Al PalaJacazzi arriva la corazzata Grottazzolina. Normanna Aversa Academy a caccia del successo. Come già accaduto 4 anni fa in Final Four

Foto Anna De Gregorio

Poche ore e si tornerà al PalaJacazzi. La Normanna Aversa Academy ospita la corazzata Grottazzolina: è `il giorno più lungo’ quello che si vive in casa della Normanna Aversa Academy. Ancora brucia la sconfitta contro i siciliani del Modica che già i ragazzi di coach Tomasello devono prepararsi a una nuova, difficile sfida. Nessun riposo sugli allori, quindi, men che meno dopo il ko con l’Avimecc dopo una gara combattutissima e 4 set finiti tutti ai vantaggi. Ci sarebbe da lavorare ma il tempo è tiranno. Un iniziale primo set, strappato con soli due punti di differenza, non ha fatto in campo la primavera per i normanni. I normanni sono ritornati dall’isola con zero punti, poche ore di sonno e una gara da giocare contro una delle formazioni più in forma del campionato. La Videx arriverà ad Aversa sapendo di partire favorita, forte di 4 vittorie nelle prime 4 gare del girone d’andata e soprattutto con la consapevolezza di non avere ‘contro’ il caldissimo pubblico del PalaJacazzi che già ha avuto modo di ‘conoscere’ qualche anno fa in occasione delle Final Four di Serie B. In quell’occasione vinsero i normanni, e quindi almeno lo ‘storico’ è a favore dei ragazzi di coach Tomasello che sanno bene però che dovranno superare l’Everest per quella che sarebbe a tutti gli effetti un’impresa. Ma la pallavolo, e lo sport i in generale, è fatta per riscrivere i record, per superare gli ostacoli e soprattutto per aggiornare le imprese. E quindi poche ore e sarà sfida vera. E tutto può succedere…