La Sa.Ma. lotta ma a passare il turno è la Med Store

Si chiude il sipario sulla prima stagione in Serie A3 della Sa.Ma. Portomaggiore, ad avere la meglio è una Med Store Macerata praticamente perfetta che conferma i favori del pronostico e passa al turno successivo dei play off promozione. Verdetto giusto ma nota di merito per tutta la squadra giallo-blu che ha lottato su tutti i palloni provando ad allungare la serie.

La partita che si è disputata ieri sera al palazzetto di Portomaggiore ha visto un’ora è mezza di bella pallavolo, giocata a viso aperto da entrambe le squadre con azioni spettacolari e tanta intensità. L’attacco di Macerata ha fatto la differenza anche in gara due, nonostante Portomaggiore sia salito in tutte le percentuali rispetto a gara 1.

Per la Sa.Ma. Portomaggiore scendono in campo la diagonale Marzola-Albergati, in posto quattro Nasari e Graziani, al centro Quarta e Ferrari e Benedicenti libero.
Per la Med Store Macerata, invece, la diagonale Monopoli-Dennis, a posto quattro Ferri e Margutti, al centro Calonico e Pizzichini e Gabbanelli libero.

Il primo e il terzo set sono quelli più combattuti, con Portomaggiore che mette in campo un bel gioco corale e soprattutto riesce a tenere con grande continuità il cambio palla. Graziani e Nasari viaggiano su ottime percentuali in attacco, ma Macerata risponde per le righe con tutti i suoi attaccanti esterni. Nel primo set la differenza la fanno le 6 murate di Macerata contro solo una di Portomaggiore e gli errori al servizio dopo il 20. Il servizio è proprio l’arma in più che ha permesso agli ospiti di chiudere entrami i set. La seconda frazione è figlia di una partenza a rilento dei Portuensi che non sono più riusciti a recuperare il gap iniziale. Peccato anche per il terzo set, combattuto punto su punto fino al match point ospite, chiuso con un ace del solito Dennis, vera arma in più della squadra marchigiana.

Queste le dichiarazioni di coach Cruciani al termine dell’incontro: “Sono dispiaciuto perchè per quello che abbiamo espresso in campo meritavamo qualcosina in più ma questi sono i play off, non puoi permetterti la minima sbavatura. Complimenti a Macerata che ha meritato il passaggio del turno. Voglio però fare i complimenti anche a tutti i miei ragazzi, hanno dato l’anima fino all’ultimo pallone provando in tutti i modi ad allungare la serie. La stagione che si conclude oggi la considero molto positiva, abbiamo raggiunto il nostro massimo obiettivo arrivando a questo punto dei play off e tutto quello che saremmo riusciti a fare in più sarebbe stato un bel regalo. Siamo una squadra che si è unita tanto, che ha sempre viaggiato sulla stessa lunghezza d’onda, che ha capito che solo uniti e compatti avremmo raggiunto i nostri obiettivi. Ho visto tanti atleti crescere durante la stagione, specialmente i più giovani, ma devo dire che tutti hanno provato a migliorare giornalmente e a mettersi a disposizione. Tutto questo grazie anche allo staff che ha lavorato al mio fianco, Matteo, Leonardo, Stefano, Tommaso, Giulia, Iryna, un grande grazie anche a Marco Vanini e Dario Tognon due figure per me molto importanti in questa lunga e difficile stagione. Per ultimo un ringraziamento a Marco Marzola, partito come secondo allenatore ha dovuto rimettersi in gioco in campo per colmare l’importante assenza di Andrea Vanini, aiutando tutti noi a raggiungere il difficile obiettivo che c’eravamo posti. Grazie alla società perchè crea quotidianamente un ambiente ottimale per fare sport in maniera serena”.

Sa.Ma. Portomaggiore – Med Store Macerata 0-3 (26-28/18-25/24-26).
Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 14, Graziani 14, Nasari 10, Ferrari 5, Quarta 4, Benedicenti L, Gabrielli L2, Ciccarelli, Marzola, Masotti, Zanni, Bragatto ne.
Med Store Macerata: Dennis 20, Ferri 15, Margutti 11, Calonico 6, Monopoli 3, Pizzichini 3, Gabbanelli L, Valenti L2, Cordano, Pasquali, Princi, Pahor ne, Risina ne, Snippe ne.