Le concomitanze con il femminile penalizzano il volley padovano

La numerose concomitanze di incontri con il volley femminile in serie A-1, diminuiscono sensibilmente gli spettatori nei Palasport padovani: “Le Leghe ci penalizzano, la concomitanza maschile – femminile non gioca a favore della pallavolo, ci sono appassionati ed abbonati che protestano” – dichiara Marco Barbagelata, direttore marketing del Giotto Padova -. “La provocazione della stampa di dichiarare 450 presenze nello scorso incontro invece che le oltre 1.000 è la dimostrazione che le partite programmate nella stessa giornata e nello stesso orario non sono ben viste dall’opinione pubblica e possono solamente penalizzare il volley. E’ un grave errore soprattutto in una piazza storica come Padova, in un momento dove il volley, seconda disciplina per numero tesserati, sta aumentando ulteriormente i propri numeri: è importante salvaguardare il prezioso patrimonio di spettatori che ha Padova. La nostra società è riuscita a costruire una situazione di relativa serenità che alla fine della scorsa stagione sembrava insperata: la Lega Pallavolo deve sostenere i nostri sforzi evitando situazioni come questa, anche se effettivamente il calendario della Lega maschile era stato pubblicato prima di quello femminile. Con il Megius Padova eravamo già d’accordo sul creare un sistema di sinergie come il biglietto scontato nel caso di visione di entrambi gli avvenimenti, ma le cinque concomitanze stagionali uccidono tutte queste iniziative.”
Previste in calendario altre quattro concomitanze fra le due serie A-1 padovane: 4 dicembre, 22 gennaio, 19 febbraio, 26 marzo.