Derby a Cuneo, ma solo al tie-break. È un buon Parella

Sconfitta in rimonta per il Vivibanca Parella Torino che cede al tie-break contro l’Acqua San Bernardo Cuneo ma conquista comunque un punto utile ad agganciare in classifica Bolzano e ad avvicinarsi alla zona play-out.
Coach Simeon conferma il sestetto delle ultime uscite con Filippi in palleggio e Gerbino opposto, Richeri e Galliani in banda, Mazzone e Mellano al centro con Martina libero.
risponde Serniotti con Cortellazzi regista e Prolingheuer opposto, Galaverna e Casoli ali, Focosi e sighinolfi al centro con Prandi libero.

Inizio gara punto a punto con Cuneo che rompe l’equilibrio portandosi 12-9 con un parziale di 5 punti consecutivi. Il Parella però non molla e trova la parità a 20 per poi sorapassare sul 20-22 e mantenere il vantaggio fino al punto finale di Filippi: 23-25.
Nel secondo set parte meglio il Parella (4-8) ma Cuneo rientra sul 12-12. Dopo una fase di cambiopalla, il turneo di servizio di Casoli manda in crisi la ricezione torinese e Cuneo vola 19-16. Simeon inserisce Piasso per Mellano ma il Parella non riesce più a rientrare e i padroni di casa chiudono 25-19.
Terzo set senza storia in favore del Parella. Subito avanti 4-8, i biancorossoblu insistono e neanche l’ingresso di Beghelli per Prolingheuer rinvigorisce i cuneesi che devono cedere 18-25.
Nel quarto si inverte la tendenza ed è Cuneo ad avere un avvio sprint (5-0). Coach Simeon sul 14-8 prova la carta del doppio cambio: dentro Del Campo e Cassone per Gerbino e Filippi ma le cose non migliorano. due ace di Prolingheuer portano Cuneo sul 20-9 e i padroni di casa chiudono 25-14.
Esaltante il tie-break. Cuneo avanti 3-0 con Picco a servizio ma Gerbino guida la rimonta ospite (3-3). Ancora biancazzurri avanti 7-5 ma 3 punti di Mazzone su servizio di Mellano portano avanti il Parella 7-9. Dentro Testa per Cortellazzi e Cuneo opera il controsorpasso (12-10) con Sighinolfi che firma il definitivo 15-12.

“Abbiamo giocato alla pari con una delle squadre più forti del campionato – dice coach Simeon – Benissimo per tre quarti di partita, poi nel quarto set abbiamo staccato la spina. Nel tie-break eravamo in vantaggio ma due cambi palla gestiti male ci hanno penalizzato. Però siamo alla quarta partita nelle ultime cinque in cui facciamo punti e dobbiamo continuare a spingere su queste prestazioni”.

BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO-VIVIBANCA PARELLA TORINO 3-2 (23-25, 25-19, 18-25, 25-14, 15-12)
BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Cortellazzi 1, Prolingheuer 15, Galaverna 18, Casoli 7, Focosi 1, Sighinolfi 20, Prandi (L), Picco 9, Testa 2, Beghelli 1. N.e.: Rainero, Oberto, Paris, Armando (L). All.: Roberto Serniotti.
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 4, Gerbino 23, Richeri 16, Galliani 5, Mazzone 11, Mellano 5, Martina (L), Del Campo 2, Piasso, Cassone, Felisio. N.e: Matta, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.
NOTE: Ace 6-5, Battute sbagliate 12-16, Ricezione 66% (38%)-54% (34%), Attacco 45%-40%, Muri 14-8, Errori 29-42.