Coronavirus, la Superlega si ferma fino al 3 aprile. Callipo: “Una decisione saggia e dovuta”

La Consulta di SuperLega, riunitasi con urgenza, ha deciso all’unanimità di uniformarsi alla delibera assunta in data odierna dal Coni e quindi, a scopo cautelativo, di adeguarsi alla sospensione delle competizioni sportive sino al 3 aprile, in attesa che il governo recepisca con apposito Decreto il deliberato CONI.
È fatta salva ogni ulteriore decisione in base all’evoluzione della attuale situazione.

Le parole del presidente giallorosso Pippo Callipo al termine dell’assemblea:
Sospendere il Campionato è stata la decisione più saggia a cui potevamo giungere in un momento così delicato per tutti. Era nostro obbligo adoperarci per la salvaguardia della salute dei nostri atleti e degli addetti ai lavori che sarebbero stati coinvolti anche con lo svolgimento delle partite a porte chiuse. Non abbiamo pensato solo a quanti popolano l’universo del volley ma alla tutela dell’intero territorio. Gli spostamenti e l’ospitalità delle squadre provenienti da altre zone del Paese, infatti, avrebbero potuto solo aumentare il contagio del Coronavirus“.

Alla luce di tale disposizione la Tonno Callipo Calabria non disputerà le partite in programma nel mese di marzo.

 

UFFICIO COMUNICAZIONE

R. Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com