Cuneo finalmente riabbraccia Filippi

Cuneo finalmente riabbraccia Filippi

Andato al Club Italia quando la Città fu orfana di Superlega, ora il palleggiatore cuneese fa il suo ritorno a casa e chissà che non sia un segno.

 

Un ritorno che il Club e coach Serniotti valutavano da tempo e che si è finalmente realizzato; Luca Filippi vestirà nuovamente la maglia della sua Città. Il palleggiatore nato e cresciuto a Cuneo, una volta percorse tutte le giovanili nel vivaio cuneese, alla chiusura della Superlega volò al Club Italia, iniziando così la sua carriera professionale e la crescita personale. Adottato dal Volley Parella Torino, da matricola ne è diventato una colonna portante, facendo ben due promozioni in serie A; la prima con Battocchio in panchina che tuttavia la società torinese non disputò e poi l’ultima nel 2019 da regista titolare, che ha visto l’ascesa nella neo costituita A3.

Ora riabbraccia la sua Cuneo, con un bel bagaglio di esperienze e tanta, tanta voglia di essere finalmente protagonista su quel campo che profuma di casa: « Sono cresciuto passando le domeniche al palazzetto guardando le partite della serie A da bordo campo ed e proprio lì che è nata la mia passione per la pallavolo. Son dovuto andare via da Cuneo quando ha chiuso, è stato bruttissimo, ma ripensandoci adesso è stato l’input che mi ha dato la possibilità di fare nuove esperienze pallavolistiche ed extrapallavolostiche che mi hanno fatto maturare molto. Sicuramente poter tornare nella mia città, dove tutto è nato, è un’emozione forte, ma soprattutto un sogno che si realizza. Cuneo è sempre stata una delle piazze più importanti del volley italiano, ed ora ci sono i presupposti per riportarla lì, dove merita di stare. Fin da subito ho avuto una buona impressione del Club e dello staff, ma soprattutto dell’organizzazione e della serietà che li contraddistingue. Non ho mai avuto la fortuna di essere allenato da Serniotti, ma la sua carriera parla da sola e credo di avere una grandissima opportunità e molto da imparare con lui. L’obiettivo principale è sempre quello di creare un bel gruppo, una bella squadra in modo da poter lavorare serenamente e intensamente al fine di raggiungere i giusti traguardi; personalmente, invece, sarà quello di imparare il più possibile dai compagni più esperti e sfruttare al meglio tutte le opportunità che si presenteranno davanti».

Coach Serniotti: « Da qualche anno chiedevamo a Luca se voleva ritornare a Cuneo, finché quest’anno ha accettato la nostra proposta. Partirà con il ruolo di secondo alzatore, ma son sicuro che quando sarà chiamato in causa darà un importante contributo a fare risultati altrettanto importanti».

Un giocatore dal carattere tosto, cresciuto con il sogno di giocare un giorno in serie A nella sua Città e che ora spera di poterlo fare con il sostegno del pubblico e dei tifosi di cui ha ben vividi i ricordi e il calore.

 

 

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley