Primo squillo della Normanna Aversa Academy: vittoria in amichevole in trasferta col Sabaudia

Prima storica vittoria della Normanna Aversa Academy, società che disputerà il prossimo campionato di Serie A3 di pallavolo maschile. Seppur in amichevole la squadra guidata da coach Giacomo Tomasello è riuscita ad imporsi in trasferta contro la Pallavolo Sabaudia, che sarà una delle avversarie del girone, guidata da una ex conoscenza del volley normanno, quel Sandro Passaro che è stato ad Aversa in un anno di Serie A2.

La truppa aversana è partita con grandi speranze per raggiungere la città laziale ed è riuscita a regalare subito un primo sorriso ai tifosi normanni così come ai dirigenti che erano presenti tra panchina e spalti. E’ stata una gara intensa che si è chiusa con la vittoria per 3-1 della Normanna Aversa Academy che dopo aver perso il primo parziale praticamente non ha sbagliato più nulla andando a conquistare quel sorriso che può mettere in palio un allenamento congiunto tra due formazioni della stessa categoria.

Per la cronaca la partita è iniziata con i padroni di casa che sono riusciti ad imporsi nel primo parziale col punteggio di 25-22. In quel momento è venuta fuori tutta la grinta dei ragazzi di Tomasello che spronati anche dalle parole del direttore sportivo Alberico Vitullo hanno dimostrato di essere stati scelti per essere protagonisti e prima hanno pareggiato i conti vincendo il secondo parziale 20-25 e poi si sono lanciati in una stupenda maratona nel terzo set. Normanna prima avanti e poi ‘acciuffata’ al rush finale da Sabaudia, si arriva 24-24 e si va ai vantaggi. Lì poi è anche una sfida di nervi, e ad avere la meglio sono Alfieri e compagni che riescono a controbattere punto su punto agli avversari portando poi a casa uno stupendo 29-31 che lancia Aversa. Poi nel quarto parziale praticamente gli allenatori schierano in campo i giocatori che fino a quel momento avevano visto solamente la panchina. E anche in questo parziale la Normanna Aversa Academy fa la voce grossa riuscendo a vincere il parziale 18-25, guadagnandosi il rispetto dei laziali e soprattutto una bella pecca sulle spalle dall’allenatore che è stato veramente felice della partita.

A fine partita coach Tomaselllo ha parlato della gara sottolineando il “discreto livello di attenzione e di atteggiamento della squadra. Bisogna lavorare ancora tanto ma per adesso ci godiamo questa buona prestazione”.