Contro Isernia a caccia del settimo sigillo

Südtirol Alto Adige a caccia del settebello, oppure: non c’è due senza tre. O ancora: una sconfitta da cancellare. Insomma, sono sempre tanti gli stimoli per la formazione di Flavio Gulinelli, impegnata domenica al Palaresia contro l’Isernia. Cominciamo dal “settebello”: con la vittoria nell’ultimo turno su Cagliari, sono saliti a sei i turni di imbattibilità degli altoatesini, per cui il settimo sigillo è quanto si auspicano i tifosi del Palaresia che credono – come tutta la società d’altronde – nella possibile rimonta fino al terzo posto. Gli stessi supporters biancorossi, che contro l’ex capolista hanno sostenuto il Südtirol con grande calore, si augurano che dopo due domeniche vittoriose di fila (Ferrara e Cagliari), ce ne sia una terza secondo quanto recita il vecchio adagio. Last but not least, c’è da “vendicare” lo 0-3 incassato a Isernia all’andata.
“Quella sconfitta – commenta Gulinelli – fu netta e senza attenuanti, domenica siamo chiamati a dimostrare che fu solo un passaggio a vuoto. Ma non sarà facile, perché i molisani sono affamati di punti e saliranno con il coltello tra i denti. So che hanno avuto parecchi infortuni ma io devo pensare alla mia formazione, l’errore più grande da parte nostra sarebbe di credere che sarà una partita facile”.
In casa altoatesina anche Ivo Santià, che in settimana aveva accusato un piccolo problema muscolare, è completamente ristabilito per cui il tecnico astigiano avrà l’intero organico a disposizione.
GLI AVVERSARI – L’Isernia invece non può dire altrettanto. Da tre mesi senza il palleggiatore titolare Scappaticcio (in regia si alternano il secondo Libraro ed il neoacquisto olandese Latuhihin), a Bolzano dovrà fare a meno anche dell’opposto brasiliano Juliani. Domenica scorsa a Forlì fuorimano è andato D’Angelo, il cui impiego a Bolzano è però ancora in dubbio, per cui in posto 2 potrebbe essere spostato lo schiacciatore americano di origine irlandese-filippina David McKienzie (figlio d’arte in quanto i genitori sono stati nazionali nei rispettivi Paesi). Incertezza anche per la scelta dei martelli e del libero, le uniche sicurezze di coach Gatto sono legate ai centrali Pedone e Costantini, ex di turno.
GLI EX – Saranno due, entrambi nella fila ospiti. Antonio Costantini, l’anno scorso capitano a Bolzano, torna al Palaresia dove ha creato un legame molto affettuoso con i tifosi. Stesso discorso per Alberto Peruzzo, approdato però in Molise solo a dicembre da Santa Croce. Coach Gulinelli inoltre rivedrà Roberto d’Angelo, suo atleta l’anno scorso alla Codyeco.
I PRECEDENTI – All’andata fini 3-0 (parziali a 22, 23 e 23) per i molisani.
ARBITRI – I direttori di gara sono Gianni Prandi di Roncoferraro (Mantova) e Giovanni Contini di Castelmassa (Rovigo), entrambi al primo anno di A2. La coppia lombardo-veneta è all’esordio con le due squadre.
RADIO E TV – Il match sarà trasmesso con collegamenti flash in diretta su Radio Nbc a partire dalle ore 18. La telecronaca differita andrà invece in onda martedì 15 febbraio alle 19.40 sulle frequenze di RTTR.

Nella foto: Ivano Santià

Ufficio stampa Südtirol AA Volley – resp. Paolo Florio 339 4367156