I ragazzi di Gatto alla ricerca del riscatto

Parte nel primo pomeriggio di domani la trasferta dell’Isernia Volley alla volta di Ferrara, alla ricerca di punti fondamentali per la classifica e altrettanto per il morale di una compagine che non vince da quattro turni.
In settimana, i tecnici Gatto e La Posta hanno lavorato sodo tanto sull’aspetto tecnico, quanto su quello psicologico; le potenzialità per salvarsi ci sono, nonostante il penultimo posto in classifica, ma diventa determinante riuscire a riacquisire la fiducia nei propri mezzi, che nelle ultime uscite è sembrata perduta.
E’ teoria sociologica che un risultato positivo conduce a una maggiore coesione all’interno del gruppo e alla creazione di quella armonia necessaria a trovare i giusti sincronismi nel gioco di squadra, che le sconfitte inevitabilmente offuscano.
A Ferrara non sarà facile. Il sestetto estense ha un ottimo potenziale, con la bocca di fuoco Josè Matheus a dettare i ritmi dell’attacco, ed è stato costruito con il chiaro intento di ambire a posizioni di primo ordine in classifica generale.
Attualmente, però, il posto occupato in graduatoria non è di certo quello sperato. L’ultimo successo degli uomini di coach Beccari risale alla prima giornata di ritorno, quando uscirono vittoriosi dal derby contro i cugini della Conad Forlì; sono, pertanto, reduci da due sconfitte consecutive patite ad opera della Terra Sarda Cagliari – giustificabile viste le potenzialità e le ambizioni degli isolani – e dell’Allegrini Bergamo, risultata assai più cocente.
Da ambo le parti grande è la voglia di riscattate le ultime prestazioni e questo lascia pensare che domenica al Palasport di Piazzale Azzurri d’Italia di Ferrara si assisterà a un incontro giocato prima sul piano psicologico e poi su quello tecnico e atletico. A spuntarla sarà sicuramente il sestetto che riuscirà a convogliare la tensione e la voglia di riscatto nell’ardore agonistico e nella vivacità atletica necessari a imporre il proprio gioco.
Dunque, match ad alta tensione, con i biancoazzurri che non partono favoriti dal pronostico, ma fu lo stesso anche nella gara di andata e in quella occasione i pentri riuscirono a sovvertilo fermando le azioni di Matheus e Aiello (i più produttivi tra le fila degli estensi); il resto fu opera di un Costantini strepitoso in attacco e a muro e dell’incisività delle bande McKienzie e D’Angelo. La speranza è quella di bissare tale prestazione e ancor più tale risultato.
Coach Gatto per l’importante sfida contro la Carife Ferrara dovrà fare ancora a meno di Maresca e, pertanto, l’Isernia Volley dovrebbe scendere in campo con Latuhihin in regia, Juliani opposto, Costantini e Pedone a costituire la coppia di centro, D’Angelo e McKienzie martelli-ricettori e Michele Gatto libero; con Crispino, Suglia, Peruzzo e Libraro pronti a subentrare all’occorrenza.

Anna Palermo
Area Comunicazioni ISERNIA VOLLEY
press@iserniavolley.it