Un indomabile Paul Buchegger trascina la Tonno Callipo alla vittoria nel “derby del Sud”

La Tonno Callipo Vibo Valentia si riprende momentaneamente la leadership solitaria nella graduatoria generale del torneo di Serie A2 (in attesa dello scontro lombardo tra Brescia e Bergamo di domani pomeriggio) ritrovando la lucidità e la cifra tecnica smarrita nelle ultime settimane. Santi Orduna e compagni espugnano in rimonta, nell’anticipo serale dell’undicesima giornata il difficile parquet di Castellana Grotte al termine di quattro combattuti parziali (25–22, 20–25, 22–25, 21–25). Una vittoria importante per spazzare via le ombre che si erano insinuate nella formazione giallorossa oltre che il giusto viatico per affrontare nel migliore dei modi questo rush finale del girone ascendente del torneo in cui bisognerà ancora affrontare in casa la Cenerentola Motta di Livenza domenica 11 dicembre (ore 16:00), ed in trasferta, domenica 18, la quotata Bergamo in quello che si preannuncia un vero big match. Si chiuderà poi mercoledì 21 con la gara di recupero contro Reggio Emilia.

Nella formazione giallorossa bisogna rimarcare ancora una volta una straripante prestazione dell’opposto austriaco Paul Buchegger autore di 26 punti con un eccellente 69% di positività offensiva sui 35 attacchi complessivi. Degna di nota la ritrovata solidità a muro e in attacco dei centrali Davide Candellaro e Alessandro Tondo, autori entrambi di 11 punti così come l’incisività in attacco (soprattutto nel quarto e decisivo set) del martello goriziano Jernej Terpin (anche per lui 11 punti) schierato nel sestetto titolare da coach Douglas al posto del serbo Nikola Mijailovic. Ha ben figurato anche il giovane schiacciatore Alessio Tallone che è subentrato nel finale del primo set al posto di Terpin per poi essere schierato titolare nei tre parziali successivi al posto di Fedrizzi, totalizzando 9 punti di cui 2 al servizio e 1 a muro. Sotto la lente di ingrandimento anche la sagacia e l’esperienza del regista italo-argentino Santiago Orduna. La quarta “perla” stagionale esterna della squadra giallorossa dopo Lagonegro, Brescia e Prata di Pordenone, porta anche la firma del capitano giallorosso, abile a distribuire il gioco con precisione, mandando in difficoltà muro e difesa di Castellana e consentendo a quattro atleti di raggiungere la doppia cifra.

Dal canto suo la formazione pugliese che ha subito la terza sconfitta interna nelle cinque gare fin qui disputate, dove ha raccolto un magro bottino di cinque punti. Non sono bastati per invertire questo “trend” negativo sia i 29 punti del superlativo opposto brasiliano Lopez Nery, quattro dei quali scaturiti a muro e due nel fondamentale del servizio, con un eccellente 62% in attacco sui 37 palloni attaccati, sia quella in seconda linea del 23enne libero di Palmi, Saverio De Santis, al debutto stagionale per sostituire l’indisponibile Andrea Marchisio, autore di alcuni prodigiosi recuperi difensivi, ad impreziosire una partita di grande sostanza(65% positiva – 61% perfetta).

Per quanto concerne la gara il set di apertura si dipana sui binari del più assoluto equilibrio: il break decisivo arriva nelle fasi finali con un primo tempo del centrale calabrese Presta e un attacco da posto-4 del brasiliano Lopes (top scorer del match con 29 punti), che sul 25-22 manda in visibilio il caloroso pubblico pugliese. La reazione della Tonno Callipo non si è fatta attendere nel secondo parziale e con una partenza sprint scava subito un solco di 5 punti (3-8) che aumenta nella fase centrale (10-16) con Buchegger e Tallone che materializzano punti importanti per mettere la contesa in discesa, chiusa con un ace di Candellaro (20-25). Stesso clichè all’inizio della terza frazione di gioco (2-8), ma sospinta sempre dal pubblico di casa e da un Lopes inarrestabile Castellana riesce a ricucire lo strappo fino al 13-16 e 15-17. È sempre l’indomabile guerriero Buchegger a mettere a terra i palloni per completare il meritato sorpasso (22-25). Il quarto e ultimo parziale è sulla falsariga di quello di apertura con le due squadre che lottano strenuamente punto a punto come si può evincere dai parziali 7-8, 14-16, 16-19, 17-20 con il solito Lopes sulla sponda pugliese e un eccellente Terpin su quella giallorossa a fare la voce grossa. Nel rush finale è stato provvidenziale l’ingresso in campo di Fedrizzi che ha messo a segno un ace e due attacchi vincenti di fondamentale importanza, mentre il punto esclamativo sul set e sulla partita porta la firma del Man of the match Paul Buchegger che con un potente e preciso lungolinea ha riposto definitivamente nel cassetto i sogni di rimonta della combattiva formazione pugliese guidata dall’esperto tecnico argentino Jorge Cannestracci.

IL TABELLINO
Bcc Castellana Grotte–Tonno Callipo Vibo 1–3
Parziali: 25–22, 20–25, 22–25, 21–25

CASTELLANA GROTTE: Jukoski 1, Lopes Nery 29, Presta 5, Zamagni 9, Cattaneo 12, Di Silvestre 2, De Santis (L1, 65% positiva, 61% perfetta); Ndrecaj 2, Longo, Tiozzo cap. 6, Sportelli n.e., Carelli n.e.. Allenatore: Jorge Cannestracci; Assistent coach: Giuseppe Barbone

T.C.VIBO VALENTIA: Orduna cap., Buchegger 26, Candellaro 11, Tondo 11, Terpin 11, Fedrizzi 5, Cavaccini (L1, 54% positiva, 31% perfetta); Tallone 9, Belluomo, Mijailovic n.e., Carta (L2) n.e.; Piazza n.e., Balestra n.e., Bellia n.e.. Allenatore: Cesar Douglas Silva; Assistent coach: Francesco Racaniello

ARBITRI: Grassia Luca e Salvati Serena della sezione di Roma

Note– Spettatori e incasso non comunicati. MVP: Paul Buchegger (VIBO VALENTIA/). CASTELLANA GROTTE: aces 3, battute sbagliate 14, muri vincenti 9, errori 22; attacco 50%, ricezione 46%–31%, punti realizzati: 66; VIBO VALENTIA: aces 6, battute sbagliate 15, muri vincenti 8, errori 24; attacco 52%, ricezione 53%–33%, punti realizzati: 73; durata set: 29’, 28’, 30’. 27’. Totale: 114 minuti

UFFICIO COMUNICAZIONE
Rosita Mercatante
ufficiostampa@volleytonnocallipo.com