Cuneo vende cara la pelle a Bergamo

Cuneo vende cara la pelle a Bergamo

La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo cede dopo due ore di gioco punto a punto con i primi della classe.

 

 

Una semifinale di altissimo livello quella andata in scena a Cisano Bergamasco tra i padroni di casa dell’Agnelli Tipiesse Bergamo e la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo. Due ore di partita dove a parte il primo set, entrambe le compagini si sono date battaglia con grandi performances. Pistolesi e compagni vendono caro ai bergamaschi l’accesso alla Finale della Del Monte® Coppa Italia.

Lo starting six di Cuneo: Pistolesi palleggio, Wagner opposto, Bonola e Codarin centro, Tiozzo e Preti schiacciatori; Catania (L).
Coach Graziosi schiera: Finoli palleggio, Santangelo opposto, Cargioli e Signorelli al centro, Terpin e Pierotti schiacciatori; D’Amico (L).

Inizio testa a testa, con Milesi per primo dai nove metri e la parallela di Wagner che è subito cambio palla. Gioco punto a punto, poi i padroni di casa allungano (10-6) con la prima richiesta di video check. Cuneo va al servizio con Tiozzo, ex dell’incontro come Preti, che va a ridurre il gap degli orobici (10-8). Sul 13-8 coach Serniotti chiama il primo time out di serata per evitare la fuga dei ragazzi di Graziosi. Si torna in campo, Finoli mette a dura prova la ricezione cuneese (15-8), ci pensa l’opposto brasiliano con un attacco in diagonale stretta ad interrompere il turno al servizio. Terpin e Wagner sbagliano le rispettive battute, poi il mani out di Preti su Santangelo ed è lo stesso schiacciatore di Cuneo ad andare dai nove metri. Sul 19-11 entra Bisotto per Preti in ricezione, al servizio Santangelo che batte fuori e manda Codarin alla battuta per i cuneesi (19-12). Ottima prestazione di Bisotto, che sul 23-15 lascia nuovamente il posto a Preti. Tiozzo mette out la battuta ed è set ball per Bergamo (24-15). Chiude Terpin in diagonale sul 25-15.

Secondo set partono avanti i padroni di casa, con Terpin che allunga al servizio con l’ace (5-2). Il recupero di Cuneo al 6° punto con il rigore di Tiozzo. Bergamo prende palla con Santangelo al servizio, ma i cuneesi non demordono e restano incollati agli orobici (13-12). Il doppio ace di Santangelo porta al +4 per Bergamo e coach Serniotti richiama i suoi (16-12). Al rientro in campo riprende palla Tiozzo e manda Codarin al servizio, che non sbaglia, prima mette in difficoltà e nel turno successivo trova l’ace. Ottimo il muro a tre di Cuneo su Pierotti ed è 16 pari. Passa avanti Cuneo (17-18) con un’ottima correlazione muro difesa ed è Bergamo a chiamare il time out. Out l’attacco di Wagner, recupera Tiozzo con un lungolinea e poi viene chiamato Galaverna per sostituirlo al servizio che però termina in rete e rientra lo schiacciatore veneto (19-19). Il muro di Cargioli su Preti e l’ace di Finoli portano al +2 bergamasco (21-19). Risponde ancora una volta Wagner, mandando Bonola dai nove metri che purtroppo sbaglia (22-20). Out anche la battuta di Terpin (22-21). Ottima l’intesa tra Finoli e Cargioli (23-21). Preti non ci sta, si conquista il turno al servizio e replica subito dopo in attacco (23-23). Picchia forte Codarin sul muro di Bergamo ed è set ball per Cuneo (23-24). Errore di Preti ed è parità. Entra Bisotto (24-24). Out il servizio di Pierotti e poi il muro di Tiozzo su Santangelo, Cuneo si aggiudica il set per 27-25 e riporta in parità il match (1-1).

Mantengono il buon mood i cuneesi che partono avanti (0-2), poi i padroni di casa recuperano e pareggiano con al 3° punto. L’ace di Terpin porta avanti Bergamo (4-3). Il primo tempo di Codarin segna prima il 5-5 e subito dopo il 6-6, con seguente turno al servizio del centrale che difende subito dopo, ma è Pierotti a mettere giù la palla in posto cinque dove non arriva Preti (7-6). Sbaglia dai nove metri Milesi e cede palla a Tiozzo (8-8). Il match procede punto a punto, con un alto livello di pallavolo in campo. Bergamo allunga a +3, Preti e Wagner contengono gli orobici. Sul 15-11 entra Gonzi per Pistolesi. Bene la difesa cuneese che non lascia cadere nulla nei 3 metri, poi la palla è per Preti che si fa trovare pronto. Un mani out di Tiozzo manda Codarin al servizio, poi il muro cuneese viene dato out, nonostante le proteste di lettura (17-13). L’ace di Pierotti su Preti vede il cambio con Bisotto, poi è out l’attacco di Terpin che manda Gonzi al servizio. Invasione di Finoli nell’attacco di seconda intenzione (18-15). I cuneesi vendono cara la pelle. Sul 19-16 il rientro di Preti in campo e Galaverna al servizio per Tiozzo. Terpin crea una voragine nel campo cuneese e Tiozzo riprende posto in campo. Bergamo ingrana una marcia in più e coach Serniotti sul 22-17 chiama il time out. Si torna in campo con Pistolesi per Gonzi. Terpin batte in rete mandando Wagner dai nove metri, ma Santangelo schiaccia forte sul muro di cuneese (23-18). Bene Codarin che riprende palla e manda Preti al servizio, ma un fenomenale Finoli dietro per Milesi trova il set ball (24-19). Chiudono gli orobici 25-19 con la parallela di Santangelo.

Nel quarto set parte bene Bergamo, ma Cuneo un punto alla volta recupera (6-6). Cambio al centro per Cuneo, entra Sighinolfi per Bonola. Cuneo si porta avanti 7-8 con Wagner. Il primo tempo di Sighinolfi mantiene avanti Cuneo (8-9). I padroni di casa passano avanti ma l’opposto brasiliano ritrova la parità al 10° punto. Bene Preti che picchia forte sul muro bergamasco e va dai nove metri (13-12). Si danno battaglia le due compagini, sul 14-13 entra Bisotto per Preti ed è out il servizio di Codarin (15-13). Bene il muro di Pistolesi su Terpin, viene rigiocata ma alla fine è Tiozzo a trovare il punto (15-14). L’ace di Milesi vede il time out cuneese (17-14). Al rientro Preti torna in campo. Subito a segno l’opposto brasiliano, poi ancora sfortunato il cambio al servizio di Galaverna per Tiozzo. Recupera Sighinolfi al centro e si aggiudica il turno dai nove metri (18-16). Muro di Pierotti su Wagner, poi la parallela di Preti, l’attacco sull’asta di Pierotti ed infine l’attacco sul muro di capitan Pistolesi, vedono coach Graziosi chiamare il time out (20-19). Sul 21-19 entra Mancin per Cargioli al servizio, ma Preti e Tiozzo non ci stanno e il parziale sale a 22-21 con Codarin dai nove metri per Cuneo. L’ace di Pierotti è match ball (24-21) per Bergamo, l’attacco di Tiozzo è fuori per gli arbitri, coach Serniotti chiama il video check, ma serve solo a ribadire il risultato di 25-21 per i padroni di casa che vanno in Finale di Coppa Italia.

Al termine dell’incontro coach Serniotti: «  Dopo un primo set difficile, con un loro livello di battuta molto alto, abbiamo giocato con coraggio gli altri set creandoci le nostre possibilità, anche se qualche errore nei momenti importanti ha fatto la differenza. Complimenti a Bergamo, anche se rispetto alle altre occasioni ci siamo avvicinati a loro, sono in questo momento superiori a noi».

Mvp della Semifinale il centrale Lorenzo Codarin e lo schiacciatore Jernej Terpin. 

Semifinale (24/02/2021) – Coppa Italia A2/A3
Agnelli Tipiesse Bergamo – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo
3-1
(25-15/25-27/25-19/25-21)

 

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pistolesi 2, Wagner 13, Bonola 4, Codarin 8, Tiozzo 18, Preti 11, Catania (L); Gonzi, Galaverna, Bisotto, Sighinolfi 2. D’Amato e Chiapello.
All.: Roberto Serniotti
II All.: Marco Casale
Ricezione positiva:  51%; Attacco: 48%; Muri 3; Ace 2.

Agnelli Tipiesse Bergamo: Finoli 3, Santangelo 18, Cargioli 10, Milesi 7, Terpin 20, Pierotti 17, D’Amico (L); Mancin. N.e. Ceccato, Sormani, Umek, Signorelli, Rota (L2).
All.: Gianluca Graziosi.
II All.: Daniele Busi.
Ricezione positiva: 48%; Attacco: 55%; Muri 6; Ace 11.

 

Arbitri: Sessolo Maurina, Armandola Cesare.      Durata set: 23’, 28’, 28’, 29’.
Durata totale: 108’.

 

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley