Un ospite d’eccezione al PalaMaiata: l’ex centrale giallorosso Lorenzo Cavallini

La gara interna con Ravenna valida per la decima giornata di regular season, giocata nell’anticipo serale di sabato 3 dicembre, è stata anche l’occasione per riabbracciare un ex giocatore giallorosso, il centrale natio di Correggio (Reggio Emilia) Lorenzo Cavallini, che ha indossato la casacca della Tonno Callipo Volley nella stagione agonistica 2006-2007, quella della prima retrocessione in Serie A2.
Con la formazione guidata dal tecnico Italo canadese Stelio De Rocco, ha totalizzato 19 “gettoni di presenza”, 62 set e 104 punti.
Per Lorenzo Cavallini, tornare a sedere sugli spalti del Palazzetto vibonese significa, inevitabilmente, fare un tuffo nel passato: “Nonostante sia stata un’annata dal sapore agro-dolce, conservo sempre un bel ricordo.
I risultati ottenuti sul campo non sono stati quelli sperati – racconta – eppure abbiamo vissuto bei momenti con i tifosi e con la Società. Sono nate belle amicizie che durano ancora oggi. Ho mantenuto un ottimo rapporto con alcuni dei miei ex compagni di squadra come Ciccio Piccioni, Totò Ferraro, Emanuele Ravellino e Fosco Cicola. Ci tengo anche a ribadire che ho un legame indiretto con Vibo, perché per molti miei amici come Piero Spada, Manuel Coscione o Vincenzo Simeonov per accettare la proposta della Società giallorossa si sono fidati del racconto della mia ottima esperienza”.

A sollecitare la visita di Cavallini a Vibo è stato proprio il massimo dirigente giallorosso Pippo Callipo, che nel tempo ha coltivato ottimi rapporti con numerosi ex atleti: “Sono passati più di dieci anni da quando non facevo ritorno a Vibo. Nelle scorse settimane ho scambiato qualche messaggio su Facebook con il Presidente e ho colto molto volentieri il suo invito, approfittato dell’amicizia di Alessandro Tondo, che ho allenato in passato”.

UFFICIO COMUNICAZIONE
Rosita Mercatante
ufficiostampa@volleytonnocallipo.com