La Emma Villas Aubay Siena vince il derby e sconfigge 3-1 la capolista Santa Croce

La Emma Villas vince il derby e sconfigge la capolista Kemas Lamipel Santa Croce con il risultato di 3-1. Ottima la partenza dei biancoblu, che giocano alla grande i primi due set, murando bene gli attacchi dei biancorossi e tenendo alte percentuali offensive. Poi arriva la reazione degli ospiti, che si aggiudicano il terzo parziale.Il quarto set è lottatissimo, risulta decisivo il break piazzato da Siena nel finale grazie a due punti di Carmelo Gitto. Quelli di oggi sono tre punti molto importanti per i senesi che risalgono in classifica.

Primo set La Emma Villas Aubay Siena è in campo con Falaschi e Romanò sulla diagonale palleggiatore-opposto, Maruotti e Milan in banda, Gitto e Zamagni al centro, Davide Marra libero. Santa Croce risponde con Acquarone in cabina di regia e Padura Diaz opposto, Krauchuk e Colli schiacciatori, Larizza e Alberto Marra centrali, Catania in seconda linea a difendere.

Sebastiano Milan e Yuri Romanò partono a marce elevate e mettono subito in difficoltà la difesa biancorossa. Un punto break arriva con la bella murata di Romanò, un altro arriva con Milan che approfitta della ricezione imperfetta dopo il servizio ben fatto di Maruotti. Dopo il time out richiesto da coach Pagliai Milan è bravo a murare Padura Diaz (11-7). Siena amplia il divario con la schiacciata out di Krauchuk. L’ace di Sebastiano Milan, settimo punto dello schiacciatore senese, vale il 19-10. Siena sta giocando bene pure a muro: capitan Maruotti blocca Padura Diaz per il 20-11. Un’altra murata di Milan su Padura Diaz vale il 23-13. La battuta di Padura Diaz in rete chiude il primo set: 25-15.

Siena ha attaccato con il 61% nel primo parziale, Milan ha già messo a segno 8 punti. Il computo dei muri-punto è di 4-0 per Siena.

Secondo set Si ricomincia con Romanò subito in grande spolvero. Siena riprende di nuovo un buon vantaggio. Arrivano altri punti break, un’altra murata su Padura Diaz vale l’11-5 ed è seguita da una schiacciata vincente di Romanò che giunge dopo una bella difesa biancoblu. La combinazione Falaschi-Romanò porta al 13-6. La Emma Villas Aubay è travolgente, Milan colpisce da posto 4 ed è 14-6. Milan è una furia e anche Zamagni supera per due volte muro e difesa dei lupi (17-9). Il divario continua ad essere notevole: la battuta senese, in questo caso di Sebastiano Milan, dà modo di conquistare altri due punti ai locali che volano sul 19-10. Maruotti va a segno da posto 4 con una schiacciata in diagonale, e anche Romanò conferma di essere “on fire” facendo toccare a Siena quota 22 (22-12). A chiudere il set è un altro errore in battuta di Padura Diaz: 25-15. Nel secondo parziale la Emma Villas Aubay ha attaccato addirittura con il 74%, piazzando altre tre murate vincenti e con Romanò capace di mettere giù 8 punti.

Terzo set Padura Diaz e Krauchuk cercano di rimettere in partita Santa Croce e in questo frangente della sfida riescono ad eludere muro e difesa biancoblu (3-6). Arriva anche un muro-punto che consente agli ospiti di toccare il +4. I padroni di casa rintuzzano con una spettacolare murata di capitan Maruotti su Padura Diaz e con un altro punto di Romanò. Davide Marra si supera con un eccellente tuffo sul taraflex per andare a prendere la battuta potente e precisa di Krauchuk, la fase di cambiopalla è finalizzata da Maruotti in posto 4. Il set è equilibrato, il delicatissimo tocco in pallonetto di Milan porta il punteggio sull’8-10. L’ace di Padura Diaz consente agli ospiti di allungare, ora l’opposto italo-cubano non sta sbagliando praticamente niente e sta prendendo per mano la Kemas Lamipel. Sul -6 Siena reagisce con Zamagni che mette le mani nel posto giusto sulla schiacciata di Padura Diaz e con Maruotti che poco dopo finalizza un altro punto break (12-16). Dal centro la Emma Villas Aubay colpisce ancora, con Zamagni (13-17). Siena ci prova e raggiunge il -2 con Mariano (20-22). Padura Diaz (autore di 9 punti in questo set) e Krauchuk chiudono i conti nel terzo set sul 20-25.

Quarto set Maruotti e la pipe di Milan danno punti a Siena, ma Padura Diaz è carico e dopo un punto di pregevole fattura esulta sotto al settore occupato dai sostenitori biancorossi. Siena insegue, e poi raggiunge la parità con l’ace di Sebastiano Milan (10-10). Milan bissa ed ora è 11-10. Punti arrivano da Padura Diaz da una parte e da Romanò dall’altra. Il set procede in sostanziale equilibrio, le due squadre arrivano al 17-17. Siena sbaglia qualcosa, la Kemas Lamipel tocca il +2 (18-20). Il carattere biancoblu viene fuori: da applausi i palloni messi giù prima da Sebastiano Milan e poi da Gabriele Maruotti. Ed è di nuovo parità: 21-21. Di Gitto il 23-22, ed è ancora Gitto a murare Padura Diaz per il 24-22 che dà il match point a Siena. Il servizio out di Acquarone chiude set (25-23) e match.

Emma Villas Aubay Siena – Kemas Lamipel Santa Croce 3-1 (25-15, 25-15, 20-25, 25-23)

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 8, Marra Davide (L), Cappelletti, Falaschi 2, Lucconi, Gitto 5, Zanni, Smiriglia, Mariano 3, Milan 18, Maruotti 16, Romanò 21. Coach: Graziosi. Assistente: Pelillo.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Krauchuk 13, Bargi, Mannucci, Andreini, Padura Diaz 22, Acquarone, Larizza 4, Catania (L), Lavanga, Prosperi, Marra Alberto 4, Colli 7, Mazzon 1. Coach: Pagliai. Assistente: Cesar.

NOTE. Video Check: richiesto nel secondo set da Santa Croce sul 7-4 e da Siena sul 15-8; richiesto nel terzo set da Siena sul 2-5 e sull’8-11 e da Santa Croce sul 4-7, sul 9-12 (decisione cambiata) e sul 16-18; richiesto nel quarto set da Santa Croce sul 24-22.

Percentuale in attacco: Siena 55%, Santa Croce 45%. Positività in ricezione: Siena 49%, Santa Croce 46%. Muri punto: Siena 10, Santa Croce 4. Ace: Siena 5, Santa Croce 1. Errori in battuta: Siena 16, Santa Croce 12.

Durata del match: 1 ora e 59 minuti (24’, 26’, 34’, 35’). Spettatori: 1.150. Incasso: 5.369 euro. Mvp: Romanò.