Domenica al PalaTrento (ore 17) la quinta e decisiva gara di Finale Scudetto

Trento, 11 maggio 2013

Si assegna domani sera, domenica 12 maggio, la Linkem Cup 2013. Dopo la sconfitta rimediata domenica scorsa al Pala Banca di Piacenza, l’Itas Diatec Trentino torna ad affrontare la Copra Elior di fronte al proprio pubblico nella quinta ed ultima gara della serie di Finale Scudetto Play Off. Fischio d’inizio previsto per le ore 17, con diretta tv su RAI Sport 2 e in radio su Radio Dolomiti.
QUI ITAS DIATEC TRENTINO Fra lo Scudetto e l’Itas Diatec Trentino ci sono di nuovo appena tre set. Come accaduto nelle ultime tre stagioni con epilogo contraddistinto dal V-Day, la squadra Campione del Mondo ha quindi l’occasione per provare a scrivere un’altra pagina memorabile della propria storia arricchendola, in caso di vittoria, del terzo scudetto del palmares. A differenza delle sfide di Bologna (2010), Roma (2011) e Milano (2012), i gialloblù l’atto conclusivo del torneo potranno giocarlo in questo caso di fronte al pubblico amico grazie ad una migliore classifica in regular season rispetto agli avversari della Copra Elior. In una serie in cui il fattore campo è sempre valso, giocare in PalaTrento tutto esaurito può rappresentare quindi un piccolo ma significativo vantaggio, anche se l’Itas Diatec Trentino dovrà a meno del proprio regista titolare Raphael: l’infortunio occorsogli nel finale di gara 4 terrà fuori il brasiliano per due mesi costringendolo quindi a guardare da bordocampo la sfida decisiva.
La sua perdita è stata sicuramente un brutto colpo per la nostra squadra – ha ammesso l’allenatore Radostin Stoytchev ; è arrivata nel momento più importante del nostro campionato e con pochissimo tempo per preparare la squadra a giocare senza un atleta che dal punto di vista tecnico ma anche da quello squisitamente legato alle logiche di gruppo è sempre stato importantissimo. Abbiamo comunque i mezzi per riuscire a vincere questo Scudetto; è tutto l’anno che Jack Sintini lavora con il gruppo e lo ha fatto sempre con il massimo impegno, non ho quindi dubbi sul grande apporto che riuscirà a fornire a questa squadra in un momento così importante. E’ una persona che ha vinto battaglie molto più importanti e che è sempre stata positiva; la sua esperienza pallavolistica e di vita ci servirà molto. A Piacenza in gara 4 abbiamo faticato a tenere il ritmo dei nostri avversari; durante la settimana abbiamo lavorato in palestra ed in sala video per migliorare il nostro gioco facendo tesoro degli errori commessi in quella circostanza. Gara 5 sarà una partita ancora differente dalle prime quattro, dovremo essere uniti, giocare con un’altra mentalità ma soprattutto farlo con un grande spirito di squadra. In un appuntamento di questo tipo, in ogni caso, non conta come giochi: conta solo vincere”.
Sintini, che durante la stagione aveva giocato solo una intera partita da titolare (Stella Rossa-Trento 1-3 di Champions League, il 12 dicembre 2012), sarà quindi l’unica novità nello starting six gialloblù; in panchina a fargli da vice il sedicenne Simone Giannelli, palleggiatore altoatesino dell’Itas Btb Under 20 e della Nazionale Pre-Juniores, che siglerà proprio in questa importante occasione il suo esordio assoluto in prima squadra.
Quella di domani sarà la 516^ partita ufficiale della storia della Trentino Volley, la 48^ stagionale, la 73^ assoluta nei Play Off scudetto (sino ad ora 37 giocate in casa e 35 in trasferta) dove non perde al PalaTrento da più di tre anni: l’ultimo ko in questa fase risale infatti al 25 aprile 2010 (0-3 con Macerata).
GLI AVVERSARI Dopo l’affermazione di domenica scorsa in gara 4, la Copra Elior Piacenza adesso ci crede e sogna di riscrivere un copione identico a quello dei Play Off 2009 quando la Società emiliana vinse il primo ed unico scudetto della sua storia espugnando il PalaTrento in un’analoga gara 5. Per provare a farlo i biancorossi si affideranno come di consueto a servizio ed attacco, potendo contare su giocatori che in questi due fondamentali hanno molto da dire come Holt, Simon, Fei e Zlatanov. Proprio quest’ultimo è l’unico reduce di quella serie di finale ancora nella rosa piacentina ed è il giocatore in grado di cambiare gli equilibri, anche tattici, del match come hanno dimostrato le due prestazioni completamente differenti di gara 3 e gara 4. A differenza di Stoytchev, Luca Monti non ha particolari problemi di formazione e quindi verosimilmente riproporrà l’assetto standard che sino ad ora ha fatto benissimo al PalaBanca e sofferto al PalaTrento.
I PRECEDENTI Gara 5 sarà il quarantesimo incrocio ufficiale fra le due formazioni; il bilancio è di 24-15 per l’Itas Diatec Trentino, che nelle ultime dodici partite ha vinto dieci volte, mantenendo sempre inviolato il proprio impianto di gioco. L’ultimo successo di Piacenza al PalaTrento risale infatti al 17 maggio 2009, in occasione di una analoga partita (gara 5 di Finale Scudetto); dopo quella vittoria al tie break, nel Palazzo dello Sport di via Fersina sono arrivate solo affermazioni per Trento (6). Le ultime tre in questa stagione: il 2 dicembre e il 25 aprile per 3-1, il primo maggio per 3-0. Nei Play Off Scudetto si tratterà invece del diciottesimo incontro di sempre (8 vittorie trentine, 9 piacentine): ogni volta che si sono trovate di fronte, per dirimere la questione fra le due squadre è sempre servita l’ultima gara di spareggio, tenendo presente che la cosiddetta “bella” è stata disputata anche nella finale 2008 (in quel caso articolatasi sulle tre partite della serie), in quella 2009 (cinque gare) e nei quarti di finale 2005 (cinque partite). Con questa sfida la Copra diventa la terza compagine affrontata più volte dalla Trentino Volley in partite ufficiali, raggiungendo Macerata. Davanti ci sono solo Modena (42) e Cuneo (45).
LA SERIE Itas Diatec Trentino e Copra Elior Piacenza si trovano sul 2-2 nella serie di Finale Scudetto Linkem Cup Play Off 2013 che si sviluppa sulle cinque partite, in virtù delle vittorie entrambe ottenute di fronte al proprio pubblico per le rispettive squadre: al PalaTrento i gialloblù si sono imposti 3-1 il 25 aprile con parziali di 20-25, 25-11, 25-19, 25-20 e 3-0 (25-12, 25-18, 25-19) il primo maggio mentre Piacenza ha risposto con un 3-1 (17-25, 25-22, 25-16, 32-30) in gara 2 il 28 aprile ed un 3-0 (25-22, 25-19, 25-20) in gara 4 del 5 maggio. Chi vince la gara di domani chiude quindi definitivamente il conto in proprio favore e si laurea Campione d’Italia 2012/13.
I PROBABILI SESTETTI Una sola ma importante variazione rispetto alle prime quattro gare per l’Itas Diatec Trentino: Radostin Stoytchev schiererà Sintini al palleggio al posto dell’infortunato Raphael; il resto dello schieramento vedrà Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in posto 4, Birarelli e Djuric al centro della rete e Bari libero.
Monti verosimilmente risponderà con De Cecco in regia, Fei opposto, Zlatanov e Papi in banda, Simon e Holt al centro, Marra libero.
GLI ARBITRI A dirigere l’incontro sono stati designati Nico Castagna di Bari e Stefano Cesare di Roma. Un duo molto esperto, tenendo conto che il pugliese è in Serie A dal 1997 mentre il laziale è di ruolo dal 1999 ed internazionale dal 2010. Si tratta della loro prima direzione congiunta in Serie A1 2012/13: la tredicesima assoluta per Castagna, la sedicesima per Cesare. Nei confronti dell’Itas Diatec Trentino vantano rispettivamente tre e cinque direzioni stagionali: Castagna ha diretto Perugia-Trento 0-3 del 7 novembre, Trento-Ravenna 3-0 del 16 dicembre e Macerata-Trento 1-3 del 10 febbraio; Cesare invece è stato fischietto di Trento-Cuneo 3-0 del 4 novembre, Vibo-Trento 0-3 del 22 dicembre, Trento-Macerata 3-1 del 30 dicembre (finale di Coppa Italia), Cuneo-Trento 3-1 del 27 gennaio e gara 2 di finale del 28 aprile Piacenza-Trento 3-1 (in quel caso in coppia con Boris). Il delegato tecnico sarà Demetrio Costantino mentre il Supervisore Fipav al Video-Check sarà Vito Sante Achille, responsabile nazionale tecnico degli arbitri italiani.
TV, RADIO ED INTERNET Gara 5 di Finale Scudetto sarà un evento mediatico globale, godendo della diretta contemporanea su tv, radio ed internet. In televisione verrà trasmessa da RAI Sport 2, canale presente sia sulla piattaforma digitale terreste sia su quella satellitare di Sky al numero 228, con commento affidato ad Alessandro Antinelli e Andrea Lucchetta; la partita verrà diffusa anche su internet in streaming video ed audio all’indirizzo www.raisport.rai.it/dl/raisport/multimedia/diretta.html e conterà su una visibilità intercontinentale grazie alle dirette programmate da diversi network europei (Sportklub, Canal+ Deportes, Sports Tv e beIN Sport, Ote, Telnet e Ma Chaine Sport, BTV, Sport Tv Portugal, TVP Poland), TEN Sports, Bandsport e Al Jazeera.
L’incontro sarà come sempre trasmesso in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, radio partner della Trentino Volley, a partire dalle ore 16.55. I collegamenti con il PalaTrento saranno effettuati all’interno di “Campioni di Sport”, il contenitore sportivo dell’emittente di via Missioni Africane e in questo caso inizieranno già alle 16 con un ampio pre-partita. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sull’home page www.trentinovolley.it, mentre sul sito www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.
Sempre in radio, continui aggiornamenti sull’andamento del punteggio verranno effettuati anche da Radio RAI Uno per voce di Simonetta Martellini, all’interno della trasmissione “Domenica Sport” che prende il via ad ore 17, e da LatteMiele in “Set&Note”; il contenitore pallavolistico curato da Marco Caronna inizierà alla stessa ora.
In tv la differita integrale andrà in onda in prima serata già lunedì 13 maggio alle ore 22.15 su RTTR, tv partner della Società di via Trener, subito dopo il magazine “RTTR Volley” ed in replica a mezzanotte dello stesso giorno. Su internet, infine, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it.
INGRESSI DEL PALATRENTO APERTI ALLE ORE 15.30 Con il “tutto esaurito” già fatto registrare giovedì mattina presso il Trentino Volley Point, le casse del PalaTrento domani apriranno i battenti dalle ore 15 solo per permettere il ritiro delle prenotazioni dei biglietti numerati (Vip, Best e Distinti) e degli accrediti stampa. Attorno alle ore 15.30, appena le forze dell’ordine daranno il loro consenso, verranno invece aperti gli ingressi del palazzetto, in cui anche per questa occasione sarà presente il punto merchandising della Trentino Volley.
MAXISCHERMO AL PALAGHIACCIO PER TUTTI GLI SPROVVISTI DI BIGLIETTO Presso il PalaGhiaccio, struttura adiacente al PalaTrento, verrà allestito un maxischermo ad alta definizione (4,80 m x 2,50 m) per tutti gli appassionati che non sono riusciti a procurarsi il biglietto e che vorranno vivere comunque assieme, tramite la diretta tv di RAI Sport 2, l’ultima partita della serie fra Itas Diatec Trentino e Copra Elior Piacenza.
L’ingresso presso il PalaGhiaccio sarà assolutamente gratuito: le porte della struttura verranno aperte già alle 15.30 e all’interno sarà possibile effettuare un’offerta solidale per l’Associazione Giacomo Sintini, fondata dall’alzatore dell’Itas Diatec Trentino a scopo benefico un anno fa per raccogliere fondi e aiuti da destinare alla ricerca medica in campo onco-ematologico.

Nella foto in alto, scattata da Marco Trabalza, l’opposto dell’Itas Diatec Trentino Jan Stokr in attacco contro il muro di Papi e Simon

Trentino Volley S.p.A.
Ufficio Stampa