Ace e colpo di tacco di Della Lunga: Siena vince al tiebreak a Brescia

Siena vince una partita meravigliosa a Brescia. La Emma Villas Aubay vince nonostante il problema fisico a Marco Fabroni, che lascia il campo nel terzo set. Vince nonostante il recupero della Gruppo Consoli Centrale del Latte, che vince il quarto parziale e porta la sfida al tiebreak. E vince recuperando dopo che i padroni di casa nel quinto set si erano portati anche sul +3.

Due ace di Della Lunga e un colpo di tacco difensivo dello stesso schiacciatore di Siena risultano decisivi per il successo senese. I toscani allungano la loro striscia di vittorie: ora sono 4 i trionfi di fila in campionato.

Primo set Siena in campo a Brescia con Fabroni in cabina di regia e Romanò in posto 2, Yudin e Della Lunga in banda, Zamagni e Barone al centro, l’ex di giornata di Fusco libero.

Di Igor Yudin i primi tre punti per i toscani. Quando Esposito spara out la veloce è +2 per Siena (2-4). Ottimo Zamagni subito dopo a murare lo stesso Esposito (2-5). Due punti consecutivi di Galliani riavvicinano Brescia (6-7). Il turno al servizio di Tiberti crea un break per i padroni di casa che rimontano e volano sul 10-8. Galliani realizza anche un ace. La battuta di Brescia crea difficoltà alla ricezione dei senesi, anche il servizio di Candeli porta ad una free-ball ben sfruttata dai locali. Ancora Candeli in battuta, ed è nuovamente ace per la Gruppo Consoli Centrale del Latte.

Cisolla a segno da posto 4 e poco dopo anche dai nove metri (19-12). Al centro Esposito fa 20-12. Bisi chiude il primo parziale sul 25-15.

Secondo set I senesi iniziano il secondo parziale con buoni spunti in attacco e con attenzione e profitto nel muro-difesa. Ne viene fuori un 6-9 di parziale per i toscani. E’ il solito Galliani a provare a caricarsi sulle spalle i suoi: altro ace per Brescia. Sale di qualità la prestazione di Yuri Romanò, che in bello stile realizza il punto del 10-13. Dall’altra parte della rete Tiberti guarda ancora al centro per Esposito che chiude il punto. Il sorpasso locale arriva sul 16-15. Ma rimane l’equilibrio nel set, e due errori in attacco dei locali consentono agli ospiti di allungare (18-20). Ottimo Della Lunga da posto 4 (19-21). E ancora Della Lunga è protagonista poco dopo, quando con astuzia mette fine ad uno scambio lunghissimo. Il punto è pesantissimo (19-22). Siena fa suo il secondo parziale, chiude Dore Della Lunga con l’ace del 20-25.

Romanò trascina Siena con 8 punti, 5 quelli di Della Lunga in questo set nel quale Siena ha attaccato con il 58% e ha ricevuto con il 59% di positività.

Terzo set Brescia piazza un altro break anche grazie alla battuta. E’ rapidamente 7-2 per i locali con il servizio vincente di Tiberti. Risponde Romanò dai nove metri (7-4). Buon sistema muro-difesa e successivo attacco ancora di Romanò (7-5). Di nuovo ace di Galliani (10-5). Due muri vincenti di Yudin e Zamagni riportano Siena a contatto (12-10). Fabroni avverte un fastidio fisico, entra Ciulli. Zamagni è di nuovo superlativo a muro, poi ci pensa Yudin con un ace (14-13).

Siena c’è, Della Lunga mura Galliani ed è parità (17-17). Della Lunga sale in cattedra: dai nove metri spara due ace, la Emma Villas Aubay vola sul 18-20. Il break senese prosegue con il pallonetto di Yudin (18-21). Ancora Yudin protagonista, poi Romanò è molto bravo a muro. Ed è lo stesso Romanò a chiudere il terzo parziale sul 21-25.

Quarto set Buonissime combinazioni Ciulli-Romanò in avvio di quarto parziale. Il punteggio rimane in equilibrio, nel finale di parziale i lombardi provano a fuggire via con l’ace di Bergoli (19-16). Un errore in attacco di Siena porta Brescia sul +4. Della Lunga riavvicina i suoi (20-17). Due errori poi per Siena, prima in battuta e poi in attacco. Ora il punteggio è sul 22-17. Galliani non sbaglia: 23-18. Romanò realizza un altro punto. Dopo un’azione rocambolesca Bisi chiude il quarto set sul 25-21.

Quinto set Muro pesante di Esposito per i locali nel tiebreak, Brescia va sul +3 (7-4). Romanò continua a martellare (7-5). Bisi attacca con profitto per l’8-5 con cui si va al cambio di campo. La combinazione Ciulli-Yudin dà ottimi frutti. Bellissimo ace di Yudin (8-7). Dal centro Esposito non fallisce l’occasione (9-7). Ok Romanò sulle mani del muro avversario (9-8). L’errore di Galliani porta al 9-9.

Poco dopo sbaglia anche Bisi (9-10). Galliani pareggia (10-10). Bisi e Della Lunga non sbagliano, ed è 11-11. Il muro di Galliani dà il punto break a Brescia (13-11).

Dore Della Lunga salva di tacco come un calciatore, Romanò ne approfitta ed è 13-12. L’ace di Della Lunga riapre il quinto set: 13-13. Galliani sbaglia ed è match point per Siena: 13-14. Ancora Della Lunga favoloso, un altro ace chiude il match (13-15).

 

Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia – Emma Villas Aubay Siena 2-3 (25-15, 20-25, 21-25, 25-21, 13-15)

GRUPPO CONSOLI CENTRALE DEL LATTE BRESCIA: Orlando, Tasholli, Tiberti 2, Crosatti (L), Cogliati, Bergoli 5, Bisi 20, Franzoni (L), Galliani 28, Candeli 7, Esposito 13, Cisolla 4, Tonoli, Ghirardi. Coach: Zambonardi. Assistente: Iervolino.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 6, Panciocco, Yudin 15, Fusco (L), Fantauzzo, Barone 2, Della Lunga 18, Fabroni 1, Ciulli, Romanò 30, Truocchio 3. Coach: Spanakis. Assistente: Pelillo.

Arbitri: Michele Brunelli, Cesare Armandola.

NOTE. Percentuale in attacco: Brescia 47%, Siena 46%. Muri punto: Brescia 12, Siena 11. Positività in ricezione: Brescia 49% (24% perfette), Siena 48% (21% perfette). Ace: Brescia 7, Siena 8. Errori in battuta: Brescia 12, Sena 14.

Durata del match: 2 ore e 5 minuti (23’, 27’, 27’, 28’, 20’).

 

Dichiarazioni post partita

Coach Alessandro Spanakis: “Questa è una vittoria che vale tantissimo. Brescia ha iniziato il match assolutamente in palla, noi poi abbiamo anche avuto il problema fisico di Marco Fabroni. E’ stata una vittoria di squadra, tutti hanno fatto qualcosa in più. E Ciulli è entrato molto bene in partita dal terzo set in avanti. Siamo andati bene in battuta, nel contrattacco, abbiamo difeso e toccato molti palloni a muro. Non è stato un match semplice, abbiamo giocato una gara di sacrificio. E’ stato un passo in avanti, si è evidenziata la maturità di questo gruppo. E’ la vittoria più bella della stagione per come è arrivata. La squadra ha dimostrato consapevolezza e ha vissuto i frangenti più delicati dell’incontro da gruppo. Questo è un segnale veramente molto buono”.

 

Yuri Romanò: “E’ una vittoria di squadra, arrivata dopo tante difficoltà. Brescia si è dimostrata una formazione molto difficile da affrontare, come ci si attendeva. Nonostante il problema fisico di Marco Fabroni siamo stati sul pezzo, attenti e concentrati. Abbiamo messo a frutto il lavoro che facciamo quotidianamente in allenamento. Questo successo ci riempie di soddisfazione, è stata la vittoria più difficile e quindi a mio avviso la più bella delle ultime quattro di fila che abbiamo centrato. Questa partita ci dà ulteriore convinzione nei nostri mezzi, vincere quattro match di fila è importante e significativo. La mia prestazione? Sono contento di fornire il mio contributo e di aiutare il team”.