Tinet le statistiche dell’andata specchio di un girone entusiasmante

I numeri possono essere interpretabili ed, a volte, ingannevoli. Leggendo però i dati statistici raccolti in questo primo scorcio di Girone Bianco della Serie A3 Credem Banca si può ben capire quali siano stati i punti di forza della Tinet Prata di Pordenone. I cardini di un meccanismo ben oliato che ha portato i gialloblu di Coach Dante Boninfante ad infilare in questa parte di stagione nove successi consecutivi.

I DATI DI SQUADRA – 29 i punti messi in cascina dai Passerotti in questo girone d’andata, frutto di 10 vittorie e 3 sconfitte. E’ il migliore inizio di stagione da quando Prata calca i taraflex della Serie A. La Tinet è la squadra che ha realizzato più punti (836) anche se, ad onore del vero può contare su una gara disputata in più rispetto ad altri competitor. E’ settima in graduatoria per punti in attacco (603), ma nettamente prima per punti ottenuti in battuta (107). Questo dato la pone come la squadra più prolifica dell’intera Serie A (incluse Superlega ed A2) ex equo con la Pallavolo Padova. Bene anche i muri vincenti (126) che pongono i ragazzi di Boninfante in quinta posizione assoluta. Posizione che scala di un posto in avanti (quarta) se si considerano il numero di muri effettuati in rapporto ai set giocati.

LE PRESTAZIONI INDIVIDUALI – L’ottimo livello di gioco permette anche agli atleti di eccellere nelle classifiche individuali, esaltando i propri punti di forza. Doppio alloro per Luca Porro che risulta primeggiare sia nella classifica dei più prolifici battitori (con 42 punti diretti conquistati) che nella classifica che tiene conto degli indici di riferimento per gli schiacciatori ricevitori. Dalla battuta arrivano soddisfazioni anche per Mattia Boninfante (6° nella classifica assoluta) e Alberto Baldazzi (10°). Soddisfazione anche per i nostri centraloni che dopo un avvio di campionato per forza di cose diesel, si sono imposti sul proscenio agonistico. Nicolò Katalan è il quarto centrale assoluto per rendimento complessivo ed è sesto nella classifica dei muri punti realizzati, inseguito a distanza di un muro vincente (39 a 38) da Capitan Matteo Bortolozzo.
Bene anche gli schiacciatori con Zlatan Yordanov sesto e Alberto Baldazzi ottavo nella speciale classifica che valuta l’efficienza in attacco. Quindi non solo la capacità di mettere a terra la palla, ma anche di leggere le sistuazioni e gestire i palloni evitando sanguinosi errori diretti.

Ma ragazzi e staff non si crogiolano sugli allori. Il team di lavoro di Dante Boninfante ha già analizzato criticità  e lati positivi del girone d’andata e vuole lavorare per migliorare ancora di più gli indicatori, soprattutto in specifiche situazioni.

L’intenzione è di farlo già domenica nella impegnativa trasferta di domenica a Macerata, che potrà mettere in campo un opposto lussuoso per la categoria (Giannotti) e anche un organico completo che, non a caso, è stato uno dei pochi a stoppare la corsa della Tinet negli ultimi mesi del 2021

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170

CREDIT FOTOGRAFICO – Franco Moret