La Cucine Lube Civitanova è in Finale di Coppa Italia: grande rimonta su Trento (3-2), domani per il titolo ancora con Perugia

Con una rimonta incredibile iniziata dopo uno svantaggio di 0-2 nel computo dei set, la Cucine Lube Civitanova batte Trento al tie break nella semifinale della Del Monte Coppa Italia 2020 (15-25, 20-25, 25-16, 25-21, 15-12) in corso di svolgimento nello splendido scenario della Unipol Arena di Bologna, e domani alle 18.00 scenderà nuovamente in campo, contro la vincente della seconda semifinale odierna tra Sir Safety Perugia e Leo Shoes Modena, per il match che assegnerà il trofeo,

Per la società cuciniera, vincitrice della competizione in ben 5 occasioni (2001, 2003, 2008, 2009, 2017), si tratta della decima finale di Coppa Italia della sua storia, addirittura la quarta consecutiva: l’ultima vittoria nel 2017, sempre alla Unipol Arena di Bologna, quando i biancorossi alzarono il trofeo battendo in finale proprio Trento.

La partita

Il primo set è un monologo di Trento, che vola subito sul +3 grazie ad un cartellino rosso comminato ai cucinieri per proteste sulla valutazione di un video check (4-7), e poi tiene saldamente in mano le redini del gioco, trascinata Lisinac (5 punti, 100% sui primi tempi), Russell (5 punti con l’80% di efficacia sulle schiacciate) e da un Vettori che oltre che con l’attacco, riesce a far male ai biancorossi anche con muro (5-10 dopo quello vincente su Leal) e servizio (ace del 12-6). Finisce addirittura 15-25, con Trento che attacca col 67% di efficacia, contro il 48% dei marchigiani.

Nel secondo set sono i muri dell’ex Klemen Cebulj (su Leal prima e Rychklicki poi) a mettere ancora Trento col muso davanti, sul 6-10. De Giorgi gioca la carta Bieniek per Simon quando l’Itas, che continua a girar come una macchina perfetta in tutti i fondamentali, si porta sul 6-12. Poi mette anche Diamantini per Anzani. Cucine Lube risale fino al 18-19 con un gran turno in battuta di Rychlicki, ma subito dopo spegne nuovamente la luce, consentendo a Trento di volare sul 2-0 con un ace di Cebulj ed i muri in serie di Vettori e Russell. Finisce 20-25.

Torna in campo Simon per Bienek, e rimane invece Diamantini, nel terzo parziale, che vede finalmente i marchigiani partire a razzo (6-1) grazie ai turni in battuta di Rychlicki e Leal. Sul 18-12 Lorenzetti rivoluziona il sestetto inserendo Djuric per Vettori in posto 2, quindi Kovacevic e Michieletto a formare una nuova diagonale di posto 4. Ma stavolta è la squadra di De Giorgi a sfoderare una ritrovata solidità (58% in attacco contro il 41% degli avversari, 58% contro 47% in ricezione, 3-1 nei muri e 3-0 negli ace), andando a chiudere sul 25-16 con un muro vincente di Bruno.

Si gioca sul filo dell’equilibrio il quarto set, in cui Trento riacciuffa la Lube dopo uno svantaggio iniziale di quattro lunghezze (6-2). Sul 12-12 De Giorgi, che in precedenza aveva inserito Anzani per Diamantini, cambia anche Leal con Kovar. La Lube ritrova un break con un ace dello strepitoso Simon (11 punti nel set, con l’86% in attacco, 1 ace e 4 muri), 15-13, che successivamente firmerà in serie pure il muro vincente del +3 (19-16), l’attacco di prima intenzione del 21-17, e ancora il muro del 22-17. Chiude Juantorena sul 25-21, rimandando il verdetto finale della sfida al tie break.

La Cucine Lube lo inizia lasciando Kovar al posto di Leal, soluzione che consente a De Giorgi di gettare nella mischia anche Bieniek per fare coppia al centro con Simon. Sarà decisivo un attacco out di Vettori, che regala il break ai marchigiani sul 14-12. Il punto del 15-12 che vale la finale arriverà con un muro vincente di Bieniek.

Top scorer della partita Kamil Rychlicki, autore di 22 punti, col 57% di efficacia in attacco e 2 ace.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 3, Kovar 1, D’Hulst n.e., Juantorena 14, Marchisio (L2), Massari n.e., Leal 14, Rychlicki 22, Diamantini n.e., Simon 17, Bruno 2, Bienek 5, Balaso (L1). All.: De Giorgi.

ITAS TRENTINO: Russell 17, Michieletto, Daldello n.e., Vettori 14, De Angelis (L) n.e., Giannelli, Grebennikov (L), Candellaro 5, Djuric 1, Codarin n.e., Sosa Sierra n.e., Cebulj 11, Lisinac 20, Kovacevic 1. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Puecher – Tanasi.

PARZIALI: 15-25 (27’), 20-25 (29’), 25-16 (26’), 25-21 (30’), 15-12 (21’).

NOTE: Spettatori 8952, incasso 145000 Euro. Lube battute sbagliate 22, ace 5, muri vincenti 13, ricezione 48% (26% perfette), attacco 51%. Trento battute sbagliate 16, ace 7, muri vincenti 16, ricezione 56% (28% perfette), attacco 44%.

IN FINALE ANCORA PERUGIA

Sarà per il terzo anno consecutivo tra Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia la Finalissima che assegna la Del Monte Coppa Italia. Nella splendida cornice dell’Unipol Arena di Bologna gli umbri hanno battuto 3-0 la Leo Shoes Modena nella seconda Semifinale di giornata, raggiungendo così i biancorossi (vincenti 3-2 su Trento) in Finale. Domenica (ore 18, diretta Rai Sport) l’atto conclusivo della kermesse bolognese in cui Juantorena e compagni andranno a caccia della sesta Coppa Italia della storia cuciniera.

Alla scoperta dell’avversario Sir Safety Conad Perugia

La Sir di Vital Heynen, partirà dalla consolidatissima diagonale palleggiatore-opposto formata da Luciano De Cecco e Aleksandar Atanasijevic, al centro Marko Podrascanin e Roberto Russo (con l’alternativi Ricci), mentre a schiacciare ci saranno Wilfredo Leon e Filippo Lanza (con l’arma in più dall’ucraino Oleh Plotnytskyi a disposizione). Il libero è Max Colaci.

Ancora in Finale con gli umbri: terza volta di fila, quarto incrocio complessivo in Coppa Italia

Cucine Lube e Perugia si sono sfidate in Coppa Italia nella ultime due Finali: in entrambi i casi vittoria umbra (3-1 a Bari nel 2018 e 3-2 proprio all’Unipol Arena di Bologna un anno fa). Le due formazione si sono incrociate nel trofeo che assegna la coccarda tricolore anche nella Semifinale del 2014 al PalaDozza di Bologna (3-2 Perugia). Complessivamente il big match salirà a quota 43 partite. Equilibrio assoluto nel bilancio generale: 21 successi Cucine Lube, 21 Sir. Unico precedente stagionale la vittoria 3-0 all’Eurosuole Forum della Cucine Lube Civitanova in Regular Season.

Quattro gli ex di turno

Simone Anzani a Perugia nel 2017-2018, Marko Podrascanin a Civitanova dal 2012 al 2016, Fabio Ricci a Civitanova nel 2012-2013, Tsimafei Zhukouski a Civitanova nel 2017-2018 (dal 14/09/2017).

Come seguire Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia

Diretta Rai Sport con la telecronaca di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta.

Diretta Radio Arancia Network con la radiocronaca di Fabio Petrelli e Stefano Donati con ampio post partita (anche su YouTube e Facebook di Radio Arancia, nonché su Arancia Television 210 digitale terrestre).

Aggiornamenti live anche sui profili ufficiali Lubevolley Instagram, Facebook e Twitter.