Ancora una lotta ma il Sol si arrende, la Med passa il turno

Niente da fare al Pala Collodi per i ragazzi della Sol, che dopo aver combattuto per tutta la partita si devono arrendere per 3-1.

Un complimento alla formazione della Med Store Tunit Macerata, che dimostra tutte le proprie qualità e vince meritatamente questa doppia sfida.

Per i ragazzi di coach Di Pietro resta il rammarico per il quarto set, lasciato forse scappare un po troppo presto, ma rimane la consapevolezza di essersela giocata in entrambi i match, lottando su tutti i palloni.

Si conclude così un’ottima stagione per il Sol, con una bella doppia sfida, un sesto posto in regular season e una qualificazione alla fase ad eliminazione di Coppa Italia.

Un grande complimento a coach Di Pietro e Macente e a tutti i ragazzi per questa splendida annata.

Di seguito la cronaca del match:

1°SET:

Sol Lucernari in campo con la formazione tipo: Monopoli in regia e opposto Bellia, schiacciatori Baciocco e Marszalek, i centrali Frizzarin e Franchetti e libero Battocchio

Gli ospiti della Med Store Tunit Macerata rispondono con Longo in regia e opposto Giannotti, gli schiacciatori Lazzaretto e Margutti, i centrali Pasquali e Sanfilippo e il libero Gabbanelli. 

Inizio falloso per il Sol, che complice qualche invasione di troppo è costretto a inseguire (3-5), Baciocco trova il break per il Montecchio con il muro su Giannotti, la formazione ospite reagisce e trova il contro break (6-9).

Marszalek con una grande parallela da posto 4 e il pallonetto di Bellia dopo la difesa super di Monopoli vale il -1 per il Sol (9-10), ma la Med con Giannotti da posto 2 e l’ace si riporta a distanza di sicurezza e coach Di Pietro chiama il primo time out. (10-13)

Al rientro in campo gli ospiti trascinati da Giannotti e con il muro di Pasquali si portano sul 12-17 e coach Di Pietro è costretto al secondo time out.

Si rientra in campo, un doppio videocheck regala il punto alla Med, poi Baciocco trova il break per il Sol che si rifà sotto e coach Domizioli chiama time out (15-18)

La Tunit rientra con il piglio giusto e sfrutta tutti i propri attaccanti e il servizio di Margutti e si porta sul 16-22, subentra Pellicori per Bellia, Giannotti trova il set point da posto 2 (18-24), Marszalek annulla il primo set point ma lo chiude Sanfilippo con un buon primo tempo.

Formazione ospite avanti per 0-1.

2°SET: 

Il Sol trova il primo punto al termine di un’azione fantastica e lunghissima e timbra subito il break con l’errore di Lazzaretto (2-0), gli ospiti reagiscono con Lazzaretto e Giannotti e trovano la parità.

Monopoli con un tocco di seconda e un fortunoso bagher di Franchetti valgono il +4 al Sol, coach Domizioli chiama time out (9-5)

La Med reagisce e recupera un break ma Baciocco e l’ace di Monopoli riportano il Sol avanti (11-7), ancora una difesa di Monopoli trasformata da Bellia e l’ace di Baciocco trascinano il Montecchio sul (13-9). Bellia si infortuna proprio sul più bello, infortunio alla caviglia dopo un contrasto aereo, subentra Pellicori che timbra subito il (15-11). 

Franchetti stoppa Margutti e vale il nuovo +4 (16-12), subentra Novello per Monopoli a muro (18-13), l’errore di Scita porta il punteggio sul 19-13 e arriva il secondo time out per Domizioli.

Al rientro continua il punto a punto e Baciocco mette a terra il punto del 22-15, Pellicori da posto 2 timbra il 23-16, Giannotti metti out il servizio e vale il primo set point per il Sol che viene chiuso al secondo tentativo da Marszalek (25-18).

3°SET: 

La Med inizia forte e si porta sul 2-4 grazie al suo opposto, Pellicori con uno splendido lungo linea trova il -1 (5-6) e Frizzarin sale in cielo e stoppa Margutti (6-6).

Prosegue il punto a punto (10-10), azione rocambolesca per il Sol che dopo delle splendide difese di Carlotto e Battocchio si porta sul +1 (11-10), Margutti trascina la Med sul +2 (12-14) e coach Di Pietro chiama il time out.

Baciocco con una diagonale strettissima e Pellicori da posto 2 timbra la parità (15-15), a rompere l’equilibrio ci pensa GIannotti da posto 1, risponde ancora presente Pellicori (17-18).

Continua a picchiare forte il giovane opposto del Montecchio (19-20), Lazzaretto trova il 19-21 e un’infrazione di Pellicori vale il 19-22 e coach Di Pietro chiama il secondo time out.

L’errore al servizio di Lazzaretto e l’attacco out di  Giannotti valgono il -1 (21-22), doppio errore per il Sol che regala il set point (21-24), Pellicori annulla il primo set point e Lazzaretto mette in rete (23-24), Margutti mette out e il Sol impatta (24-24) coach Domizioli chiama time out.

Margutti da posto 4 mette a terra e risponde Baciocco da posto 2 (25-25), Sanfilippo con il primo tempo (25-26), Pellicori mette a terra il 26-26, Lazzaretto da posto 4 e l’errore di Pellicori valgono il set per gli ospiti (26-28).

4°SET:

Inizio equilibratissimo di set (5-5) a trovare il break vincente è la Med sul servizio di Sanfilippo e il muro di Longo, coach Di Pietro chiama time out (5-8)

Pellicori tiene a galla il Sol (7-10) ma qualche errore di troppo porta gli ospiti sul 7-13, subentra Gonzato per Baciocco, Sanfilippo mette a terra il 9-16, Marszalek prova a suonare la carica da posto 4 (10-16).

Subentra Novello per Monopoli a muro (12-18), Lazzaretto mette a terra la pipe che vale il +7, azione rocambolesca per entrambe le formazioni ma è la Med a trovare il punto (12-20).

Gonzato da posto 2 (14-21), Lazzaretto da posto 4 regala il 15-23, Giannotti mette a terra e regala il match point a Macerata che viene chiuso dall’infrazione di Gonzato.

Macerata passa e fa sua gara 2 e per il Sol si chiude una buona stagione.