Il Pool Libertas Cantù si impone di nuovo 4-1 contro la Gamma Chimica Brugherio

Terzo e ultimo allenamento congiunto tra Pool Libertas Cantù e Gamma Chimica Brugherio appena concluso al PalaFrancescucci di Casnate con Bernate, e terza vittoria dei padroni di casa, che anche in questa occasione si impongono per 4-1.

Coach Matteo Battocchio tiene a riposo Luca Butti, quindi spazio a Riccardo Bortolini come libero, insieme a Manuel Coscione in regia, Matheus Motzo opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, e Federico Mazza e Riccardo Copelli centrali. Nel corso del match spazio a Giacomo Rota, mentre nel quinto parziale a chi ha giocato di meno.

Inizio primo set con il Pool Libertas che non riesce ad esprimere il suo miglior gioco. Verso metà parziale, però, Cantù si sblocca e allunga chiudendo 25-18. Nel secondo set la progressione positiva del Pool Libertas continua: parte subito forte (9-5), doppia gli avversari (20-10) e chiude 25-13. Anche nel terzo set Cantù scatta subito avanti (9-5) e allunga (15-7). La Gamma Chimica prova a rientrare, ma il Pool Libertas li ricaccia indietro e chiude 25-15. Il quarto set è il più equilibrato, con Brugherio che riesce a restare attaccata nel punteggio a Cantù fino al finale, quando a chiudere sono i padroni di casa (25-21). Quinto set che inizia in equilibrio fino a metà, quando la Gamma Chimica prova a scappare più volte, ma è subito riagguantata dai canturini. Nel finale è Brugherio a prendere i due punti necessari per chiudere 23-25.

Top scorer ancora Matheus Motzo con 17 palloni a terra e il 52% in attacco, seguito da Tino Hanžić a quota 13. Ottima la prova in battuta, con ben 14 ace di squadra (5 di Felice Sette e 3 di Motzo) a fronte di soli 15 errori. Attacco stabile al 50%, e 9 muri totali a terra (3 di Giacomo Rota).

Sono contento perché, al netto delle difficoltà di formazione che hanno avuto i nostri avversari – dice Coach Matteo Battocchio –, visto che hanno giocato con un sestetto un po’ rimaneggiato, ho chiesto ai giocatori di lavorare su alcuni aspetti, e l’hanno fatto molto bene. È stato importante vedere che hanno continuato a spingere, e che avevano molta voglia di vincere anche nel finale del quarto set. Mi è spiaciuto un po’ non aver portato a casa anche il quinto parziale, forse con un po’ di ingenuità in meno potevamo fare ‘bottino pieno’. Però anche da parte di chi gioca meno ho visto delle belle cose, e questo è molto importante”.