Non bastano 27 punti di Albergati: Sorrento sconfitta al tie-break a Casarano

Seconda sconfitta consecutiva per la ShedirPharma Sorrento, che dopo il ko interno contro Catania è costretta ad arrendersi a Casarano al termine in un’autentica maratona in 5 set combattuti e ricchi di capovolgimenti di fronte. I costieri sembrano partire con il piede giusto (10-15), ma un interminabile turno al servizio di Cianciotta permette a Casarano di ribaltare il parziale e conquistarlo per 25-22. Il secondo set sembra stabilmente tra le mani dei pugliese (13-7, 15-9), ma Albergati e Cuminetti non ci stanno a mollare e a suon di bordate e muri vincenti riportano Sorrento prepotentemente in partita (22-20). I pugliesi accelerano e guadagnano 3 set-point (24-21), Cuminetti li annulla e poi piazza l’ace del sorpasso (25-26). Il punteggio segue il cambio palla fino all’ace di Albergati che vale il 27-29. I rossoblù spingono (25-22), Sorrento risponde con un super Albergati che sfonda quota 800 punti in Serie A (19-25), ma al tie-break sono gli uomini di Licchelli a piazzare lo sprint decisivo chiudendo 15-9 una partita entusiasmante.

Coach Esposito parte schierando capitan Aprea in diagonale con Albergati, Maretti e Cuminetti in posto 4, Remo e Buzzi centrali, Donati libero. Risponde Casarano con Fanizza/Marzolla, Cianciotta/Ciupa, Moschese/Matani, Prosperi libero.


PRIMO SET.
Il primo punto è dei costieri con Albergati che trova l’incrocio delle righe, Cianciotta non trova il campo dai 9 metri, Buzzi colpisce con un primo tempo siderale, quindi break pesantissimo sul turno al servizio del “Tigre” Cuminetti. Buzzi mette le mani in faccia a Marzola, Cuminetti fa ace su Prosperi ed Albergati scardina il muro pugliese con prepotenza (3-7). Doppio Maretti in block-out e parallela esterna, Marzola non trova la precisione (6-10), poi dopo il time-out chiesto da Licchelli c’è il ritorno di Casarano che accorcia sul 9-10- Albergati spennella, Maretti non perdona in pipe,  gli ospiti vanno in confusione ed il monster block di Buzzi su Cianciotta vale il 10-15. Il coach casaranese si gioca l’ultima sospensione tecnica, Moschese va a segno mandando al servizio Cianciotta che cambia letteralmente l’inerzia del primo parziale. Break dolorosissimo (6-0) con 3 ace del martello di casa ed in un attimo è sorpasso Casarano sul 16-15. Albergati non molla, Ciupa allunga (19-17), entra in campo Starace che fa subito mani fuori (21-20). Cianciotta forza, Cuminetti sale sul muro, Cianciotta continua a imperversare (24-21) e ad al secondo pallone utile Casarano chiude 25-22.

SECONDO SET. Vola Casarano sulle ali dell’entusiasmo: Cianciotta è incontenibile dai 9 metri e sul 6-1 coach Nicola Esposito ferma temporaneamente le ostilità. Albergati frena l’emorragia, Moschese serve in mezzo alla rete e poi Starace sale in cielo per piazzare una pipe imprendibile dalla difesa casaranese (8-4). I padroni di casa provano ad allungare (10-4), ma Cuminetti non ci sta e con 2 punti di fila mantiene Sorrento in scia (10-6). Aprea trova Albergati con una palla tesa in zona 4, quindi gli uomini di Licchelli approfittano di qualche imprecisione di troppo dei biancoverdi e scappano sul 14-7. Set chiuso? Tutt’altro, perché la ShedirPharma Sorrento è squadra che non molla mai a prescindere dal punteggio: Albergati trova un bel diagonale stretto, Grimaldi entra per Buzzi al servizio e fa ace, quindi è ancora Albergati a colpire senza pietà con Rema che risponde colpo su colpo a Cianciotta (17-13). Sontuoso Buzzi nei 3 metri, capitan Aprea va in 4 da Starace col pallone che va ad insaccarsi tra rete e muro, quindi slash poderosa di Remo sulla ricezione difettosa di Prosperi (20-17). Albergati bombarda il muro pugliese, Starace gioca sulle dita di Cianciotta e poi Cuminetti non spreca la free ball del -2 (22-20). Matani è freddo regalando a Casarano 3 palle per il 2-0 (24-21), ma nessuno ha fatto i conti con il Super Cuminetti show: sassata da zona 4 e poi due muri sontuosi ad annullare Marzolla per il 24-24. Albergati annulla il quarto set point, mentre l’ace di Cuminetti su Ciupa consegna ai biancoverdi la prima opportunità di riportare il match in assoluta parità. Emozioni a raffica: Casarno pareggia, Starace trova il block-out vincente (26-27), Cianciotta impatta ma poi non trova il campo dai 9 metri, e l’ace di Albergati sullo stesso Cianciotta manda la ShedirPharma Sorrento in delirio (27-29).

TERZO SET. Starace chiude imperiosamente un lungo scambio, Albergati è letale da seconda linea, quindi l’errore di Moschese al servizio vale il 2-3. Casarano reagisce di rabbia (5-3), Albergati mette le mani in faccia a Ciupa, ma Cianciotta è incontenibile costringendo coach Esposito a fermare tutto sul 10-5. Lo stop riordina le idee del roster biancoverde: Albergati gioca sul muro e poi trova l’ace geometrico sulla riga esterna, Marzolla replica, Cuminetti è chirurgico, quindi Starace estrae dal cilindro una traiettoria strettissima per eludere il muro a 3 pugliese (13-10). Casarano allunga ancora sul turno al servizio di Marzolla (16-10), Ciupa aumenta i cavalli ed il primo tempo di Matani va segnare 19-12 sul tabellone. Il set prosegue con un andamento a elastico: Remo vince il duello a rete con Marzolla, Albergati spolvera l’incrocio, quindi Moschese non passa sul tentacolare Cuminetti (19-16). Remo viene difeso 2 volte, ma ci pensa Cuminetti longline a far esplodere i compagni (20-17). I padroni di casa pigiano ancora il piede sull’acceleratore (22-18), Sorrento ricuce sotto i colpi di Albergati e Starace (23-22), Marzolla fa block-out su Buzzi, ed il muro di Matani porta Casarano a chiudere sul 25-22.

QUARTO SET. Tap-in di Remo dopo la difesa  approssimativa su Albergati, Cianciotta non trova il campo dai 9 metri, quindi Starace premia il salvataggio di Donati su Ciupa per mettere la museruola a Marzolla per un monster block da paura (2-3). Buzzi replica a Cianciotta, quindi Aprea serve in bagher Cuminetti che fa un buco in zona, poi coach Esposito ferma tutto quando Casarano si porta sul 10-6 trascinato dalle bordate di un Cianciotta sempre in grande spolvero. Starace finalizza da 4 un lunghissimo scambio, Albergati cerca e trova le mani di Moschese, Starace non perdona dopo 2 difese complicate di Remo, poi il monster block da urlo di Albergati su Cianciotta vale l’agognata parità (11-11) Moschese non trova il campo e Sorrento torna avanti, Cianciotta serva in mezzo al net, Aprea colpisce con una magia di seconda spalle alla rete, entra Gargiulo per il servizio e poi Albergati trova il guizzo del 15-16. Sale in cattedra Cuminetti con 2 muri di fila su Marzolla e Matani (15-18), coach Licchelli ferma tutto, ma al ritorno in campo Casarano continua a perdere le misure (16-20). Albergati va a segno di potenza, Starace non concede sconti (17-23), Buzzi alza la saracinesca su Cianciotta con Sorrento che si guadagna 7 possibilità per portare la contesa al tie-break. Marzolla e Moschese non vogliono alzare bandiera bianca, ma ci pensa il solito Albergati a piegare la resistenza del muro casaranese per il 19-25.

QUINTO SET. Casarano avanti, ma la replica biancoverde è immediata sul muro griffato Buzzi su Cianciotta per l’immediato sorpasso (1-2). Starace replica a Marzolla (2-3), ma i padroni di casa fanno un primo tentativo di allungo sul 6-3. Albergati accorcia, Buzzi replica a Marzolla, con il martello pugliese che alza i giri del proprio motore e piazza il 9-5. Albergati ricuce, Cuminetti trova il mani fuori vincente, ma è ancora il devastante servizio di Cianciotta a far danni con un break pesantissimo che porta Casarano sul 14-7. Sorrento rintuzza lo svantaggio (14-9), ma poi Marzolla mette la parola fine al match con un block-out che fissa il punteggio sul 15-9.

LEO SHOES CASARANO – SHEDIRPHARMA SORRENTO 3-2 (25-22, 27-29, 25-22, 19-25, 15-9)

LEO SHOES CASARANO: Fanizza 2, Marzolla 27, Cianciotta 29, Ciupa 12, Moschese 4, Matani 8, Prosperi (L). Cambi: Urso (L), Peluso, Floris, Guadagnini, Ulisse 1. N.e.: Rampazzo. All: Licchelli

SHEDIRPHARMA SORRENTO: Aprea 1, Albergati 27, Maretti 5, Cuminetti 17, Remo 7, Buzzi 8, Donati (L). Cambi: Piedepalumbo, Starace 16, Imperatore, Gargiulo, Grimaldi 1. N.e.: Pontecorvo (L). All: N. Esposito

Primo Arbitro: Gianmarco Lentini
Secondo Arbitro: Davide Prati

Durata set: 30’, 40’, 31’, 29’, 21.

Ace: 12-5. Battute Sbagliate: 17-14. Muri: 8-15.