L’Olimpia perde 3-1 con l’Emma Villas, ma si rinforza con il centrale Gianluca Signorelli

L’Olimpia non riesce a strappare il match alla Emma Villas Aubay Siena cedendo per 3-1 (25-20, 28-30, 20-25, 24-26) dopo due ore e un quarto di match combattutissimo. Non sono bastati le migliori percentuali di attacco per il team di Spanakis(55% di Bergamo contro il 50% di Siena) ad allungare la partita al tie break, finendo un quarto set ai vantaggi pur essendo stati sopra per gran parte del parziale.

Sorpresa positiva della serata il nuovo innesto Gianluca Signorelli, subentrato a match in corso su Alborghetti, acquisto della settimana, lo scorso anno tra le fila della squadra di Brescia, bresciano classe 1991 per 199 cm, centrale, che ha portato una mano in più a rete alla formazione orobica e già autore di 4 punti, ed il ritrovato Nicola Tiozzo, inserito prima su Della Lunga e poi su Preti nel quarto set.

Buone anche le prestazioni di Erati e di Wagner, che si è distinto anche a muro (11 i muri totali bergamaschi ).

Dall’altra parte della rete, tra le fila del team dell’ex coach Graziosi il miglior giocatore del match è Romanò con 22 punti, ed un efficacissimo Gitto con 11 punti, entrambi autori dei punti più “scottanti” del match, che hanno permesso alla formazione senese di chiudere la partita per i tre punti.

Le dichiarazioni del neo acquisto Signorelli :” Siamo partiti bene e poi siamo calati, quando perdi i set ai vantaggi la differenza la fa una palla, squadra costruita per andare in Superlega anche se non stanno giocando al massimo delle potenzialità. Io sono molto contento di questo approdo a Bergamo, ho fatto due allenamenti ed il match, il gruppo mi ha accolto benissimo e ora resta da trovare la giusta alchimia di gioco con i compagni. Non ho ancora visto la nostra prossima avversaria Ortona perchè questo è stato un ingaggio inaspettato, ma è la capolista ed andare in casa loro non sarà facile; mi auguro che questa sconfitta possa essere un punto di partenza per andare in crescendo, avendo anche recuperato i nostri giocatori che si erano infortunati la situazione non potrà che migliorare.”

 

IL MATCH

Inizio scoppiettante per i bergamaschi che si portano sul 4-1, buoni spunti al centro con Erati che firma il 7-4
Wagner scatenato firma il 10-7 Erati mura la pipe di Milan per l’11-8
Milan raggiunge con ottimo servizio il 12 pari.
Preti firma un punto importantissimo che permette l’allungo a 18-15.

Una buona serie al servizio porta Bergamo a 22-17. Signorelli entra per alzare il muro sul 22-18. Della Lunga attacca per il 24-19, Wagner chiude il 25-20.

Il secondo parziale si apre con due errori in attacco degli orobici, che si portano con buoni colpi di Milan sul 3-5, poi però l’Olimpia recupera e si porta in parità sul 6 pari.
Siena conduce avanti di due punti fino al pareggio e sorpasso sul 13-12.

Sul 15-13 entra Mariano nel campo senese, e Siena si porta sul 18-15. Sul 21-19 il muro di Siena si fa sentire e mura Della Lunga, poi anche Wagner. Della Lunga però firma il 22-21. Sul 22-22 viene fischiato un floor touch e gli orobici si fanno sorpassare con un attacco di Romanò per il 24-22. Maruotti sbaglia il servizio per il 24-23, poi Romanò spara out per il 24-24. Mariano firma il 24-25. Un testa a testa tra le bande delle due squadre caratterizza i vantaggi. Chiude un ace di Romanò 28-30

Nel terzo set è un punto a punto: non si risparmiano in questo frangente i due opposti, ma è Siena che strappa il primo break 8-11. Signorelli rileva Alborghetti sul 10-12, e conquista il primo punto con i colori bergamaschi. Siena scappa sul 15-12, ma Erati ferma il centrale senese Gitto. Tiozzo entra su Della Lunga e firma il 16-14. Tiozzo mura Romanò ma commete invasione, poi Wagner mantiene a 15, sbaglia poi Maruotti e l’Olimpia accorcia a 16-18. Un muro di Wagner su Maruotti decreta l’ulteriore accorcio a 17-18. Una pipe di Maruotti porta però di nuovo il break a Siena. Preti sbaglia sul 19-22 e permette il 23, poi una ricezione errata regala il 20-24 per i senesi. Un attacco di Milan firma il 20-25.

Nel quarto set Bergamo si porta subito sopra ma Siena tiene botta, le due squadre sono in perfetto equilibrio, finche Wagner non fa un doppio muro su Mariano, firmando un break 12-10, poi confermato da Preti. Wagner fa ace firmando il 14-11, poi un muro su Mariano porta anche il 15-11.
Wagner allunga a 17-15, poi Romanò firma un ace, e con un muro su Preti Siena raggiunge e sorpassa. Con un attacco out di Milan però Bergamo si riporta in parità 19-19. La parità continua sul 22-22.Falaschi firma il 23-24, poi Zamagni sbaglia il servizio e porta il set ai vantaggi. Chiude Romanò con un ace 26-28.

OLIMPIA BERGAMO: Erati 13, Cargioli, Zonta, Tiozzo 4, Della Lunga 12, Fusco (L), Saturnino (L), Wagner 20, Garnica, Gritti, Preti 18, Signorelli 4, Alborghetti 2.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 9, Marra (L), Cappelletti, Falaschi 4, Lucconi, Gitto 11, Zanni, Smiriglia, Mariano 7, Milan 12, Maruotti 12, Romanò 22.

Arbitri: Massimo Piubelli, Mioara Veronica Papadopol.

Linda Stevanato- Ufficio stampa Olimpia Bergamo