Gestioni&Soluzioni Sabaudia: dopo il riposo l’impegnativa sfida contro l’Alessano

Sabaudia, giovedì 14 novembre 2019 – La Gestioni&Soluzioni Sabaudia attende con trepidazione la prossima sfida in calendario, questa volta l’avversario è l’Aurispa Alessano, una squadra che sta attraversando un felice momento sportivo. Infatti la formazione pugliese ha sconfitto la settimana scorsa in casa la quotatissima Macerata. Si prospetta quindi una partita impegnativa per il Sabaudia, che comunque, dopo un inizio campionato non brillante, ha cominciato a mostrare i muscoli nella partita contro il Modica. Teatro dell’atteso evento è il PalaVitaletti di Sabaudia, dove si giocherà domenica 17 novembre alle ore 18.00. E’ quasi inutile dire che la Gestioni&Soluzioni Sabaudia intende confermare e rafforzare il trend positivo inaugurato in Sicilia, dove che la vittoria le è sfuggita per un soffio. Si tratta quindi di una partita importante e lo confermano le parole dell’allenatore Sandro Passaro: ”Non ci dobbiamo far sopraffare dall’obiettivo stagionale, ma quello che è più importante è combattere palla su palla, le occasioni arrivano sempre e abbiamo più possibilità di coglierle se coltiviamo il giusto atteggiamento. Il campionato si sta mostrando difficile e lo sapevamo, ma anche molto equilibrato. Alessano è una squadra che ha nel suo opposto il giocatore più rappresentativo e ha ottenuto risultati pesanti contro Corigliano e in casa contro Macerata, nonostante abbia perso in casa contro Modica. Noi dal canto nostro abbiamo grossi margini di miglioramento e dobbiamo mostrare ancora tutto il nostro reale valore.” Fanno eco alle parole del coach le affermazioni del vice-allenatore Fabio Lavecchia, che ha così commentato l’imminente match:” Questa sosta in campionato è servita a rigenerarci e a ricaricare le batterie per i prossimi due turni insidiosi che ci aspettano. Gli scontri di questa domenica hanno dimostrato ulteriormente che nulla è scontato in questo girone, che si dimostra equilibrato in ogni campo. Noi abbiamo la fortuna di giocare in casa e dobbiamo essere abili a sfruttare questo vantaggio.”