Conad Reggio – Kemas Lamipel Santa Croce: 1 a 3

Stasera i ‘Lupi’ toscani di Santa Croce sull’Arno sono scesi sul campo del Bigi per incontrare la squadra casalinga Conad. Il risultato dell’incontro segna 3 a 1 per la formazione ospite, che passa a venti punti totali in classifica. Nello schieramento avversario era presente anche Padura Diaz, punta di diamante della Kemas Lamipel che iniziò la sua carriera italiana nell’Edilesse Cavriago. Dopo una lunga assenza, la quarta giornata di ritorno in serie A2 Credem banca vede anche il ritorno in campo dell’australiano Aidan Zingel, schierato da coach Lorizio al centro insieme a Mattei. Sono questi i nomi del migliore realizzatore reggiano (Zingel con 21 punti) e del migliore di tutto l’incontro (Padura Diaz, 24). Neanche stasera la Conad è riuscita a vincere tra le mura di casa propria, tra le motivazioni nero su bianco (vedi tabellino) si contano le differenze di errori rispetto agli ospiti, sia nel complesso che al servizio.

 

LA PARTITA

Il match parte con un ritmo equilibrato, le due squadre si misurano a vantaggi alterni di uno o due punti. Da notare, oltre alla prestazione a muro in particolare di Zingel, un recupero spettacolare di Morgese a fondo campo. Sul 13 a 16 i Lupi si segnano un primo distacco che, nonostante la tenacia dei reggiani, non viene appianato. L’ospite si aggiudica il primo parziale per 21 a 25.

 

Reggio si dimostra da subito determinata a non replicare l’esito del primo. Dopo aver preso le distanze però i ragazzi di Lorizio vengono raggiunti sul 9 pari. Da lì Santa Croce comincia la scalata e i reggiani provano a ribaltare il punteggio rimanendo attaccati ai Lupi. È col regista Pinelli al servizio che si segna il sorpasso (19 a 17) ma per i toscani non è detta l’ultima. Dopo un finale sul filo del rasoio la Conad chiude ai vantaggi (28 a 26).

 

La Conad riparte in vantaggio come al set precedente, ma l’atteggiamento è decisamente diverso. Ora Reggio pare non voler dare nessuno sconto agli ospiti. Quando i Lupi stringono i denti e raggiungono i casalinghi sul 13 pari, Reggio ingrana la marcia giusta e stacca sul 18 a 14. Non basta a placare i toscani, che approfittano di un attimo d’esitazione dei nostri per avanzare e invertire l’esito del set (24 a 26).

 

Dopo un inizio traballante Conad riprende fiducia, per quanto la Kemas avanzi sicura dei due set già messi in tasca. Si procede punto a punto fino alle ultime azioni, ma il pallino del gioco ce l’ha sempre Santa Croce. I reggiani non riescono a reagire all’onda d’urto toscana: 22 a 25 è la conclusione del quarto set, con cui la Kemas Lamipel si aggiudica la vittoria.

 

 

TABELLINO

 

CONAD REGGIO EMILIA 1

 

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3

 

(21-25, 28-26, 24-26, 22-25)

 

Reggio Emilia: Pinelli 2, Catellani, Magnani 18, Mattei 16, Miselli, Zingel 21, Fabi, Ippolito 10, Bellini, Dolfo 10, Scarpi, Morgese (L), Cagni (L).

 

Allenatore: Lorizio.

 

Santa Croce: Acquarone 2, Di Marco, Padura Diaz 24, Bargi 9, Larizza 8, Marra, Colli 17, Russomanno Dos Santos 6, Turri Prosperi, Mazzon 8, Mannucci, Catania (L), Adreini (L).

 

Allenatore: Pagliai.

 

Note: durata set 0.30, 0.38, 0.32, 0.31 totale 2.11 Reggio Emilia: ace 5, muri 10, errori in battuta 16, errori avversari 19. Santa Croce: ace 5, muri 14, errori in battuta 6, errori avversari 29.

 

Abritri: Piubelli, Traversa.