Il derby italiano di Champions è ancora della Cucine Lube

Trento, 13 febbraio 2020

Il derby italiano del quinto turno della Pool A di 2020 CEV Champions League è della Cucine Lube Civitanova; i Campioni del Mondo questa sera hanno nuovamente espugnato la BLM Group Arena, conquistando matematicamente il primo posto in classifica con una giornata d’anticipo grazie al 1-3 imposto sulla Trentino Itas.
Per ottenere a loro volta la qualificazione ai quarti di finale, i gialloblù dovranno quindi necessariamente vincere mercoledì prossimo in Repubblica Ceca (ultimo turno della Pool A), blindando uno dei posti fra le tre migliori seconde della fase a gironi. Il match era iniziato bene per i padroni di casa che, trascinati da un grande Kovacevic, avevano vinto ai vantaggi il primo parziale e si erano portati avanti anche 16-12 nel secondo set, prima di subire la rabbiosa reazione dei marchigiani. Con un servizio molto efficace e una coppia di attaccanti di palla alta davvero scatenata come Juantorena (22 punti, mvp del match) e Rychlicki, gli ospiti sono infatti riusciti a ribaltare la situazione a garantirsi un successo che nella seconda metà è stato anche più netto di quanto si potesse presupporre. I gialloblù sono infatti calati dal terzo set in poi, senza ritrovare il filo del proprio gioco che nei primi due set aveva fatto sognare a lungo i propri tifosi. Oltre a Kovacevic (19 punti col 44%), positiva anche la prestazione di Lisinac (14 col 62%, 2 muri e 4 ace) e quella di Cebulj, a segno 15 volte col 50%, 4 muri e un ace. 15 punti anche per Vettori.

Di seguito il tabellino della gara del quinta turno della Pool A di 2020 CEV Champions League, giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Trentino Itas-Cucine Lube Civitanova 1-3
(26-24, 29-31, 17-25, 22-25)
TRENTINO ITAS:  Candellaro 4, Giannelli 1, Cebulj 15, Lisinac 14, Vettori 15, Kovacevic 19, Grebennikov (L); Michieletto, Djuric, Sosa Sierra, Codarin 1. N.e. Russell, Daldello, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
CUCINE LUBE: Anzani 10, Rychlicki 24, Kovar 9, Simon 18, Bruno, Juantorena 22, Balaso (L); Bieniek, Diamantini, Massari. N.e. D’Hulst, Marchisio, Leal, Ghafour.  All. Ferdinando De Giorgi.
ARBITRI: Mokry di Martin (Slovacchia) e Makshanov di San Pietroburgo (Russia).
DURATA SET: 30’, 34’, 25’, 29’; tot 1h e 58’.
NOTE: 3.073 spettatori. Trentino Itas: 9 muri, 6 ace, 12 errori in battuta, 7 errori azione, 48% in attacco, 38% (23%) in ricezione. Cucine Lube: 10 muri, 13 ace, 18 errori in battuta, 6 errori azione, 52% in attacco, 53% (29%) in ricezione. Mvp Juantorena.


Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa