantes del Sur e l’ultima recentissima esperienza in Arabia Saudita con l’ Al – Kweldeeh. Ha fatto tutto il percorso delle nazionali giovanili cubane e adesso gioca stabilmente nella nazionale maggiore. Qui si è tolto alcune soddisfazioni. La più recente è stata la conquista dei premi individuali come miglior opposto ed MVP della manifestazione al Norceca Challenger, la cui vittoria permetterà ai cubani di poter giocare a fine luglio in Corea la partita per entrare nella prossima Volleyball Nations League. Abbiamo sentito Miguel proprio in uno scampolo di tempo libero durante il ritiro della nazionale.

Cosa ti ha convinto ad accettare la proposta di Prata?

“Principalmente la possibilità di ritornare in Italia, dopo l’esperienza di Ravenna. Lì, sia in Superlega che in Serie A2 , il livello è altissimo e giocarci ti permette di diventare un grande giocatore”.

Hai già giocato in Italia da giovanissimo. Ti senti cambiato come giocatore?

“Quando ho giocato a Ravenna ero giovanissimo e forse non ero ancora pronto per affrontare quel tipo di livello e quell’esperienza. Sono stato uno dei primi giocatori cubani ad essere contattato. Adesso le cose sono cambiate sia per l’esperienza con i club che per quella con la nazionale.”

Quali sono le tue aspettative per la prossima stagione?

“Innanzitutto provare ad ottenere un buon risultato sia a livello personale che come squadra. Di solito ascolto quello che è l’obiettivo del club e, assieme ai miei nuovi compagni, darò il massimo per raggiungerlo.”

Quale pensi sia il tuo punto forte come giocatore?

E’ una domanda difficile, ma ti dirò quello che hanno detto di me gli allenatori che mi hanno visto giocare. Credo che i miei punti di forza siano quelli che caratterizzano i giocatori cubani: l’attacco e la battuta”

E fuori dal campo com’è Miguel?

“Sono cubano, mi piace tenermi in attività e uscire con i miei compagni e, quando si può, fare un po’ di festa. Ma in realtà sono una persona molto, molto tranquilla. E ti direi anche molto timido. Sono sposato, ho una splendida bambina di un anno e otto mesi e per questa ragione ho anche delle altre responsabilità fuori dal campo. Mi hanno detto che Prata è una città piccolina, ma con un gruppo di tifosi molto presenti e caldi, che ci seguono sempre. Sarà bello giocare anche per loro. Sto ripassando il mio italiano e anche se più o meno capisco tutto, conto di poterlo parlare correttamente presto”

Adesso Gutierrez è impegnato con la nazionale cubana, in un collegiale a gruppo allargato. Se verrà selezionato nel gruppo dei titolari si prospetta un’estate impegnativa. Ad inizio luglio c’è un torneo in Messico e poi a fine mese il Challenger che si giocherà in Corea e che, se vinto, permetterà ai cubani di poter giocare nella Volley Nations League del prossimo anno. Ad Agosto si terranno in Canada le finali del Panamericano che saranno propedeutiche ai Mondiali che si giocheranno a fine agosto. Miguel David, quindi, potrebbe raggiungere Prata nella prima settimana di settembre.

Lo aspetta a braccia aperte il DS Luciano Sturam “Sono particolarmente soddisfatto dell’ingaggio di Gutierrez – sottolinea – credo che questo sia un forte segnale da parte della Società a tutto il movimento della pallavolo, pratese e non, nel voler affrontare il prossimo campionato di A2 con la giusta caratura per poter essere competitivi in un contesto che si annuncia particolarmente impegnativo considerate le formazioni che dovremo affrontare. Miguel David è stato fortemente inseguito e voluto e siamo contenti abbia accettato la nostra proposta. Bisogna comunque tener conto che ogni singolo giocatore rappresenta un tassello molto importante ma  deve essere inserito nel gruppo squadra che resta, per la nostra filosofia, sempre e comunque il centro del progetto”

CARRIERA
  • 2015-2016 Villa Clara (CUB)
  • 2016-2017 Villa Clara (CUB)
  • 2017-2018 Bunge Ravenna (SuperLega – ITA)
  • 2018-2019 Gigantes Del Sur (ARG)
  • 2019-2020 Nazionale Cubana
  • 2020-2021 Nazionale Cubana
  • 2021-2022 Al – Kweldeeh (KSA)
PALMARES
  • 1 Campionato Norceca U19 (2014)
  • 1 Challenge Cup (2018)
  • 1 Panamericano U23 (2018)

PREMI INDIVIDUALI

  • Miglior realizzatore e miglior opposto (Norceca U19 – 2014)
  • Miglior servizio e miglior schiacciatore (Norceca U21 – 2016)
  • Miglior servizio e miglior opposto (Panamericani U21 – 2017)
  • Miglior opposto (Mondiali U21 – 2017)
  • Miglior schiacciatore (Mondiali U23 – 2017)
  • MVP e Miglior opposto (Challenger Norceca – 2018)
  • Miglior opposto (Panamericani U23 – 2018)
  • MVP e Miglior Opposto (Challenger Norceca – 2022)

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170