Cuneo la spunta solo al tie break, un altro punto prezioso per la classifica

Trento, 26 ottobre 2019

L’UniTrento Volley ottiene un punto prezioso in rimonta su una squadra di spesso come Cuneo. Sotto 0-2 contro il Bam Acqua S.Bernardo, i ragazzi allenati da coach Francesco Conci non si sono arresi e hanno avuto la forza e il carattere per portare la partita al tie-break nell’anticipo del secondo turno del girone Bianco di Serie A3 Credem Banca. Non è arrivata la vittoria che il pubblico di Sanbapolis sperava tanto, ma un punto contro una squadra più fisica e molto più esperta va accolto con soddisfazione. Da sottolineare la buona prova collettiva in difesa, fondamentale che ha sopperito alla maggior fisicità avversaria e ha consentito di rispondere contenere numerosi attacchi, mando fuorigiri Cuneo fra terzo e quarto parziake. Bene anche il servizio e ottima la prestazione in attacco di un grande Michieletto (23 punti a referto).
La cronaca del match. Per la prima assoluta davanti al proprio pubblico, il tecnico Conci sceglie Pizzini in regia, Poggio opposto, Acuti e Simoni al centro, Michieletto e Pol in banda. Dopo l’inizio un po’ stentato, Acuti e Magalini firmano il primo break per Trento che si porta sul 6-4. Il confronto è equilibrato, nessuna delle due squadre riesce a prendere ritmo, ma la fisicità a rete dei piemontesi si fa vedere e vale il primo allungo 11-14. Il buon turno al servizio di Galaverna aumenta il gap e Cuneo va sul 12-20, che gestisce fino al termine (17-25).
Nel secondo set i bianco-bordeaux aggiustano i meccanismi in difesa ma gli ospiti allungano subito (3-7 e 6-11) prima che due ottimi muri di Poggio e una schiacciata di Acuti riportino sotto Trento (9-11) e successivamente arrivi il pareggio con un ace ancora dell’opposto a quota 14. Grazie al muro e con un Prolingheuer in serata di grazia, gli ospiti trovano il break decisivo per il 14-20 che di fatto chiude il conto (19-25).
Il terzo set comincia nel segno di Alessandro Michieletto, che mette a segno 3 dei primi 5 punti della squadra e in collaborazione con un muro di Acuti costringe il tecnico ospite al time out sul +4 (11-7). Poggi allunga fino al 14-8, che consente all’UniTrento di giocare con più sicurezza e sangue freddo. Il vantaggio di Pizzini e compagni si mantiene sempre attorno ai sei punti per il 25-18 che riapre l’incontro.
La premiata ditta Acuti-Michieletto inaugura la quarta frazione, che rimane equilibrata. Cuneo per una volta è imprecisa, Simoni e Acuti invece sono attenti e Trento scappa sul 18-12, per non essere più ripresa. Anzi il distacco aumenta ancora (23-16) e ancora Acuti mette giù il pallone che vale il 25-18 e manda la sfida al quinto set.
L’ultimo parziale di serata vede gli ospiti avanti (1-4), prima che due punti di Michieletto e uno di Acuti sistemino la situazione (4-4). Sul servizio Sighinolfi nasce il nuovo allungo di Cuneo e si cambia campo sul 4-8. Trento non è finita, recupera fino al 9-10 con un grande muro di Magalini ma non riesce a impattare. Gli avversari mantengono sempre almeno un paio di punti di vantaggio che consentono loro di uscire dal campo vittoriosi (11-15).
“I primi due set sono stati a senso unico – ha ammesso l’allenatore dell’UniTrento Volley Francesco Conci – . Abbiamo commesso tanti errori, sofferto più di sabato scorso in ricezione, non siamo riusciti a prendere ritmo e di conseguenza non abbiamo avuto quella continuità che ci avrebbe permesso di stare a contatto. Nel terzo siamo riusciti a sfruttare meglio alcuni punti deboli del loro muro, abbiamo cambiato qualcosa nella distribuzione del gioco e li abbiamo messi in difficoltà. Avevamo, insomma, creato i presupposti per completare l’opera. Nel quinto parziale non siamo però partiti bene; Cuneo ha guadagnato tre punti di margine e l’inerzia è stata quella vista in precedenza: chi riusciva a trovare un piccolo abbrivio nel punteggio, poteva portare a casa il set. Ci portiamo a casa i punti fatti su tante azioni lunghe: si tratta di un bel segnale in quanto a Prata eravamo mancati su questo aspetto. Abbiamo compiuto dei passi in avanti al servizio ma quello che mi interessa di più in questo momento è la dimostrazione che ci siamo e ce la possiamo giocare ogni sabato contro qualsiasi avversari”.
Domenica 3 novembre l’UniTrento Volley affronterà la seconda trasferta del suo campionato, sfidando a domicilio il Tipiesse Cisano Bergamasco (ore 18).

Di seguito il tabellino del match valevole per il secondo turno del girone Bianco di Serie A3 Credem Banca giocato questa sera alla palestra di Sanbapolis di Trento.

UnTrento Volley-Bam Acqua S. Bernardo Cuneo 2-3
(17-25, 19-25, 25-18, 25-18, 11-15)
UNITRENTO: Simoni 5, Pizzini 2, Michieletto 23, Acuti 12, Poggio 12, Pol 2, Zanlucchi (L); Magalini 13, Bonatesta 2, Coser, Mussari, Lambrini (L). N.e. Dietre. All. Francesco Conci.
BAM ACQUA S. BERNARDO CUNEO: Casoli 11, Focosi 4, Cortellazzi 2, Galaverna 16, Sighinolfi 9, Prolingheuer 23, Prandi (L); Chiapello, Beghelli 2, Testa. N.e. Oberto, Picco, Rainero, Armando (L). All. Roberto Serniotti.
ARBITRI: Sessolo di Treviso e Traversa di Padova.
DURATA SET: 24′, 31′, 25′, 28′, 18′; tot: 2h 6′.
NOTE: UniTrento: 11 muri, 7 ace, 15 errori in battuta, 12 errori azione, 41% in attacco, 64% (48%) in ricezione. Bam Acqua S. Bernardo Cuneo: 12 muri, 6 ace, 13 errori in battuta, 11 errori azione, 40% in attacco, 47% (36%) in ricezione.

UniTrento Volley
Ufficio Stampa