Cuneo fa suo il Derby del Piemonte

Cuneo fa suo il Derby del Piemonte

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo si aggiudica al tie-break l’ultimo match del 2019.

 

Davanti a 1613 persone Cortellazzi e compagni si aggiudicano il Derby piemontese. Partita tutt’altro che scontata; la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo ha ospitato il primo derby della stagione, con i parellini del ViviBanca Torino. I padroni di casa perdono il primo set, ma lo recuperano prontamente. I torinesi non demordono e si rifanno sotto nel terzo set e prontamente, i ragazzi di coach Serniotti pareggiano con un gap di 11 punti. Al tie-break i biancoblu si trovano sotto di due punti, ma con una splendida prova di squadra recuperano e chiudono 15-12.

Lo starting six di Cuneo: Cortellazzi palleggio, Prolingheuer opposto, Sighinolfi e Focosi centro, Casoli e Galaverna schiacciatori; Prandi (L).
Coach Simeon schiera: Filippi palleggio, Gerbino opposto, Mazzone e Mellano al centro, Richeri e Galliani schiacciatori; Martina (L).

Inizio equilibrato nel primo set, poi con Cuneo con un break di 5 punti si porta sul 12-9 e coach Simeon richiama i suoi. Bene i due schiacciatori cuneesi a mantenere la squadra avanti, sebbene i parellini non regalino troppo. Un black out dei padroni di casa ed è 20 pari. Casoli sbaglia il servizio, il videocheck da ragione all’attacco di Gerbino che tocca il muro di Galaverna prima di terminare out, Sighinolfi ferma l’attacco di Filippi, mani out per Richeri che va al servizio, Galliani prende l’asta, entra Picco alla battuta per Sighinolfi, Gernino efficace con mani out, Focosi risponde con primo tempo, ma è il palleggiatore del Parella a chiudere di seconda intenzione il set.

Seconda frazione ancora con partenza positva per i torinesi. Esordio di Edoardo Picco in casa, che entra al posto di Focosi e ci resta fino alla fine del match. Proprio con il centrale al servizio, Cuneo recupera (9-10). Una fase di punto a punto e sul 15-16 il primo tempo di Picco manda Casoli al servizio che mette in difficoltà la ricezione avversaria e permette il sorpasso 19-16. Entra Testa per Cortellazzi tra le fila cuneese, mentre Parella risponde con Felisio per Richeri e Piasso per Mellano. Galaverna fa il buco a metà campo, Richeri attacca out e Casoli infila una pipe da 24-18. Piasso annulla il set ball, ma il primo tempo di Sighinolfi chiude il set 25-19.

Terzo set a senzo unico per il Parella, i padroni di casa non riescono ad osteggiarli. Coach Serniotti sul 4-8 inserisce Beghelli in opposto per il tedesco, riproponendo il cambio sul 12-18. Chude il set Gerbino con un attacco forte sul muro cuneese che termina out (18-25).

Partenza sprint per Cuneo nel quarto set, che pronti via ed è 5-0 per i padroni di casa. Sul 14-8 coach Simeon effettua doppio cambio, palleggio-opposto, inserendo Del Campo e Cassone al posto di Filippi e Gerbino e sul 17-9 è la volta di Felisio per Galliani. L’opposto tedesco va al servizio ed infila due ace consecutivi (20-9). Sul 21-11 coach Serniotti mette dentro Testa al palleggio. A chiudere è nuovamente Sighinolfi 25-14.

Tie-break al cardiopalma, le due squadre non si arrendono. Cuneo avanti con Picco al servizio (3-0) vede il recupero pieno con Gerbino sugli scudi 3 su 3. Sighinolfi ferma il 4 attacco dell’opposto di Parella, ma lui replica subito dopo in diagonale, ma sbaglia il servizio subito dopo. Ancora il muro di Sighinolfi su Gerbino che gli vale il turno al servizio. Picco mura Mellano (7-5), ma l’errore alla battuta del centrale cuneese cede proprio al parellino la parola in battuta. Mellano mette in difficoltà la ricezione cuneese e Capitan Mazzone firma 3 punti consecutivi (7-9). Testa entra per Cortellazzi e serve bene Galaverna oltre a mettere a segno un punto di seconda intenzione (12-10). Galaverna in diagonale stretta prima e sempre vincente in attacco dopo porta Cuneo al match ball (14-11). Richeri lo annulla, rientra Cortellazzi e ancora una volta è proprio il centrale Nicholas Sighinolfi a mettere la parola fine con il primo tempo del 15-12.

MVP del match il centrale cuneese Edoardo Picco, al suo esordio casalingo dopo il lungo periodo di riabilitazione dopo l’infortunio alla fine della scorsa stagione.

Al termine dell’incontro coach Serniotti: « Innanzitutto complimenti agli avversari che giocano molto meglio di ciò che indica la classifica, ciò rispecchia un inizio di campionato non facile. Tuttavia col passare delle giornate hanno tirato fuori il proprio potenziale, vincendo la scorsa partita con la prima della classe. Sapevamo che non era facile, arrivando da due brutte sconfitte. Oggi ho due motivi per essere soddisfatto: che è la prima partita che vinciamo con degli innesti dalla panchina e che il premio MVP lo abbia ricevuto Picco, dopo un lunghissimo periodo di pausa, sono contento per lui e per lo staff medico che ha lavorato a pieno per rimetterlo in campo. Molto bene Andrea Testa, che ha fatto un bel cambio e ha avuto coraggio in momenti difficili. Buona prova di tutti, sotto 2-1 non era facile recuperare, invece abbiamo giocato bene il quarto set e nel quinto a parte una rotazione complicata, ne siamo usciti bene. Due punti preziosi». Il tecnico cuneesi si è poi rivolto al centrale al suo fianco, leggendo i dati relativi alla prestazione in campo e ha così commentato: «  Stasera i numeri parlano da soli, quasi il 70% in attacco e 7 muri, senza bisticciare con la battuta, un centrale quando finisce con una prestazione tale, ha dato tutto».

Miglior realizzatore dei biancoblu, il centrale Nicholas Sighinolfi: « Stasera ho visto una squadra dall’altra parte del campo, che ha giocato tutt’altro che da ultima in classifica. Li abbiamo un po’ sofferti in ricezione e in attacco a momenti, poi siamo riusciti a venirne fuori vincitori e secondo me ce lo siamo meritato. Sono molto contento per Edoardo, dopo questi mesi passati in palestra a far riabilitazione, vederlo entrare in campo e spaccare, facendo muri molto importanti al momento giusto è una bella soddisfazione per lui, per noi, per tutti. Abbiamo visto che abbiamo visto d’avere le possibilità e le capacità per giocarcela con tutti, nonostante un campionato così complicato dove puoi perdere con l’ultima e vincere con la prima».

Nella prima giornata del girone di ritorno la Banca Alpi Marittime Acqua S. Bernardo Cuneo affronterà la trasferta veneta, domenica  5 gennaio ore 18.00, in casa dell’Invent San Donà di Piave.

 

11^ Andata (29/12/2019) – Regular Season Serie A3 Credem Banca – Girone Bianco

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – ViviBanca Torino  3-2
(23-25/25-19/18-25/25-14/15-12)

 

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Cortellazzi 1, Prolingheuer 15, Sighinolfi 20, Focosi 1, Galaverna 18, Casoli 7, Prandi (L1); Testa 2, Picco 9, Beghelli 1. N.e. Paris, Oberto, Rainero, Armando (L2).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Francesco Revelli
Ricezione positiva:  66%; Attacco: 45; Muri 14; Ace 6.

ViviBanca Torino: Filippi 4, Gerbino 23, Mazzone 11, Mellano 5, Richeri 16, Galliani 5; Martina (L1); Felisio, Piasso, Cassone, Del Campo 2. N.e. Matta, Valente.
All.: Lorenzo Simeon.
II All.: Francesco Mollo.
Ricezione positiva: 54%; Attacco: 40%; Muri 8; Aces 5.

 

Arbitri: Pozzi Roberto, Alessandro Rossi.      Durata set: 35‘, 28‘, 30’, 22’, 18’. Durata totale: 133‘.

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volleymobile: 3494626925mail:ufficiostampa@cuneovolley.it