AL PALAGRASSATO LA GAMMA CHIMICA BRUGHERIO

MOTTA DI LIVENA – Dopo l’amara trasferta di Bergamo maturata con la sconfitta per 3 a 1 che ha interrotto la straordinaria scia di 23 vittorie consecutive, si torna tra le mura amiche per riprendere il bellissimo cammino fin qui intrapreso in questo nuovissimo e appassionante campionato di A3 targato CREDEM BANCA. Chiaro il “guru” Renato Barbon dopo il 3 a 1 in trasferta :” Peccato perché dopo aver dominato il primo set nel secondo abbiamo fatto qualche errore di troppo che solitamente non commettiamo. Loro bravi perché hanno difeso molto e sono riusciti a tenerci lontano da rete limitando il nostro attacco al centro. Mi spiace soprattutto perché dopo le prime difficoltà anzichè rimboccarci le maniche e continuare a lavorare ci siamo un po’ sfaldati perdendo lucidità. Sono cose che possono accadere, è capitato alla quarta di campionato e in trasferta…. Niente… si torna a Motta, si torna coi piedi per terra e si ricomincia a lavorare.”

I Diavoli Rosa arrivano a Motta dopo una sconfitta nell’ultima giornata contro la BAM acqua S. Bernardo Cuneo maturata tra le mura amiche del Centro Sportivo Paolo VI di Brugherio e di certo avranno tutta la voglia di rifarsi contro i Leoni Biancoverdi. Con ogni probabilità coach Danilo Durand manderà in campo i suoi con Santambrogio al palleggio e Cantagalli (figlio d’arte) opposto, Fantini e Mitkov schiacciatori, Cariati e Fumero al centro, Raffa libero. Il “guru” Renato Barbon dovrebbe confermare la formazione vista a Bergamo con Visentin in cabina di regia e Albergati sulla sua diagonale, Gamba e Pinali attaccanti di posto quattro, Moretti e Zanini centrali e Lollato libero.

L’HRK Motta occupa, dopo la sconfitta di domenica scorsa, il secondo posto in solitaria a quota nove punti ad una lunghezza dal Biscottificio Marini Porto Viro occupata a sua volta nell’anticipo del sabato a Trento. Serve di certo una grande prova di orgoglio soprattutto dopo quello che si è visto Domenica, facendo tesoro degli sbagli fatti, magari ripartendo proprio da quelli per ritrovare la retta via. Gli errori ci stanno nella vita come nello sport e davvero sono delle vere e proprie occasioni per migliorare sempre e comunque. Come diceva Henry Ford “L’errore ci dona semplicemente l’OPPORTUNITA’ di iniziare a diventare più intelligenti”.

Ufficio Stampa -Giuliano Bonadio- press@pallavolomotta.com