L’Avimecc Volley Modica si riscatta alla grande, al “PalaRizza” battuta in rimonta una “tosta” Wow Green House Aversa

Avimecc Volley Modica 3

Wow Green House Aversa 1

Parziali: 24/26, 25/21, 25/20, 25/17

Avimecc Volley Modica: Raso 9, Capelli 17, Putini 4, Chillemi 10, Princi 24, Garofolo 6, Nastasi (L1), n.e.: Turlà, Quagliozzi, Aiello (L2), Ventura, Firringieli, Saragò. All. Giancarlo D’Amico. Assistente Enzo Di Stefano

Wow Green House Aversa: Marra 1, Argenta 19, Ricci, Lyutsanov 13, Pasquali 7, Pietronorio 3, Pistolesi 3, Diana 2, Gasparini 8, Iannaccone 6, Fortunato (L), n.e: Barretta, Di Meo (L2). All. Paolo Falabella. Assistente Agostino Di Rauso.

Arbitri: Danilo De Sensi e Alessandro Pietro cavalieri di Lamezia

Modica – Riscatto doveva essere e riscatto è stato per l’Avimecc Volley Modica che torna bella e convincente e al “PalaRizza” batte in due ore di gioco e in rimonta una Wow Green House Aversa scesa in terra iblea per cercare riscatto dopo il k0 casalingo con Catania.

Ma così non è stato, perchè il sestetto di Giancarlo D’Amico è sceso in campo con la giusta determinazione e non si è abbattuto nemmeno quando ha perso ai vantaggi il parziale di apertura, anzi ha trovato la forza per una reazione veemente che grazie al calore del pubblico ha annientato la formazione campana.

La gara è stata bella e con sprazzi di bel gioco. Con Ismael Princi in grande spolvero e autore di 24 punti che lo innalzano a best scoore e un Putini “ispirato” i biancoazzurri iniziano bene la sfida a una delle big del torneo, ribattono colpo su colpo emettono il muso avanti nel punteggio (8/7), provano ad allungare a metà parziale (16/14), ma non riescono a “scrollarsi” di dosso i campani che restano in scia fino alle fasi finali (21/20) e poi piazzano la zampata vincente aggiudicandosi il set ai vantaggi (24/26) dopo 35′ di gioco.

Modica non si abbatte e al cambio di campo è ancora più decisa e determinata per recuperare lo svantaggio. Princi sale in cattedra, la battuta mette in difficoltà la ricezione avversaria e la sfida prende una piega diversa. I biancoazzurri partono forte (8/5), ma subiscono il ritorno di Aversa che a metà frazione ha recuperato il gap ed è avanti di 1 (15/16). Modica non ci sta e reagisce, mette a segno un break 5 -1 che indirizza il parziale nella fase finale (21/17) e la battuta errata della formazione ospite “regala” al sestetto di casa il 25/21 che ristabilisce la parità dopo una lotta durata 33′.

Modica ci crede e nel terzo set mette subito pressione ai campani che sono costretti a rincorrere (8/4) sin dalle fasi iniziali. I ragazzi di coach D’Amico sulle ali dell’entusiasmo scavano il solco decisivo e a metà set sono avanti 16/9. Un vantaggio che Chillemi e compagni gestiscono bene fino al 25/20 finale arrivato con un muro a due che porta in vantaggio i biancoazzurri nel computo dei set.

Il quarto set si apre con un equilibrio iniziale, ma Modica tiene sempre il muso avanti nel punteggio (8/6). Aversa comincia a crederci sempre meno e a metà frazione è in ritardo di 5 (16/11). Coach Falabella prova a mischiare le carte, ma l’inerzia della partita è ormai in mano al sestetto della Contea che allunga definitivamente (21/14), arriva in solitaria nel rettilineo finale e chiude la contesa con un facile 25/17 in 23′ che non ammette repliche.

L’Avimecc Volley Modica è tornata quella bella a vedersi e solida in tutti i reparti, ora bisogna continuare su questa strada per riprendere a essere la “mina vagante” di questo difficilissimo campionato di serie A3.