Ad Isernia cade l’imbattibilità in trasferta.

La Materdomini Volley.it torna da Isernia senza punti ma con una grande consapevolezza, di essere una squadra fortissima in grado di continuare ad essere protagonista in questo campionato, naturalmente non appena termina questo sfortunato e faticosissimo periodo. Da tre settimane ormai la squadra di mister Donghia in pratica non riesce ad allenarsi; fra i turni infrasettimanali tutti in trasferta e la squadra decimata dagli infortuni, i superstiti stanno facendo davvero gli straordinari. Ieri ad Isernia la fatica si leggeva negli occhi di Nuzzo e compagni, dopo due set comunque tirati la fatica fisica si è inevitabilmente ripercossa sullo status mentale dei pugliesi facendo venire meno anche quella lucidità che nelle altra partite era stata un prerogativa importante.
Alla fine di una gara in cui l’Isernia comunque è stata brava a mettere in difficoltà gli ospiti soprattutto in ricezione ed impreziosita da una splendida cornice di pubblico (duecento i tifosi castellanesi presenti), il rammarico è rappresentato proprio dalla impossibilità di mettere in mostra qualità e gioco espresse tranquillamente fino a due settimane orsono. Giovanni D’Onghia non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi:”Purtroppo la situazione è quella che è la mancanza di lavoro in palestra ed i viaggi estenuanti ci hanno messo a terra fisicamente. Dobbiamo avere la pazienza di attendere che le cose migliorino recuperando uomini ed energia.”
Domenica arriva a Castellana Grotte il Taviano per il terzo derby stagionale, ultima gara di un tour de force impressionante. Una partita difficilissima ma nella quale potrebbe esserci il ritorno di Lamoise.
Pier Paolo Lorizio
347/8422675
ufficiostampa@materdominivolley.it