SuperLega Credem Banca: risultati della 2a di ritorno

SuperLega Credem Banca
2a giornata di ritorno: show in trasferta di Milano che beffa la Lube al fotofinish. Trento “rovina” la festa alla Candy Arena. Il derby della via Emilia va a Modena. Perugia espugna Verona al tie break

Risultati 2a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca:
Calzedonia Verona-Sir Safety Conad Perugia 2-3 (16-25, 27-25, 25-18, 18-25, 10-15); Vero Volley Monza-Itas Trentino 0-3 (19-25, 29-31, 21-25); Cucine Lube Civitanova-Allianz Milano 2-3 (23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15); Leo Shoes Modena-Gas Sales Piacenza 3-0 (25-21, 33-31, 25-23).

Giocata mercoledì : Consar Ravenna-Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-2 (25-19, 21-25, 21-25, 25-23, 15-10).

Rinviata : Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Kioene Padova.

Turno di riposo : Top Volley Cisterna.

 

Vero Volley Monza – Itas Trentino 0-3 (19-25, 29-31, 21-25) – Vero Volley Monza: Orduna 0, Dzavoronok 12, Galassi 2, Ramirez Pita 1, Sedlacek 16, Beretta 7, Federici (L), Calligaro 0, Buchegger 1, Yosifov 4, Goi (L), Louati 4. N.E. Capelli, Kurek. All. Soli. Itas Trentino: Giannelli 2, Russell 16, Candellaro 6, Vettori 11, Cebulj 11, Lisinac 13, De Angelis (L), Grebennikov (L), Michieletto 0, Djuric 0. N.E. Sosa Sierra, Daldello, Codarin, Kovacevic. All. Lorenzetti. ARBITRI: Tanasi, Piana. NOTE – durata set: 27′, 40′, 29′; tot: 96′. Spettatori: 1.863. MVP: Russell.

La prima stagionale della Vero Volley Monza davanti al pubblico di casa della Candy Arena di Monza si chiude senza gioie. Nella seconda giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca 2019/20 a prendere i tre punti sono gli ospiti dell’Itas Trentino, lucidi nel chiudere il match in tre set infliggendo la seconda sconfitta consecutiva al Vero Volley. Soli deve rinunciare a Kurek, per lui fastidio alla schiena, contando sull’esordio da titolare del cubano Ramirez Pita, poi sostituito da Dzavoronok dal secondo set in poi come posto due. Monza fatica ad accendersi, riuscendo però nel parziale di mezzo a farsi sentire sia con il servizio che a muro (2 di Beretta e 1 di Yosifov) e mettendo la testa avanti per più di una volta. Alla fine, però, a spuntarla è sempre Trento, che chiude ai vantaggi con le accelerazioni di Russell (16 punti, 1 ace e il 78% in attacco) e un positivo Lisinac dal centro (13 punti, 3 muri ed il 69% in attacco). Boccone amaro per i lombardi, attesi domenica da Perugia e poi da Civitanova per i Quarti della Del Monte® Coppa Italia. Le notizie positive comunque non mancano: oltre al ritorno a casa c’è il recupero, non ancora completo, di Buchegger, sceso in campo quest’oggi a dare una mano ai suoi ma lontano dalla migliore condizione.

MVP: Aaron Russell (Itas Trentino)
Spettatori: 1.863

Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Abbiamo messo più cuore rispetto a quello visto nelle ultime gare. Dobbiamo migliorare sicuramente. Questa squadra può dare di più rispetto a oggi e alla gara contro Milano. La strada è dura e lunga. Vogliamo crescere anche se i risultati non ci danno una mano. Dobbiamo essere noi ad aiutarci con la qualità di gioco. Oggi sapevamo che saremmo stati in emergenza, motivo per cui avevo detto ai ragazzi di aspettarsi di uscire ed entrare, cambiare, magari giocare fuori ruolo. Lo hanno fatto bene, col giusto piglio. Dobbiamo mettere più qualità perchè durante la gara diventiamo scontati e questo si ripercuote sul nostro entusiasmo, aspetto fondamentale per risolvere i momenti cupi del match “.
Davide Candellaro (Itas Trentino): Sapevamo che non sarebbe stato semplice, dopo una sosta lunga, in un palazzetto così caldo come quello di Monza. Credo però che la nostra squadra sia stata brava a stare nel gioco, leggendo bene le situazioni e concretizzando nel momento in cui era importante farlo attraverso le situazioni studiate in questo periodo di sosta. E’ una vittoria che fa bene e ci dà morale. Possiamo crescere molto e già nelle prossime due o tre gare potremo far vedere ulteriori miglioramenti “.

 

Cucine Lube Civitanova – Allianz Milano 2-3 (23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15) – Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 1, Juantorena 12, Bieniek 7, Rychlicki 19, Leal 21, Anzani 12, Marchisio (L), Balaso (L), Kovar 2, Massari 1, D’Hulst 0. N.E. Simon, Diamantini, Ferri. All. De Giorgi. Allianz Milano: Sbertoli 2, Gironi 4, Clevenot 14, Abdel-Aziz 30, Basic 9, Kozamernik 4, Hoffer (L), Pesaresi (L), Okolic 1, Alletti 5, Weber 0, Izzo 0. N.E. Petric. All. Piazza. ARBITRI: Gnani, Puecher. NOTE – durata set: 31′, 24′, 22′, 32′, 16′; tot: 125′. Spettatori: 3.471. Incasso: 31.827 euro. MVP: Abdel-Aziz.

L’Allianz Milano compie l’impresa all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, gremito da 3471 spettatori nella seconda giornata di ritorno della Regular Season di SuperLega Credem Banca. La squadra di Roberto Piazza supera la Cucine Lube Civitanova al tie break (23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15) a conclusione di una vera e propria battaglia di muscoli, terminata con la prima sconfitta stagionale in Campionato (dopo ben 13 vittorie di fila in altrettante partite giocate) per il team marchigiano Campione di tutto.

La partita.
Biancorossi schierati con la coppia Anzani-Bienek al centro, con Simon a riposo, al cospetto di una Milano che sostituisce l’indisponibile Petric (problema muscolare) alternando in posto 4 Gironi e Basic. Nel primo parziale il team di casa si arrende 23-25 dopo essere riuscito a ricucire per due volte un break sfavorevole (14-16 prima, 19-21 poi), prima del muro di Sbertoli che rilancia l’Allianz. Il punto decisivo lo mette Nimir, trascinatore con ben 10 punti. La Cucine Lube ritrova la strada maestra in attacco nel secondo set (63% di positività contro il precedente 43%), dominato con Juantorena e Leal sugli scudi (8-5, poi 14-9) e chiuso 25-18 da un muro vincente del cubano naturalizzato brasiliano su Nimir. Il terzo parziale è ancor più un monologo dei cucinieri, avanti 8-1 in apertura, sul micidiale turno al servizio di Juantorena. Finirà 25-13, con l’opposto lussemburghese Rychlicki a schiacciare con l’83% di efficacia. La gara riserva altre sorprese perché nel quarto set, complice un calo in attacco dei marchigiani, è l’Allianz Milano a fare la voce grossa, alzando il livello della battuta (con Clevenot, oltre che col solito Nimir), ma soprattutto sfruttando al meglio tutte le occasioni di rigiocata in attacco. Con il suo bomber olandese nel consueto ruolo di condottiero (10 punti): sarà lui a mettere a terra la palla vincente (25-23), dopouna rimonta della Lube fino al 23-24, partendo dal 9-17. L’attaccante olandese, 30 punti totali nel tabellino (43% in attacco, 4 ace e 3 muri) ed MVP della gara, si esalta anche nel tie break con la battuta (3 ace) che trascina i lombardi dal 7-9 al 15-10 per la vittoria.

MVP: Nimir Abdel-Aziz (Allianz Milano)
Spettatori: 3.471
Incasso: 31.827 euro

Kamil Rychlicki (Cucine Lube Civitanova): “Partita con troppi alti e bassi da parte nostra, specie nel quarto set in cui abbiamo dato a Milano la possibilità di prendere un largo vantaggio all’inizio. Nel quinto set purtroppo non abbiamo potuto far nulla per neutralizzare la loro battuta. Peccato per la sconfitta, ma abbiamo l’opportunità di riscattarci subito in Campionato, scendendo in campo tra pochi giorni, ed è a questo che dobbiamo pensare già adesso”.
Nimir Abdel-Aziz (Allianz Milano): “Abbiamo compiuto una vera e propria impresa venendo a vincere a Civitanova Marche contro la squadra più forte del mondo. Non provate a dire che sia stato solo merito mio: è stata una vittoria di squadra, un successo di tutta la rosa. Peraltro non sono per niente contento della mia prestazione, eccezion fatta per il turno al servizio del tie break. In attacco devo esprimermi meglio”.

 

Leo Shoes Modena – Gas Sales Piacenza 3-0 (25-21, 33-31, 25-23) – Leo Shoes Modena: Christenson 2, Anderson 14, Mazzone 11, Zaytsev 12, Bednorz 18, Bossi 8, Iannelli (L), Rossini (L), Estrada Mazorra 0, Salsi 0. N.E. Truocchio, Kaliberda, Pinali, Sanguinetti. All. Giani. Gas Sales Piacenza: Cavanna 0, Berger 11, Stankovic 9, Nelli 19, Kooy 16, Krsmanovic 4, Fanuli (L), Scanferla (L), Botto 0, Pistolesi 0, Fei 0. N.E. Yudin, Tondo, Copelli. All. Gardini. ARBITRI: Cerra, Pozzato. NOTE – durata set: 30′, 40′, 30′; tot: 100′. Spettatori 4.418. Incasso:45.049 euro. MVP: Bednorz.

Un PalaPanini con oltre 4400 spettatori accoglie il terzo derby della via Emilia tra la Leo Shoes Modena e la Gas Sales Piacenza. Il team di casa parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Bossi e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Piacenza si schiera con Cavanna-Nelli, in banda Kooy-Berger, Stankovic-Krsmanovic al centro e Scanferla libero. Il match si apre punto a punto con Modena che va sull’8-6. Christenson alza ancora il ritmo per i canarini che vanno sul 17-15. Piacenza non molla (17-17). La Leo Shoes chiude il parziale con lo show di Zaytesev e Bednorz (25-21). L’avvio del secondo set è sulla falsariga del primo, con l’iniziativa nelle mani di Modena (9-7). Poi, però, è di altissimo livello la reazione di Piacenza che mette la freccia e segna il 17-19. Si procede punto a punto. Al cardiopalma il finale di set (29-29) con il PalaPanini che spinge tantissimo. Modena chiude un parziale ben giocato da ambo le parti (33-31). Nel terzo set la Leo Shoes va sul 14-11 e amministra il vantaggio spuntandola 25-23 per la posta piena.

MVP: Bartosz Bednorz (Leo Shoes Modena)
Spettatori 4.418
Incasso:45.049 euro

Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “L’ultimo periodo non è stato buono a livello di gioco e c’era tensione. Siamo stati bravi nell’approccio, determinati e lucidi anche quando la partita si complicava, a eccezione del passaggio a vuoto nel secondo set. La battuta? Siamo andati bene un po’ in tutto il girone di andata, ma non dobbiamo pensare ai punti facili, dobbiamo essere bravi a costruirci i punti con la difesa. Micah e Anderson? Hanno lavorato bene nella sosta, soprattutto sulla testa: da adesso in poi dobbiamo assumerci le nostre responsabilità”.
Andrea Gardini (allenatore Gas Sales Piacenza): “Abbiamo giocato una buona gara contro una grandissima squadra. Serviva maggiore lucidità nei momenti topici dei set. Torniamo in palestra consci della nostra forza, sapendo che dobbiamo ancora lavorare, giorno dopo giorno”.

 

Calzedonia Verona – Sir Safety Conad Perugia 2-3 (16-25, 27-25, 25-18, 18-25, 10-15) – Calzedonia Verona: Spirito 1, Muagututia 15, Solé 12, Boyer 19, Asparuhov 10, Cester 5, Donati (L), Marretta 0, Bonami (L), Aguenier 0, Chavers 1, Kluth 0. N.E. Zanotti, Franciskovic. All. Stoytchev. Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 2, Leon Venero 20, Podrascanin 8, Atanasijevic 16, Lanza 20, Ricci 11, Biglino (L), Piccinelli (L), Zhukouski 0, Colaci (L), Taht 0, Russo 0, Plotnytskyi 0. N.E. Hoogendoorn. All. Heynen. ARBITRI: Simbari, Cappello. NOTE – durata set: 25′, 35′, 25′, 27′, 17′; tot: 129′. Spettatori: 3.496. MVP: Lanza.

La Calzedonia Verona vende a prezzo carissimo la pelle contro la Sir Safety Conad Perugia. All’Agsm Forum è spettacolo vero, ma alla fine è la Sir a imporsi al tie break. Una lotta fino all’ultimo respiro contro ogni pronostico. Il primo set è in mano agli ospiti, che alzano il muro e creano una distanza incolmabile. Nei seguenti due parziali sono i gialloblù ad alzare la testa e prendere in mano la gara, ricevendo meglio e risultando più incisivi in attacco. Muagututia e Boyer fra i migliori in campo per la Calzedonia, ma tutta la squadra gira ad altissimi ritmi. Perugia, invece, deve affidarsi a Pippo Lanza per sbloccare il gioco e tornare in partita con un quarto set più in palla, grazie anche alla crescita di Leon. Suoi i punti decisivi per ritrovare il pari. Si gioca fino in fondo. Al tie break il duello è sanguigno, Perugia passa avanti sul 3-4, ma il muro di Asparuhov riequilibra i conti. Cambio campo sul 5-8, poi è ancora il muro gialloblù a tenere aperta la sfida (10-12) Gli scambi sono infiniti, ma la Sir mantiene la lucidità per affondare il colpo.

MVP: Filippo Lanza (Sir Safety Conad Perugia)
Spettatori: 3.496

Luca Spirito (Calzedonia Verona): “Un po’ di delusione c’è. Giochi contro Perugia e la metti sotto per buona parte della gara, quindi ti aspetti di arrivare al quinto set e portarla a casa. Non è andata così, ma siamo sulla buona strada. Ottimo l’atteggiamento in campo, si vedeva la voglia di vincere da parte di tutti. Nonostante qualche imprecisione che ha creato dei buchi, abbiamo lavorato bene in difesa e copertura. Bravi tutti, si è visto anche dal contributo dalla panchina. Chi è entrato ha dato tutto”.
Filippo Lanza (Sir Safety Conad Perugia): “Verona ha preso punti con Trento e Modena. In casa gli scaligeri sfruttano il fattore campo. Valeva la pena lottare per due punti che sono sempre guadagnati, soprattutto in una trasferta così dura” .

Giocata ieri :
Consar Ravenna – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-2 (25-19, 21-25, 21-25, 25-23, 15-10) – Consar Ravenna: Saitta 3, Cavuto 15, Cortesia 9, Vernon-Evans 16, Ter Horst 9, Grozdanov 8, Marchini (L), Kovacic (L), Stefani 0, Batak 0, Bortolozzo 1, Lavia 18, Recine 0. N.E. Alonso. All. Bonitta. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Radke 1, De Barros Ferreira 15, Caneschi 7, Miskevich 15, Grozdanov 21, Di Martino 7, Mauti (L), Sorgente (L), Alfieri 0, Van Tilburg 0, Scopelliti 0, Fey 0. N.E. Battaglia. All. Colucci. ARBITRI: Vagni, Zanussi. NOTE – durata set: 26′, 27′, 29′, 33′, 18′; tot: 133′. Spettatori: 1.531. MVP: Lavia.

Classifica
Cucine Lube Civitanova 39, Sir Safety Conad Perugia 33, Leo Shoes Modena 31, Itas Trentino 30, Allianz Milano 30, Kioene Padova 18, Consar Ravenna 18, Calzedonia Verona 18, Vero Volley Monza 15, Gas Sales Piacenza 12, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 9, Top Volley Cisterna 9, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 5.

1 incontro in meno: Kioene Padova, Top Volley Cisterna.

2 Incontri in meno: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Prossimo turno
3a Giornata di Ritorno SuperLega Credem Banca
Domenica 19 gennaio 2020, ore 18.00

Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it

(Lot-Moratti)
Addetto al Video Check: Cutrì Segnapunti: Falzi
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Leo Shoes Modena Diretta Eleven Sports
(Spinnicchia-Rapisarda)
Addetto al Video Check: Diana Tommaso Segnapunti: Giacomi
Gas Sales Piacenza-Calzedonia Verona Diretta Eleven Sports
(Boris-Canessa)
Addetto al Video Check: Tavarini Segnapunti: Fiumara
Sir Safety Conad Perugia – Vero Volley Monza Diretta Eleven Sports
(Goitre-Cesare)
Addetto al Video Check: Magnino Segnapunti: Pacifici
Allianz Milano – Consar Ravenna Diretta Eleven Sports
(Santi-Sobrero)
Addetto al Video Check: Gentile Segnapunti: Balconi
Itas Trentino – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Diretta Eleven Sports
(Puecher-Caretti)
Addetto al Video Check: Lobrace Segnapunti: Sofi

Turno di riposo : Kioene Padova