La Top Volley Latina conquista la prima vittoria della stagione espugnando il campo della Revivre Axopower Milano. Tubertini: “Sono soddisfatto di tutti, anche di quelli che sono entrati”.

LATINA – La Top Volley Latina trova la prima vittoria stagionale vincendo al Pala Yamamay di Busto Arsizio con il Revivre Axopower Milano dopo due ore e 17 minuti di battaglia con un 2-3 che regala il sorriso alla squadra di Latina che nelle precedenti partite, nonostante un gioco soddisfacente, non era ancora riuscita a chiudere le partite a suo vantaggio subendo, specie con Monza, anche dei recuperi beffardi. Con il Revivre Axopower Milano i pontini hanno perso il primo set ma poi sono riusciti a pareggiare e superare i padroni di casa. Avanti 2-1 Sottile e compagni riescono anche a portarsi avanti nel quarto spicchio di gara (dallo svantaggio di 14-12 fino al 14-16) con un break importante ma gli aces di Tondo e i muri di Izzo hanno regalato la vittoria a Milano. Sul 2-2 il tie-break è stato un successo per i pontini trascinati dalla concretezza di Palacios e Stern ma anche dal resto della squadra che ha giocato l’ennesima partita di generosità, dimostrando ancora una crescita importante. “Sono soddisfatto di tutti quelli che hanno giocato ma anche di quelli che sono entrati, ovviamente sono molto felice del risultato perché era quello che cercavamo, volevamo raccogliere punti e ci siamo riusciti – spiega Lorenzo Tubertini, coach della Top Volley Latina, visibilmente soddisfatto a fine partita – abbiamo impostato la partita cercando di essere più incisivi con la battuta e questo per noi è un passo avanti. Senza l’opposto titolare avevano un handicap e siamo riusciti a sfruttarlo. Il bicchiere è sicuramente pieno, ci prendiamo questi punti e andiamo avanti. Hanno spinto molto sulla battuta ma siamo stati bravi a stare nel gioco anche nelle situazioni con palla staccata da rete. Non sempre la palla alta è stata gestita nel migliore dei modi ma siamo riusciti a tenere sempre il cambio palla”.

LA PARTITA – In avvio il coach Lorenzo Tubertini schiera la Top Volley Latina con Daniele Sottile in cabina di regia opposto in diagonale allo sloveno Toncek Stern, di banda Simone Parodi e l’argentino Ezequiel Palacios, al centro Carmelo Rossi e Andrea Rossi con Federico Tosi libero.

Il primo set lo Milano con un recupero nel finale del parziale: con Latina avanti di due punti (18-20) la formazione lombarda recupera piazzando un break che spezza il ritmo dei pontini fino al 23-21 prima del 25-23 finale. In questo primo parziale sostanziale equilibrio tra i fondamentali: Latina ha ricevuto leggermente meglio mentre Milano ha attaccato con un po’ di efficienza in più, decisivo il servizio con i padroni di casa più incisivi.

Nel secondo parziale la Top Volley Latina riporta subito il match in equilibrio vincendo 23-25 grazie al super muro di Carmelo Gitto dopo un servizio potentissimo di Ezequiel Palacios che nel finale di set s’è reso protagonista di un paio di attacchi decisivi. Il Latina è avanti 18-20 ma, come nel primo set, Milano ha recuperato (20-20) poi equilibrio fino a quota 22 pari quando è lo schiacciatore argentino che toglie le castagne dal fuoco ai suoi compagni evitando il ritorno di Milano.

Latina conquista il primo punto della stagione vincendo il terzo set che si chiude con l’invasione di Clevenot sul tentativo di palleggio di Sottile che regala il 20-25 alla formazione pontina. Nel terzo set la squadra di coach Tubertini ha dimostrato maggiore concretezza guidando le operazioni fin dall’inizio (6-9) poi sul 16-22 è arrivato anche il massimo vantaggio dei pontini con il +6. Nel finale Stern attacca a terra la palla del 19-24, la panchina di Milano chiama il video check che però conferma la bontà dell’attacco dello sloveno che porta la Top Volley Latina al primo set point con la partita che si chiude poi 20-25.

Nel quarto parziale Milano riesce a rimettere in equilibrio la partita vincendo 25-23, decisivo l’errore al servizio di Palacios, proprio lui che aveva annullato il set point. Latina è rimasta sempre in partita e, addirittura, aveva recuperato dallo svantaggio di 14-12 fino a capovolgere la partita con il 14-16 piazzando un break importante a metà set.

Il tie-break è una cavalcata della Top Volley Latina che parte meglio (3-6) poi si fa recuperare (7-6) con il turno di battuta di Tondo ma poi salgono in cattedra Stern e Palacios e Sottile può continuare regalare primi tempi ai centrali anche loro in grande spolvero. Il 10-12 arriva con un primo temo di Gitto, quindi Giani chiama il time-out per spezzare l’inerzia. Decisivo Stern che regala il punto dell’11-13 con una finta da posto due e un pallonetto meraviglioso che si chiude nella zona di conflitto, nel centro del campo. Il match è ormai in ghiacciaia con Palacios che serve a tutto braccio e Parodi la schianta a terra (11-14) poi Palacios torna dai nove metri e spara un altro missile che chiude la pratica (11-15).

REVIVRE AXOPOWER MILANO – TOP VOLLEY LATINA 2-3

REVIVRE AXOPOWER MILANO: Basic 4, Kozamernik 5, Izzo 1, Sbertoli 1, Tondo 21, Maar 16, Piano 2, Bossi 7, Clevenot 16, ne: Hoffer, Gironi, Pesaresi (lib.). All. Giani

TOP VOLLEY LATINA: Gavenda, Parodi 13, Gitto 15, Sottile 2, Ngapeth 1, Barone, Tosi (lib.), Rossi 11, Stern 24, Pei Huang, Palacios 15. ne: Caccioppola. All. Tubertini

Arbitri: Giorgio Gnani e Umberto Zanussi

Parziali: 25-22 (28’), 23-25 (29’), 20-25 (31’), 25-23 (29’), 11-15 (20’)

NOTE: Milano: ricezione 48% (14%), attacco 44%, aces 8 (err.batt. 15), muri pt. 7; Latina: ricezione 34% (22%), attacco 45%, aces 7 (err.batt. 14), muri pt. 11; Durata totale match: 2h 17’

MVP: STERN