Terminata anche la seconda settimana di preparazione. Il commento di Delmati

Si è conclusa con l’allenamento delle 18:00 anche la seconda settimana di preparazione della Copra Elior Piacenza.
La settimana lavorativa è stata molto produttiva per i biancorossi che, dopo l’approccio in salita dei primi 7 giorni di preparazione, hanno portato a termine 8 allenamenti, alternando sedute di pesi a lavoro sul campo da gioco.
Rispetto alla scorsa settimana, in cui gli allenamenti erano concentrati soprattutto sul recupero fisico e sulla conoscenza dei singoli componenti della squadra biancorossa, nel corso di questa settimana si sono potuti osservare anche i primi scambi di palla: il feeling tra i giocatori è già alto.
Con l’arrivo di Maxwell Holt, sbarcato in Italia martedì, il gruppo è quasi al completo. All’appello mancano solo Papi, Fei e Tavana; i due italiani arriveranno a Piacenza per l’avvio della terza settimana di preparazione.
Agli atleti della Copra Elior Piacenza saranno concessi due giorni di riposo, domani e domenica; l’appuntamento sul campo del PalaBanca, per la ripresa degli allenamenti, è fissato per lunedì mattina.
Il resoconto dei progressi portati a termine in questi giorni lavorativi arriva direttamente da Davide Delmati, secondo allenatore biancorosso: “La settimana è andata perfettamente secondo i programmi pianificati da noi allenatori e dal nostro preparatore atletico, Carlos De Lellis. Nel corso della settimana abbiamo aumentato gradualmente il lavoro con la palla anche se quello con i pesi è rimasto predominante. Inoltre abbiamo introdotto, con delle partitelle, i primi scambi 6 contro 6: i ragazzi sono in forma, hanno risposto bene ai cambiamenti e ai nuovi esercizi. In settimana è arrivato anche Holt, che si è inserito immediatamente nel gruppo, senza nessun problema, nonostante i ragazzi avessero alle spalle una settimana in più di lavoro. Il programma della terza settimana è già pronto: gli esercizi e il gioco sul campo saranno ancora più presenti all’interno dei singoli allenamenti; il tutto ovviamente senza trascurare la parte fisica che, come anticipato, verrà continuamente seguita minuziosamente per tutta la durata della preparazione”.