Modena che fatica, ci pensa Zaytsev.

La Bcc di Tofoli rischia di tirare un bello scherzo a Velasco. La sontuosa prestazione dello Zar regala la vittoria all’Azimut. 

BCC CASTELLANA GROTTE vs AZIMUT LEO SHOES MODENA 2-3 (17-25, 25-23, 19-25, 25-20, 10-159
Bcc Castellana Grotte: Falaschi 0, De Togni 7, Zanatta Buiatti 17, Wlodarczyk 7, Mirzajanpour 16, Zingel 14,  Cavaccini (L), Studzinski Rodrigues 4, Scopelliti 0,  N.E. Agrusti, Kovac, , Quartarone, Pace (L), Kruzhkov. All. Tofoli.
Batt. sb.12 , ace 5, attacco  40, ric.pos. 45 %, ric. prf. 31%, muri 12, errori 22.
Azimut Leo Shoes Modena: Christenson 7, Urnaut 8, Anzani 9, Zaytsev 30, Bednorz 11, Holt 6, 
Mazzone 3, Rossini (L), 2, Kaliberda 1, Pierotti 1. N.E. Keemink, Van Der Ent,Benvenuti (L), Pinali  All. Velasco.
Batt. sb. 19, ace 9, attacco 45% , ric.pos. 51%, ric. prf. 24%, muri 12, errori 18  .
ARBITRI: Lot, Curto.
NOTE – durata set: 27′, 29′, 27′, 31, 15′; tot: 129′.
MVP: Zaytsev
Spettatori: 3000 circa
NOTE: cartellino verde a Bednorz (Modena) nel quarto set per essersi autoaccusato di un tocco a muro
Esordio coi fiocchi al Palaflorio per la Bcc Castellana Grotte che, davanti ad un buon pubblico,  riesce nella piccola impresa di strappare un punto ai super campioni della Azimut Modena, recenti trionfatori in Supercoppa, che hanno dovuto faticare le proverbiali sette camicie per portare a casa una vittoria che alla vigilia sembra appariva più scontata.
Un match in altalena per entrambe le squadre con Castellana brava a non lasciarsi travolgere dalle ondate modenesi, soprattutto dopo aver perso il primo parziale. Modena ha trovato in Zaytsev il suo trascinatore (30 punti) , MVP indiscusso del match; lo Zar ha letteralmente preso per mano la sua squadra nei momenti difficili (vedi quinto set) con il suo servizio proverbiale innanzitutto,  ma anche con strepitose giocate in attacco che spesso e volentieri hanno risolto situazioni ingarbugliate nel corso del match.
La Bcc però deve prendersi tutti gli elogi possibili per aver giocato con umiltà contro una grande del campionato ma anche con la cattiveria giusta , quell’atteggiamento comunque propositivo che ha costretto agli straordinari coach Velasco che ha dovuto attingere anche alle risorse della panchina per trovare la chiave giusta. Pierotti prima e poi Holt Kaliberda hanno dato il proprio contributo decisivo alla vittoria dei canarini.
Con Mirzajanpour non in perfette condizioni ma trascinatore caratteriale della Bcc , il migliore dei gialloblù pugliesi è stato Aidan Zingel (14 muri con 6 muri ) , perfetto in attacco (80%) e decisivo a muro nel quarto set quello che ha portato il primo punto in campionato a Castellana Grotte. Buono anche l’ingresso di Studzinski per Castellana che ha ben sopperito alle difficoltà di Wlodarczyk messo sotto pressione dalla battuta modenese.
Soddisfatti entrambi i tecnici che hanno visto murare allo stesso modo le due formazioni (12 block per parte) ed attaccare sotto il 50% per merito delle difese. A questo punto del campionato la vittoria soddisfa Modena ed il punto conquistato con le unghie dalla Bcc regala tanta fiducia ai pugliesi in vista del prossimo turno a Padova.
Tofoli resterà ancora col cassetto chiuso anche se stasera quasi quasi lo aveva spalancato.
LA PARTITA
In campo i sei+uno annunciati con Mirzajanpour comunque in campo nonostante il mal di schiena e Mazzone per l’Azimut inzialmente preferito ad Holt.
I primi due punti in Superlega al Palaflorio sono della New Mater con Renan e Zingel; le prima fasi sono comunque equilibrate sino a che la battuta di Zaytsev comincia ad incidere. Su palla scontata il muro di Modena fa la voce grossa ed Urnaut firma il primo strappo, 8-12. la squadra di Velasco va in controllo della gara con la Bcc che non riesce a riavvicinarsi  nonostante Mirzajanpour provi a caricare i suoi (5 punti nel set). L’ace di Christenson ed il quinto muro modenese del parziale sigillano il primo set, 17-25.
Nel secondo set la squadra di Tofoli riparte senza demoralizzarsi; spinge con una buona battuta float, lima gli errori e soprattutto aggiusta la correlazione muro/difesa.  Si arriva punto siu punto al 12 pari poi l’iraniano di Castellana Grotte trova linfa dalla battuta (16-12). Modena si riporta sotto (18-17) ma De Togni e compagni resistono e riallungano nel finale col 25-22 firmato da un  Renan più preciso che nel set precedente.
Alla ripresa Zaytsev ricomincia a macinare gioco e con la battuta affonda (3-6); con la ricesione buona l’ntesa Falaschi-Ziingel funziona ed i padroni di casa restano attaccati. L’australiano in attacco è infermabile (8 su 10 palloni a terra)  ma  Modena riprende in mano le operazioni con Holt al posto di Mazzone. Tofoli manda in campo Studzinski per Wlodarczyk e la risposta del brasiliano è positiva ma nulla può contro lo strapotere fisico degli ospiti che con Bednorz  ed il solito Zaytsev a riportare avanti gli ospiti (19-25).
Castellana Grotte reagisce di nuovo allo svantaggio in maniera egregia; una buona battuta float costringe Christenson ad un gioco più scontato , la Bcc ci crede ed il muro spaventa gli attaccanti di Modena . Zingel (4 muri nel set sui 7 di squadra) ferma Zaytsev e la squadra di Tofoli sale 8-4. Sull’11-6 Velasco chiama Pierotti alla battuta e l’ex Begamo ripaga la fiducia del suo tecnico che riporta Modena a ridosso (13-11).   La Bcc ci crede e fa bene. Due errori ospiti riportano il vantaggio ad un margine più rassicurante (20-16); il muro di Zingel fa 23-17 e l’errore al servizio ospite regala meritatamente  set e primo punto in campionato alla formazione pugliese (25-20).
Tofoli sogna il colpaccio ma Ivan Zaytsev non è d’accordo e decide che è il momento di chiudere i conti. La sua serie in battuta è impressionante e scava un solco importante nel punteggio (3-6). Stavolta la New Mater non riesce a reagire, qualche errore e uno Zaytsev impetuoso non glielo consentono. All’attacco out di Renan fa seguito l’unico e decisivo punto di Kaliberda che porta la vittoria a casa Velasco (10-15).
LE DICHIARAZIONI
Aidan Zingel (Bcc Castellana Grotte): “E’ stata una grande partita anche se non siamo riusciti a portare a casa la vittoria . Abbiamo disputato una grande gara con una squadra fortissima ed il punto che abbiamo conquistato ce lo siamo meritato.  Siamo stati bravi a restare in gara dopo il primo set e dopo a crescere durante la gara. Direi che andiamo a Padova con Grande Fiducia.”        
Tine Urnaut (Modena Volley): ” Sapevamo che Castellana era una squadra forte , abbiamo faticato un po’ ma loro hanno giocato molto bene. E’ stata una gara euqilibrata ed alla fine siamo contenti di aver portato a casa la vittoria. E’ nomrale che in un inzio di stagione come questa con pochi giorni di allenamento insieme qualche difficoltà ci puo’ essere. Tutte le gare saranno difficili se non gicohi al 100% fai fatica. Devi mettere la pressione giusta altrimenti non è facile.”
nelle foto, un attacco di Mirzajanpour e abbraccio fra fenomeni ad inizio match (da sini. Galli, Cantagalli, Velasco e Tofoli)
 

Pier Paolo Lorizio
Resp. Ufficio Stampa
Bcc Castellana Grotte