Finazzi in forse per sabato. Problemi di formazione per Motta.

La tac effettuata sulla spalla di Finazzi non ha dato esiti confortanti, ma per avere il responso definitivo si attende l’ultimo parere medico.
Si tratta di valutare se intervenire chirurgicamente oppure no.
Nel primo caso il forte centrale potrebbe finire la stagione stringendo i denti e poi sottoporsi all’intervento. Nel secondo caso si renderà necessario un periodo di riposo forzato di almeno due settimane.
Brutta tegola quindi sulla Premier, il cui tecnico, Mario Motta, ha grossi problemi di formazione. Contro Isernia il dubbio sarà tra Garilli in banda al posto di Aiello spostato al centro oppure baby Cetrullo centrale con Aiello in banda. Motta sceglierà solo all’ultimo momento, salvo che Finazzi possa rendersi disponibile, cosa non ancora del tutto impossibile.
“La sfortuna ci perseguita. Non so in quanti finiremo la stagione, am di sicuro quest’anno andremo a fare visita al santuario di Caravaggio” interviene il diesse Michele Rota. “Se fino all’anno scorso i maggiori problemi fisici hanno interessato un unico giocatore – Sasa Gadnik – quest’anno, nonostante il nuovo fondo più morbido, sono stati ben 5 gli infortunii di peso: il portoricano Acosta, rientrato subito nel suo paese dopo 3 giornate di campionato, Garilli, da mesi alle prese con l’infiammazione al quadricipite femorale, Toppel, frattura scomposta del 5° dito della mano destra, Rigoni e Finazzi. Qualche sventura fa parte del gioco, ma qui stiamo esagerando!!!”